Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 17/11/2014 da REDAZIONE REGIONALE

CAD - SPIL ITALIA DALLA CONVERGENZE PARALLELE ALL’ANTIGUFISMO. A PRIMAVERA SI VOTA ANCHE PER ROMA?

CAD
Questa settimana Renzi partecipa al G20 di Brisbane in Australia, che
mette in campo 3mila miliardi per la crescita e mette all’angolo
Putin, che indispettito, finge di sbattere la porta per andarsene.
L’incontro dei G20 è stato anticipato da un vertice da brividi a
Pechino, dove si sono incontrati Obama e Xi Jinping, oltre che a Putin.
Abbiamo visto i tre “papaveri” vestiti con la tunica e,
apparentemente, ci è sembrato il solo Barack a disagio, sembrando il
solo “ospite”.
Si è parlato di dazi, commercio transpacifico e regole militari. Però
reputiamo che l’argomento principe sia stato il nuovo impegno per un
nuovo accordo per il recupero dei gas-serra, da verificare a Parigi nel
prossimo summit Francese.
Sintesi tante belle parole e proponimenti, ma poco sulla vera disputa
globale, che vede contrapposti Russia e Cina, a Stati Uniti e alla
povera Europa.
Di questo passo States e “presunti alleati”, li vediamo soccombenti,
in difficoltà a competere sia sulle politiche energetiche che
finanziarie.
Da questo scenario “spaziale”, perdiamo quota e, verifichiamo come
il nostro forte impegno per una politica europea possa essere di maggior
ausilio ai “cooperativisti” ( così li chiama Fassina), come agli
Americani, che hanno indispensabile bisogno di un alleato Europeo
“omogeneo e affidabile”.
Matteo ha ben chiaro in testa la sua mission e, mentre mette in fila i
suoi oppositori nazionali, collocandoli al “Museo dell’Antiquariato
Politico”, svolge la sua prorompente azione di pari passo in Europa,
per collaborare a formare un nuovo mosaico “stellare” con diverse
funzioni politiche più portate a trovare un adeguato incisivo spazio
nella politica globale, un determinante “puzzle” che sia di
contrappeso al dilagare dell’abbinata Cina-Russia,, oltre che delle
divoranti economie asiatiche.
Il nostro Paese sarebbe stato in sicura eutanasia se non ci fosse stato
questo personaggio “Fiorentino”, che ha ridato speranza alla gente,
liberandola dalle ragnatele della vecchia cultura assistenziale
pubblica, che pretende il “mantenimento dei diritti” nella posizione
di “mantenuti”.
A Roma è scoppiata la piazza contro gli immigrati. Seguendo le
interviste dei cittadini, una ci ha colpito particolarmente, un giovane
dice:…” se devono venire qui a fare i mantenuti al posto nostro, se
ne vadano nei loro Paesi a fare i mantenuti o a combattere le loro
guerre”. Morale: il cittadino capisce che ancora ci sono i soldi per
far vivere la gente come “mantenuti” e questi vanno spesi solo per i
“soliti noti”.
E’ la disfatta della impolitica della Seconda Repubblica, tutta
impostata sulla partecipazione emotiva della “gente solo consumatrice
inconsapevole di parapolitica”, ma mai impegnata a fare cultura
partecipativa su progetti social-liberali. Si sono sempre imposti i
“credo” con la pressione mass-mediologica, costruendo ora un nemico,
ora un baratro, ma mai si è costruita cultura partecipativa cosciente.
Sempre sull’ ”emergenza virtuale” si è costruito il potere
politico!!!
Siamo una nazione formata sull’idea di antifascismo, di anticomunismo,
di antiberlusconismo, di anti-magistratura, di anti-Quirinale. La stessa
Europa ci fu imposta sul baratro del fallimento, senza farci capire e
senza cercare partecipazione attiva.
Oggi Matteo prosegua sul suo cammino e vada alla continua ricerca della
partecipazione allargata al progetto di solidarietà liberale; che i
“museali” siano contro è positivo, perché è la verifica che sta
sulla strada giusta. Non faccia lo sbaglio di creare un’idea di
“anti-gufismo” in sequenza temporale negativa a cui sopra.
Il momento è drammatico per il previsto fenomeno in atto dello
“sfarinamento Italia”.
Si liberi dei personaggi figli del passato, che hanno distrutto il
territorio ed oggi sbandierano il loro diniego ad ogni condono. Come
previsto il “Condono Coatto” lo fa la natura, se si blocca ad essa
ogni sfogo, come è stato colpevolmente fatto . Alimenti il Museo della
Politica e prosegua con le novità nell’area governativa.
E’ un animale politico vero ! E’ riuscito a mascherare il fallimento
del Patto, prima eleggendo alla Consulta il rappresentante in
collaborazione con Grillo, quindi annuncia la sua intenzione a
proseguire da solo e il clima si fa rovente con la possibile scesa dal
Colle di ReGiorgio. Il MagoSilvian, impreparato non può sciogliere il
Patto, accetta la soglia minima per la lista e la dà calda al
“mascherato Alfano”. Accontentati apparentemente,
“minisociogovernativo” e alleato politico per le riforme, modifica
il “jobs act” e ricompatta il Partito. Una manovra da “convergenze
parallele”, ora non si confonda e non scenda sull’
“antigufismo”. Siamo l’unico Paese dei PIGS a presentare un PIL
ancora in negativo. Grecia, Spagna, Portogallo vanno dall’ 1,5 al
2,5%, è possibile la crescita anche con questa “rigorosa Europa” se
ci si libera dei “pesi”, questa è la soluzione.
Veniamo ai fatti della settimana:

