Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 27/10/2014 da redazione

UILPA - Comunicato Stampa 27 ottobre 2014 del Segretario Generale della UILPA, Benedetto Attili

UILPA
“Jobs Act: Agenzia unica per l’attività ispettiva? Non serve nuovo costoso pachiderma.
“Per rendere efficace la lotta all’evasione contributiva e fiscale, senza costi aggiuntivi, si semplifichi e si razionalizzi l’attività ispettiva in un Ruolo unico vigilanza INPS”.

“L’ipotesi della costituzione dell’Agenzia unica per l’attività ispettiva prevista dal Jobs Act in discussione alla Camera in questi giorni necessita di un opportuno approfondimento che tenga conto non soltanto degli obiettivi di contenimento della spesa pubblica ma anche dei risultati che si intendono perseguire in termini di crescita economica e di maggiori entrate per le casse pubbliche. Ciò, tenuto conto della condivisa necessità di semplificare e razionalizzare gli adempimenti svolti oggi dai tre enti deputati all’attività di vigilanza: Inps, Inail e Ministero del Lavoro.”
Lo afferma in una nota il Segretario Generale della UILPA, Benedetto Attili il quale aggiunge: “Viviamo in un Paese con un tasso di evasione fiscale e contributiva, stimata in 50/60 miliardi - pari ad una manovra fiscale! - e non serve tanto creare un nuovo Ente quanto piuttosto realizzare un nuovo assetto organizzativo dell’attività ispettiva che sia più snello e posto nelle condizioni di valorizzare al massimo le risorse già disponibili in modo da rendere più efficace l’azione della vigilanza”.
“Ad oggi”, continua Attili, “il recupero di somme evase, da parte dell’Inps, ammonta a circa 1 miliardo e 250 milioni annui, con una forza di 1.400 ispettori di vigilanza mentre la media delle somme recuperate dai 3.000 ispettori in forza al Ministero del Lavoro è di circa 153 milioni di euro all’anno. I premi recuperati mediamente dai 400 ispettori dell’Inail ammontano a circa 90 milioni di euro annui. E’ su questi numeri che dobbiamo intervenire, per rafforzare la lotta contro il lavoro irregolare e creare valore in termini di maggior recupero di risorse da mettere al servizio della collettività”.
Prosegue Attili: “L’Agenzia unica non può essere la risposta a tale esigenza perch´, al contrario, comporterebbe dei costi aggiuntivi per spese di funzionamento e di gestione, che finirebbero per gravare sulle agibilità del personale ispettivo mettendo a rischio il raggiungimento degli obiettivi. Quello che serve è un Ruolo unico della Vigilanza che, accanto all’azione di contrasto delle forme di lavoro illegali, svolga compiti di prevenzione e di counseling alle imprese, sappia coniugare lo studio e l’analisi dei fenomeni con la verifica amministrativa e il tutoraggio delle aziende ad elevato rischio, garantendo il presidio della legalità attraverso una presenza costante e capillare sul territorio”.
“Si tratta, in pratica, di quello che già si fa all’INPS,” evidenzia il Segretario Generale della UILPA, “senza la necessità di inventare un nuovo pachiderma che comporterebbe una serie infinita di problematiche funzionali e organizzative di difficile soluzione, per la disomogeneità e disorganicità delle forze che intenderebbe accorpare”.
“Il ruolo Unico di Vigilanza all’INPS”, prosegue Attili, “consentirebbe di razionalizzare e semplificare gli adempimenti ispettivi attraverso il mero travaso nei ruoli dell’istituto, di circa 3.400 unità ispettive degli altri due enti, senza alcun aggravio di costi funzionali e con immediati benefici derivanti dal maggior recupero di somme accertate che - in ragione dei risparmi gestionali e di una più coerente programmazione delle attività ispettive – risulterebbero a regime di oltre 2 miliardi e 200 milioni di euro”.
Conclude il Segretario Generale della UILPA: “Invitiamo il Governo ad operare una scelta innovativa che vada nella direzione giusta di reale crescita per il Paese e che sia effettivamente di semplificazione e di sostegno alla parte produttiva “sana”, che merita più attenzione, e di equità fiscale anche attraverso un maggior impegno contro l’evasione contributiva e fiscale”.

 

ALTRE NOTIZIE

Trapaniok cerca giovani disoccupati desiderosi di intraprendere l’attività giornalistica
Trapaniok cerca giovani disoccupati che vogliano intraprendere l’attività giornalistica o che sappiano gestire una redazione o l’aspetto relat...
Leggi tutto
Apertura nuovo anno scolastico: la lettera dell´Amministrazione comunale di Erice
Apertura nuovo anno scolastico
La lette...
Leggi tutto
Oltre 546 mila visitatori nel mese di agosto nei luoghi della cultura in Sicilia, con un incremento di quasi 65 mila presenze rispetto al 2020
L’Assessore Samonà: 
“Raccogliamo i frutti di un lavo...
Leggi tutto
Cantiere aperto per il restauro delle pale raffiguranti San Francesco D’Assisi e San Pietro che si trovano al Museo Pepoli di Trapani
L’Assessore Alberto Samonà
“Opportunità per seguire un ...
Leggi tutto
Pallacanestro Trapani, si ferma Simone Tomasini
La Pallacanestro Trapani comunica che il proprio atleta Simone Tomasini, a causa del problema alla caviglia sinistra...
Leggi tutto
La Sicilia celebra la Settimana del Pianeta Terra
Dal 3 all’10 ottobre in 90 siti sparsi in tutta Italia partirà la IX edizione de La Settimana del Pianeta Terra, il festival delle geoscienze c...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web