Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 07/01/2015 da REDAZIONE REGIONALE

Juventus-Inter 1-1: lassù qualcuno ama la Roma

Juventus-Inter
È ora che le feste vadano in archivio: ricomincia la Serie A, non c’è più tempo da perdere dietro alle colossali abbuffate di fine dicembre. Lo sa bene la Juve, seduta a tavola ad assistere alla partita della Roma contro l’Udinese, sfangata dai giallorossi grazie ad un gol convalidato ad Astori che non oltrepassa la linea per pochi millimetri, e ad un rigore clamoroso non fischiato ad Emanuelson: roba da farsi andare di traverso persino uno yogurt. Lo sa la Juventus e lo sa la Roma: quei 3 punti in attesa del derby d’Italia possono pesare come un panettone ricoperto di uvetta scaduta, perché l’Inter a Torino ha già dimostrato di poter tirare scherzetti mica male.

Per non sbagliare, la Juventus parte a mille e mette subito in saccoccia il gol dell’1-0 al 3’ del primo tempo: Vidal fa secca mezza difesa interista con una finta di tacco da campione e serve a Tevez un tap-in impossibile da sbagliare. La Juve domina in lungo e in largo: l’Inter sembra una squadra di dilettanti allo sbaraglio, barcolla paurosamente ma resta a galla non si sa per quale miracolo divino. I bianconeri, però, non la chiudono: prima Handanovic mura un tiro insidioso di Vidal, poi ipnotizza Pogba dopo una percussione centrale con tanto di elastico da pallone d’oro. E quando non ci pensa il portiere nerazzurro, ci pensa Banti: Chiellini viene fucilato in area da una gomitata di Juan Jesus, sarebbe rigore ed espulsione ma l’arbitro, per non infierire, fa finta di nulla. La prima frazione va in archivio con un’Inter boccheggiante e con una Juventus consapevole della propria, schiacciante superiorità: un’illusione destinata a durare ancora per pochi minuti.

Il secondo tempo ricalca inizialmente lo stesso copione, con una sottile differenza: la Juve sta tirando il freno a mano, il pressing furioso del primo tempo si è spento e l’Inter, dal canto suo, comincia a fare capolino in quel territorio sconosciuto che è la metà campo juventina. I bianconeri pagano sostanzialmente le energie spese dopo un primo tempo che, forse, ha consegnato alla Serie A la Juve più bella della stagione, e lo pagano carissimo: al minuto 63, Pogba perde un pallone assassino che Icardi, lanciato nelle praterie dello Juventus Stadium, sfrutta uccellando prima Bonucci e poi un Buffon in uscita a dir poco avventata. L’Inter riesce nell’impresa di riprendere per le corna una partita che sembrava non si stesse nemmeno giocando.

Non contenti, i nerazzurri approfittano del caos generato dal pareggio e cercano di dare il colpo di grazia ad una Juve che si lancia scriteriatamente in avanti: Icardi prima sfiora il gol con una scivolata a porta vuota, poi grazia i bianconeri non servendo un Osvaldo furioso in fuga solitaria, dopo un erroraccio di Chiellini. La Juve resta a galla grazie a Buffon e Banti, che si fanno perdonare i rispettivi errori: il portiere vola sull’ennesimo tentativo dell’argentino, l’arbitro grazia l’elegante cravatta di Chiellini su Ranocchia in area di rigore. A dare un’ulteriore sferzata alla partita ci pensa Kovacic, espulso a 5 minuti dal termine: il forcing finale, però, regala solo un’azione confusa da mille rimpalli e sventata da Handanovic quasi sotto l’incrocio. Alla fine festeggia solo la Roma, a -1 in classifica e consapevole che, lassù, ogni tanto amano anche lei.

Gabriele Li Mandri



 

ALTRE NOTIZIE

Rubrica: Ricordi di Sicilia “Amori Proibiti: La Fuitina… la fuga d’amore in Sicilia”
Accurrìti amici, accurrìti cummàri, vinìtimi, vinìtimi a cunfurtàri, nca a scialaràta ri ma fì...
Leggi tutto
Rubrica dell´Accademia: Ridiamoci sopra.., venerdì 18 giugno 2021
Lo sappiamo bene è lo dicono da sempre anche i maggiori esperti: ridere fa bene. E non solo, essere di buon umore ci consente di affrontare al ...
Leggi tutto
Sigel Marsala, l’opposto dalla mano pesante in dote a coach Delmati è l’americana Akuabata Okenwa
Rinforzo nel ruolo di opposto per la Sigel Marsala del nuovo corso Delmati! Akuabata Felisa Okenwa, opposto californiana alla primissima esperienza eu...
Leggi tutto
TRAPANI: FERMATO AD UN CONTROLLO SU CICLOMOTORE SENZA CASCO AGGREDISCE I CARABINIERI. ARRESTATO 51ENNE
Nei giorni scorsi i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto un 51 enne per il reato di resistenza a P...
Leggi tutto
ALCAMO E CAMPOBELLO: INSOFFERENTI AI DOMICILIARI SI AGGRAVA LA PENA VANNO IN CARCERE
Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara hanno tratto in arresto, in ottemperanza ad un ordinanza di aggravamento d...
Leggi tutto
Trapani, Social Housing di via Pantelleria
Dopo il primo avviso con cui l´amministrazione comunale, d´intesa con l´IACP ha assegnato 12 delle 22 abitazioni componenti la palaz...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web