Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 12/12/2014 da REDAZIONE REGIONALE

VITTORIA - Presentato il protocollo per il Mercato ortofrutticolo. Il sindaco: storico passaggio dal buco nero al marchio di legalità

VITTORIA
Il Mercato ortofrutticolo di Vittoria ha un proprio protocollo di legalità. A sottoscriverlo sono stati il Prefetto, Annunziato Vardè, il sindaco, Giuseppe Nicosia, il presidente di Vittoria Mercati Srl, Emanuele Garrasi, i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil, Giovanni Avola, Paolo Sanzaro e Giorgio Bandiera, i presidenti di Coldiretti e Confagricoltura, Gianfranco Cunsolo e Sandro Gambuzza, e il presidente dell’associazione concessionari dell’ortomercato, Filippo Giombarresi.
Il protocollo, che ha durata biennale, è stato presentato ieri pomeriggio alle associazioni di categoria nella Sala degli Specchi di Palazzo Iacono.
Ad illustrare il documento sottoscritto in Prefettura è stato il primo cittadino, affiancato dal presidente del Consiglio comunale, Salvatore Di Falco,
dal responsabile della Direzione Mercati, Cosimo Costa, e dal presidente di Vittoria Mercati Srl, Emanuele Garrasi.
Numerosi gli addetti ai lavori presenti, dal presidente dei concessionari, Filippo Giombarresi (che ha definito il protocollo “uno strumento di difesa dalla criminalità”), al segretario provinciale di Coldiretti, Gianfranco Cunsolo (che ha auspicato “una buona attuazione del patto”), al presidente provinciale di Commerfidi, Salvatore Guastella (che ha proposto che il protocollo possa diventare “un marchio di legalità all’interno del marchio di qualità”), ai concessionari e ai produttori.
Il sindaco Nicosia ha illustrato gli obiettivi del protocollo, che punta a “garantire correttezza, trasparenza, efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa, in modo da prevenire possibili infiltrazioni della criminalità organizzata nell’ambito del mercato ortofrutticolo”.
Ciascuno dei firmatari ha assunto impegni specifici. La Prefettura dovrà eseguire i controlli preventivi per accertare l’assenza di tentativi di infiltrazione mafiosa. Il Comune, attraverso la Direzione Mercati, dovrà segnalare alle forze dell’ordine ogni elemento utile a individuare collegamenti o condizionamenti di soggetti potenzialmente vicini alla criminalità organizzata con operatori economici che svolgono attività all’interno del Mercato; dovrà prevedere nei bandi di concorso, negli avvisi pubblici o in caso di trasferimenti delle assegnazioni o modifiche delle compagini societarie, che i soggetti partecipanti siano sottoposti ad un controllo preventivo antimafia; dovrà promuovere procedure di controllo delle aziende che conferiscono merce all’interno del Mercato ortofrutticolo e segnalare eventuali anomalie alla Prefettura; dovrà prevedere nei provvedimenti concessori e nei rapporti contrattuali la clausola che obblighi gli operatori a dare notizia alla Prefettura, al Comune e alla Vittoria Mercati di ogni tentativo di usura o estorsione, intimidazione o condizionamento di natura criminale in qualunque forma esso si manifesti nei confronti dei concessionari o di altri componenti della compagine sociale o dei loro familiari (fermo restando che permane l’obbligo di denuncia degli stessi fatti all’autorità giudiziaria); dovrà assicurare uno scambio informativo reciproco, attraverso la periodica organizzazione di incontri plurilaterali; dovrà dare impulso alla Polizia locale affinché effettui un attento presidio e monitoraggio nell’area del Mercato ortofrutticolo; dovrà prevedere, direttamente ovvero nell’utilizzo dei bandi di gara relativi ai servizi da acquisire, l’utilizzo delle risorse tecnologiche disponibili, al fine di incrementare progressivamente la tracciabilità dei mezzi di trasporto, delle merci, dei contenitori ed altri beni materiali, nonché delle transazioni; dovrà esercitare le funzioni di alta sorveglianza e di indirizzo strategico in funzione della piena legalità delle attività che si svolgono nella filiera alimentare fino al consumatore, con particolare attenzione all’impegno contro le azioni di contraffazione. Le associazioni di categoria dovranno promuovere fra i propri associati la massima diffusione della cultura della legalità, favorendo l’adozione di un capillare sistema di controlli relativi alle attività svolte dai trasportatori conferenti merce; e dovranno contrastare decisamente il ricorso al lavoro irregolare. Le organizzazioni dei produttori dovranno contribuire alla piena conoscenza e applicazione delle norme sulla sicurezza e sulla salute sul lavoro e alla vigilanza sul rispetto degli adempimenti previsti; dovranno vigilare sul pieno adempimento degli obblighi relativi alla regolarità contrattuale, contributiva e previdenziale; dovranno contribuire alle azoni di formazione del personale. L’associazione concessionari dovrà promuovere fra i propri associati la massima diffusione della cultura della legalità.
“Il protocollo di legalità per il Mercato ortofrutticolo – ha dichiarato il sindaco – che probabilmente è tra i pochi del genere in Italia, non è un punto d’arrivo ma un punto di partenza. Nel momento in cui si sta lavorando al marchio di qualità dei prodotti ortofrutticoli locali è importante che vi sia anche un marchio di legalità. Il fatto che a sottoscrivere il protocollo siano stati tutti i soggetti che operano al Mercato dà ulteriore forza al patto. Il Mercato è il nostro motore economico, e l’essere passati dal dossier Sica, che nel 1989 definì l’ortomercato di Vittoria “il buco nero dell’economia meridionale”, da altri dossier prefettizi che fotografavano estorsioni a tappeto e forti condizionamenti criminali, dalla liberazione degli operatori grazie ai blitz delle forze dell’ordine, dall’incendio che nel 2007 ha distrutto diversi box e su cui non si è mai fatta chiarezza, dalla recente indagine della Guardia di Finanza, alle belle parole del colonnello Francesco Fallica, che poco prima di lasciare il Comando provinciale di Ragusa ha sottolineato il “percorso di ripresa della legalità avviato al Mercato ortofrutticolo”, all’odierno protocollo di legalità rappresenta un risultato importante per la struttura e per la nostra città. Questo protocollo è un’assunzione di responsabilità di tutti per rilanciare trasparenza e legalità. Ringrazio quanti lo hanno sottoscritto e quanti vorranno aderire nella fase di attuazione”.
Il dirigente Costa, che è anche comandante della Polizia municipale, ha ricordato i provvedimenti adottati di recente in attuazione del regolamento (come le revoche di alcune concessioni) e ha sottolineato la sinergia con i concessionari, con i produttori e con la Vittoria Mercati Srl, mentre il presidente della società di gestione della struttura, Emanuele Garrasi, ha ribadito l’importanza della prevenzione e dei controlli all’interno del Mercato ed ha annunciato che il marchio di qualità è in dirittura d’arrivo.
Giannella Iucolano
addetto stampa Comune Vittoria