• A Roma i “malinconici di AN” affiancano le proteste delle
periferie per cercare una motivazione all’esistenza. Accettano
all’uopo anche la visita di Borghezio e partecipano all’allargamento
politico della Lega a farne organo politico nazionale e non
“periferico”. Sono bocconi amari, ma servono per sopravvivere e
collaborare a togliere voti a Grillo. Sui fatti di Tor Sapienza è
inquietante l’intervista di Marino, che dà le colpe della
“figuraccia di Stato”, tutta al Viminale. Prevediamo:
Commissariamento con elezioni a primavera, insieme alle politiche
nazionali;
• Un esperto del CNR, il geologo Fabio Luino, sulla Stampa di
Domenica, invita la politica a studiare la possibilità di distruggere
interi quartieri di Genova per difendersi dal dissesto, prima che ci
pensi ancora la natura. Per valutarlo seriamente servono “Galli
Politici” pesanti,…. e non…..”galletti”;
• Junker vuol collaborare con Renzi per la progettualità di spesa dei
300 MLD che aspettiamo con ansia. Bene, da subito un Piano Strategico
per il recupero del territorio, proteggendolo dal dissesto, però
mettendo in campo per la gestione “sempre e solo il nuovo”, onde
evitare le solite “contaminazioni”;
• Bersani fa rilevare quanto faccia bene al titolo di Mediaset il
Patto, infatti fa rilevare che, mentre la Borsa di Milano perde quasi il
3% , in controtendenza il titolo Mediaset vola del 6%........
“Rosicamenti Politici”…….;
• Fassina dichiara il suo anti-europeismo, si avvicina così alla
destra di Salvini, a Grillo e alla sua proposta referendaria, insomma al
neo-populismo. Ma non erano quelli che parlavano solo alla testa e non
alla pancia ? Notiamo che, secondo le convenienze, riescono a parlare,
oggi all’uno e domani all’altro organo, ma mai sono riusciti a
parlare al cuore della gente. Peccato, è troppo presto per il Museo
!!!;
• La Russia in armonia con la convinzione che sia opportuno favorire
ogni politica, che genera energia positiva, e liberarsi di ogni
impedimento che sia solo un costo, decide di non pagare più Capello.
Fabio non si preoccupi, in Italia c’è sempre posto per la
“potenzialità” a caro costo !!! ;
• Renzi addita alle Regioni la causa principale dello “sfarinamento
Italia”. Ha ragione, insieme al “tutto nuovo”, provveda alla
rottamazione del “federalismo della corruzione” e ripristini le
Provincie, ridando autorità allo Stato. Inoltre, ribadendo quello che
dicemmo in un’apposita Rubrica, dia un ruolo istituzionale operativo
ai Piccoli Comuni sotto i 5000 abitanti, ma lasci perdere l’ANCI e
parli con l’ANPCI di Franca Biglio. Il condono è l’effetto, si vada
a trovare chi ha permesso le costruzioni “folli”, grazie ai
“mancati controlli”. Vedendo il disastro Italia è meglio dire la
verità, e per il rispetto delle vittime non continuate a prendere in
giro la gente.



Su “Repubblica” del 16,11,2014 abbiamo letto il sondaggio sui
premier, sembra che la nostra “fortuna politica intuitiva” sia
sempre fresca grazie al Volontariato, così che vediamo ai vertici Renzi
( in calo organico), Salvini ( sottospinta “over-territoriale”) e
Landini ( punto di aggregazione per un sociale sostenibile). Aspettiamo
il quarto giovane da M5S, vediamo bene Di Maio, ed il nuovo finalmente
potrà lavorare, senza ipocrite zavorre del passato. Insomma speriamo
che presto ci siano meno interrogativi e più punti di riferimento.
Buona settimana ed a Lunedì prossimo.

IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE
Sandro Scarfini Gerardo Rosa Salsano


 

ALTRE NOTIZIE

La regina Elisabetta sul clima come Greta Thunberg: il fuorionda in cui si lamenta del mancato agire dei leader
La regina Elisabetta come Greta Thunberg: basta col bla bla sul clima, è ora di agire. Lo straordinario fuorionda della sovrana britannica &egr...
Leggi tutto
La violinista castellammarese Laura Sabella a Dubai con l´Orchestra sinfonica nazionale dei conservatori italiani.
Il sindaco Nicola Rizzo si congratula con la violinista castellammarese Laura Sabella, che si esibirà domenica 17 ottobre al Dubai Millennium A...
Leggi tutto
Scuola, l´UGL: riforme e investimenti, belle parole e molte perplessità!
Le indicazioni fornite dal ministro Bianchi, relativamente agli interventi previsti per la scuola nell’ambito del PNRR, devono essere accolte con molt...
Leggi tutto
Casalgrande Padana vs Ac Life Style Erice 28-33
CASALGRANDE. Seconda vittoria consecutiva per l’Ac Life Style Erice, che dopo 21 giorni dall’ultima gara disputata, ha espugnato il campo della Casalg...
Leggi tutto
No Green pass, 5mila in corteo a Milano: scontri davanti alla Centrale. Fermate 4 persone
Milano - Si è disperso intorno alle 21.30 il corteo contro il green pass a Milano dopo ore di protesta in varie zone della città. In cen...
Leggi tutto
Fondazione Teatro Pirandello, il SAGI chiede di procedere con selezione pubblica per la nomina dell´addetto stampa.
Il Sindacato SAGI esprime le sue critiche e perplessità in ordine alla scelta effettuata nel giugno scorso da...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web