Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Tempo libero il 26/12/2014 da REDAZIONE REGIONALE

PALERMO - L’allegra e trasgressiva musica de Le Papole al MAP.015, all’interno del Dock7 (ex Tirrenia), in via dell’Arsenale 7 sabato 27 dicembre alle 22 Project by Il Ricovero, Palab, Officina Di Dio, Jackass, Robertone e Mario Caminita

PALERMO
Allegri, divertenti, trasgressivi, sopra le righe e soprattutto imprevedibili. “MAP.015”, all’interno del Dock7 (ex Tirrenia), in via dell’Arsenale 7, sabato 27 dicembre alle 22 ospita Le Papole, ovvero il quintetto formato da Alessandro Torcivia (voce), Fabio Alessi (chitarra acustiche-elettriche e cori), Manfredi Tumminello (chitarre acustiche-elettriche e cori), Marco D’Arpa (basso elettrico e cori) ed Emanuele Rinella (batteria).

Il progetto Papole prende forma dalle idee iniziali dei due fondatori Alessandro Torcivia (voce) e Marco D’Arpa (basso) dopo anni di ricerca del giusto equilibrio tra l’esigenza di una band stabile e affiatata, e la possibilità di procedere in modo uniforme e continuo nella direzione della crescita, della produzione di nuovi brani e di testi. Si è successivamente unito Fabio Alessi (chitarra e irrinunciabile autore), e in seguito Emanuele Rinella (batteria) e Manfredi Tumminello (chitarra e voce). Nessuno degli elementi componenti la band è “solo” un musicista. Tutti recitano sul palco in un esperimento oggi ben riuscito: una band senza frontman, o almeno senza un solo frontman (oltre al cantante) in cui ognuno ha un ruolo di primo piano quando giunge il momento; quella de Le Papole si può definire una frontband. Tutti inoltre contribuiscono alla crescita del repertorio in modo perfettamente coerente rispetto alle intenzioni iniziali dei fondatori, e la presenza di ciascuno è divenuta, ad oggi, irrinunciabile. All’attivo Le Papole hanno un cd intitolato “Cazzilla”.

“Cazzilla” è un progetto costituito da una selezione di brani musicali tratti dal repertorio inedito della band, e brevi poesie d’amore accompagnate, queste, solo da una chitarra.
Più nel dettaglio, il progetto è costituito da quattro brani musicali di genere diverso, un crossover che mescola vari stili musicali, dal classico rock, al mediterraneo, passando dal funk, facendo a tratti il verso al peggiore neomelodico. E’ contenuta anche nel cd una traccia 80’s remix dance del brano che dà il titolo all’album, realizzato da Mario Caminita, noto dj e produttore musicale siciliano. I brevi recitativi accompagnati dalla chitarra, descrivono, in maniera surreale tristi e disillusi quadretti dell’amore nella quotidianità.
Fa eccezione il brano “Cazzilla”, che tratta, sì, di Amore, ma un amore particolare: quello per gli antichi mestieri agroalimentari palermitani, che oggi tutti vogliono definire (fighetti!) “street food”; ma che noi da sempre amiamo e conosciamo con soavi nomi come “panellaro”, “mevusaro”, etc. etc. Il brano è preceduto da un “cunto” introduttivo “abbanniato” dal cantautore siciliano Mario Incudine.
Dopo due minuti di silenzio, in coda al decimo brano, la ghost track è “Innamorarsi a dodici anni (a livello che ti amo, và)”, uno dei brani del disco, cantato in cinese tradizionale (mandarino). Il motivo di questa scelta linguistica risulta a tutt’oggi inspiegabile, perfino agli autori del gesto.

Il calendario di “MAP 015” continuerà anche nei giorni successivi.
Il 28 dicembre il giornalista e scrittore Pippo Montedoro sarà il mattatore di “POESIAinMUSICA”, ovvero letture tra arte e realtà. Ospiti: Salvo Piparo e Stefania Blandeburgo , Marco Pomar e Giuditta Perriera, con la musica della Bottega Retrò e degli HalfChicken.

Il 29 dicembre c’è Rockristmas, i migliori musicisti e interpreti palermitani si alterneranno sul palco cantando brani natalizi in chiave rock. In scaletta, fra gli altri, i Tre Terzi, Chiara Minaldi, Alessandra Salerno, Antonio Putzu, treephase band, Alex and the black cats, Irish Quartet, Jack & the Starlighters.

Il 30 dicembre largo ai giovani, con i musicisti provenienti dal "Cast Gattuso”. ad alternarsi sul palco in una sorta di jam session tra allievi di una delle più prolifiche scuola di musica di Palermo.

Il 31 dicembre dalle 21 sarà MAP.015ilCAPODANNO, festa di fine e inizio anno con il concerto dei Tre Terzi e il dj set by Mario Caminita.

Tutti gli appuntamenti, tranne il Capodanno, sono gratuiti a ingresso su invito. Per la notte del 31 dicembre, con entrata a invito, è possibile scegliere tra due pacchetti di prenotazione. Dalle 20,30, con cena streetfood a cura dei Panifici Graziano, 3 consumazione, concerto e djset (con area bimbi disponibile). Dalle 23,30 con 2 consumazioni, concerto e djset. Per informazioni telefonare a 393 425 1030 oppure 328 484 4452.


 

ALTRE NOTIZIE

Palermo, doppia visita il fine settimana alle ville Adriana e Resuttano promossa da BCsicilia
Nell’ambito degli eventi dedicati alle ville settecentesche della Piana dei Colli, doppio appuntamento sabato e domenica promosso dalla Sede di Palerm...
Leggi tutto
CBD, droga o sostanza benefica? Ecco cosa dicono le normative
Sul tema Cannabis nel corso degli anni sono nate tantissime discussioni, soprattutto in merito all’eventuale legalità o illegalità di qu...
Leggi tutto
Raccolta di beneficenza per le famiglie bisognose organizzata da A.N.A.S
Sabato 28 Gennaio si terrà presso dei terreni siti a Villagrazia di Palermo, esattamente in Via Starrabba, un evento benefico dedicato alla r...
Leggi tutto
Al via alla formazione generale per i volontari del Servizio Civile Universale presso le sedi A.N.A.S.
Il 19 gennaio ha avuto inizio il percorso formativo generale per i volontari vincitori del Servizio Civile in Digital Generation ed Educare Digitale. ...
Leggi tutto
La guerra ai…”castelli di sabbia".
Abuso d’ufficio? A pensar male…

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web