Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 28/01/2015 da REDAZIONE REGIONALE

POLLINA - Energie rinnovabili a Pollina, investimenti per tre milioni. Il sindaco Culotta: Entro 5 anni ridurremo emissioni di Co2 di oltre il 70 per cento

POLLINA
Energie rinnovabili a Pollina, investimenti per tre milioni. Il sindaco Culotta: Entro 5 anni ridurremo emissioni di Co2 di oltre il 70 per cento

Si comincerà subito con l´aumento dell´uso di fonti di energie rinnovabili. Si proseguirà sostituendo i vecchi impianti di riscaldamento con caldaie ad alto rendimento alimentate a pellets e gli scaldabagni elettrici con sistemi di accumulo a fonte rinnovabile. Ma sono previste anche modifiche al sistema di mobilità, favorendo la riduzione del trasporto privato e incentivando quello collettivo, grazie all´acquisto di autobus e mezzi elettrici che saranno messi anche a disposizione dei turisti. E tutto per portare, entro il 2020, il Comune di Pollina a ridurre le emissioni di Co2 di una percentuale che oscilla tra il 20 e il 74%. Si scrive Paes, si legge Piano di Azione per l´energia sostenibile ed è l´ultima iniziativa - che rientra all´interno della nuova programmazione europea 2014-2020 - intrapresa dall´amministrazione comunale guidata dal sindaco e deputato del PD, Magda Culotta. In questi mesi il Comune ha avviato uno studio sulle cosiddette "emissioni climalteranti", cui seguirà la programmazione e l’attuazione concreta di misure e azioni che aumenteranno il ricorso alle fonti di energia rinnovabile e il miglioramento dell´efficienza energetica. L´investimento - per un totale di tre milioni di euro di cui 2,1 milioni di interventi pubblici - coinvolgerà partner privati e produrrà nuovi posti di lavoro. Saranno inoltre attuati programmi ad hoc sul risparmio energetico e l’uso razionale dell’energia grazie alla predisposizione di un inventario (IBE – Inventario Base delle Emissioni), che costituirà una fotografia della situazione energetica comunale rispetto all’anno di riferimento adottato (2011) e agli obiettivi del Patto dei Sindaci. "Pianificare uno studio attento delle energie alternative e valutare politiche sulla Green economy - commenta il sindaco di Pollina - è innanzitutto un dovere morale come amministratore, ma anche una necessità non più rinviabile in un mondo sempre più inquinato. Per questo, su mandato del Consiglio Comunale, lo scorso 30 maggio 2013 abbiamo aderito al Patto dei Sindaci dell’Unione Europea, con l’obiettivo di rendere anche il nostro Comune energeticamente sostenibile. Anche se l´obiettivo del Paes è di raggiungere una riduzione minima del 20% di emissioni di Co2, i nostri interventi puntano alla percentuale massima di riduzione, ovvero del 74 per cento". Nei prossimi 3-5 anni - che costituiscono la prima fase di attuazione - sono previste una serie di azioni, tra cui l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili; l´attuazione di politiche energetiche locali; la produzione di energia elettrica su base locale; la produzione di energia solare, eolica e da biomasse. Dal punto di vista edilizio, si punterà a una riqualificazione del settore pubblico e privato, intervenendo anche sull´aspetto energetico, mentre una parte consistente degli interventi riguarderà la mobilità, con la riduzione del trasporto privato, la promozione nelle scuole e nelle aziende di iniziative per incentivare il trasporto collettivo e azioni di sensibilizzazione della cittadinanza per un uso consapevole delle risorse energetiche legate alla mobilità. Saranno acquistati mezzi elettrici sia per la popolazione locale che per i turisti, saranno sostituiti i due veicoli a benzina del parco auto comunale e installate delle isole per la ricarica dei mezzi elettrici, intervenendo sensibilmente anche sull’illuminazione pubblica stradale e acquistando, per l’alimentazione degli edifici pubblici, energia elettrica verde, proveniente da fonti rinnovabili certificate RECS (Renewable Energy Certificate System). L´intero progetto, predisposto dalla Giunta, giovedì sarà presentato in Consiglio Comunale per l´approvazione. "I vantaggi che arriveranno dal Piano di Azione per l´energia sostenibile - conclude Magda Culotta - saranno molteplici e su più fronti, perché oltre ai benefici per l´ambiente e per la salute pubblica, si otterranno anche economie per i bilanci comunali e risparmi per le tasche dei cittadini. Che, in tempi di crisi, non guasta".


Per saperne di più
- La Produzione di energia da fonti rinnovabili consente un risparmio di 2.285,54 tCO2 pari al 32,59 % del totale.
L’azione singolarmente più significativa è quella relativa alla sostituzione di scaldacqua elettrici con sistemi di accumulo a fonte rinnovabile, che incide per 917 tCO2, pari al 13,8% del totale di riduzione delle emissioni al 2020. Al settore della Produzione di energia da fonti rinnovabili seguono quello dell’Edilizia Residenziale con un risparmio di 1897 tCO2 (12,8%), trasporti con 581 tCO2 (8%), smaltimento rifiuti e illuminazione pubblica che insieme coprono il 12%, rispettivamente 451,4 tCO2 e 463 tCO2, seguiti dall’Informazione e il Coinvolgimento dei cittadini con 367,6 tCO2 (5%) e infine la Pubblica amministrazione 82 tCO2 (1,17%).
- Gli interventi previsti a Pollina porteranno ad una riduzione di emissioni di anidride carbonica sul territorio comunale di 5.194,98 tCO2, che corrisponde al 74,07% dei consumi finali dei settori considerati nell’elaborazione dell’Inventario Base delle Emissioni al 2011 del comune di Pollina.
- Per quanto riguarda invece le azioni che necessitano di copertura finanziaria, le risorse saranno reperite sia attraverso la partecipazione a bandi europei, ministeriali e regionali sia attraverso forme di autofinanziamento (ricorso a risorse proprie e accessi al credito).
Saranno valutate dalle Amministrazioni Comunali tutte le possibili altre forme di reperimento di risorse finanziarie (fondi di rotazione, finanziamenti tramite terzi, Esco, partnership pubblico – privata).

 

ALTRE NOTIZIE

Zen Book Festival: nel quartiere Zen di Palermo un Festival dedicato alla lettura per i più piccoli dal 23 al 26 settembre
Zen Book Festival
Amato, Confintesa Sanità: ISMETT, BUCCHERI e SAN RAFFAELE, mentre aspettano ancora il Bonus Covid, Razza e Musumeci fanno passerella in vista delle prossime elezioni
Oggi 20/09/2021, il Generale Figliuolo, verrà in visita a Palermo e con l’occasione visiterà l’ISMETT, ad accompagnarlo ci saranno il Pr...
Leggi tutto
Il fascino delle candele profumate
Spesso, pensando ad una casa, non si rimane solamente colpiti dalla sua struttura degli spazi, o dalla disposizione ...
Leggi tutto
Trapaniok cerca giovani disoccupati desiderosi di intraprendere l’attività giornalistica
Trapaniok cerca giovani disoccupati che vogliano intraprendere l’attività giornalistica o che sappiano gestire una redazione o l’aspetto relat...
Leggi tutto
Apertura nuovo anno scolastico: la lettera dell´Amministrazione comunale di Erice
Apertura nuovo anno scolastico
La lette...
Leggi tutto
Oltre 546 mila visitatori nel mese di agosto nei luoghi della cultura in Sicilia, con un incremento di quasi 65 mila presenze rispetto al 2020
L’Assessore Samonà: 
“Raccogliamo i frutti di un lavo...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web