 

ALTRE NOTIZIE

Sindacato, Lorenzo Geraci riconfermato segretario generale della Cisl Fp Palermo Trapani
Palermo, 1 dicembre 2021 - Lorenzo Geraci, 61 anni, è stato rieletto segretario generale della Cisl Fp Palermo Trapani. Geraci, assistente ammi...
Leggi tutto
Il Governo regionale stanzia 5 milioni di euro del Patto per il Sud per completare il restauro e la riqualificazione dell’ex stabilimento Florio a Favignana
Palermo, 1 dicembre 2021 – Saranno finalmente completate le opere di restauro e riadattamento funzionale dell’Ex stabilimento Florio di Favignana per ...
Leggi tutto
DONATI LIBRI ALLA BIBLIOTECA COMUNALE DI GRAVINA DI CATANIA DAL GRUPPO TERRITORIALE DI “AZIONE”
“Donare è cultura”. E’ questo lo slogan da cui si evince il senso dell’iniziativa del gruppo “Gravina di Catania in AZIONE” che continua costan...
Leggi tutto
MARSALA: 5 ARRESTI DEI CARABINIERI PER ESECUZIONE DI PROVVEDIMENTI DELL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA
Nei giorni appena trascorsi i Carabinieri della Compagnia di Marsala tratto in arresto in esecuzione di una serie di provvedimenti di aggravamenti di ...
Leggi tutto
Consegnati gli attestati CELI immigrati agli studenti che avevano superato gli esami a Milano
In occasione della sessione di esami CELI immigrati odierna, sono stati consegnati gli attestati emessi dell´Università di Perugia per gl...
Leggi tutto
Presentato all’ARS il Manifesto dei diritti e dei doveri dei beni culturali
Palermo, 30 novembre 2021 – E’ stato presentato questa mattina, nella sala “Mattarella” dell’Assemblea Regionale Siciliana, il “Manifesto dei diritti ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web