Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 04/07/2023 da Lisa Di Giovanni

Mirna Martini e il suo romanzo: “Il giorno arriva”

Mirna

“Ci sono luoghi vissuti che trovano rifugio nella nostra memoria e ci si annidano, costruiscono una fortezza inattaccabile intorno a sé e poi rimangono sopiti e latenti nel nostro cuore, per poi esplodere all’improvviso, quando meno ce lo aspettiamo.”
Quarant’anni esatti sono passati dalla prima ondata di Covid-19 che colpì tutto il mondo. Quarant’anni eppure tutto è ancora vivo nella mente di chi ha dovuto subire: lockdown, perdita di lavoro e soprattutto, la perdita di persone a loro care. Una pandemia che mise in ginocchio non soltanto l’economia, ma soprattutto la psiche degli esseri umani. In quei giorni terribili, i pensieri più negativi affollavano la mente. Mirna Martini decide di affrontare nuovamente la tematica del Covid, dopo il suo primo romanzo pubblicato tramite Amazon: “Effetto Covid”.
“Il giorno arriva” è il titolo del suo nuovo romanzo. Un racconto basato su un futuro prossimo e su ciò che è accaduto e potrà accadere dopo la pandemia. È il racconto di Cristina, ormai un’anziana donna che scopre che la verità non le era stata svelata dai suoi familiari e che ha vissuto quel periodo nell’inconsapevolezza, come se fosse chiusa all’interno di una bolla. Un racconto futuristico che permetterà ai lettori di mostrare la vita di Cristina a 360° e di come dovrà affrontare intorno a lei le vicende burrascose. Nonostante il romanzo non rientri nel genere giallo, possiamo notare di com’è presente una notevole dose di suspense. Una lettura che aprirà la mente e il cuore di tutti noi, che ci farà emozionare e soprattutto che ci spingerà alla riflessione.
Sinossi
Sono passati quarant’anni dalla prima drammatica ondata di Covid che ha sconvolto il mondo. Ormai la pandemia è un lontano, anche se epocale, ricordo; tuttavia gli effetti degli eventi che si erano susseguiti in quel periodo continuano a protrarsi avanti nel tempo in modo inesauribile, nello scenario di un futuro prossimo. Cristina è ormai un’anziana donna che proprio al limitare della propria vita, scopre che non tutto le era stato svelato tra i suoi affetti più cari, avendo vissuto fino a quel momento nell’inconsapevolezza, immersa in una realtà ben diversa da quella che affiora ogni giorno di più. Costretta ad affrontare situazioni fuori dalla sua portata, comincerà a vacillare proprio quando credeva di poter godere in serenità ciò che le restava della sua esistenza. Le burrascose vicende che scuotono il mondo nell’arco di quarant’anni, fanno da sfondo alla sua esistenza, al centro della quale resteranno saldi gli irrinunciabili legami famigliari, insieme all’amicizia e all’amore, diventando quest’ultimo uno struggente sentimento che non l’abbandonerà fino ai suoi ultimi giorni. Dapprima rassegnata ad essere relegata in un angolo dall’intera società, scoprirà quanto invece la sua forza e il suo contributo possano essere determinanti e indispensabili per le persone che le stanno vicino, al punto da farla riscattare dalla sua condizione marginale. La presente opera non nasce con l’intento di entrare a far parte del genere romance, né tantomeno fantascientifico o giallo, ma mentre i sentimenti rimangono al centro dell’esistenza della protagonista, una vicenda dai risvolti complicati conferisce una certa suspence alla trama. E inevitabilmente l’ambientazione in cui vive Cristina è quella di un mondo futuristico, prospettiva indispensabile che le permette una visione a trecentosessanta gradi sulla propria vita, ma anche di denunciare le lacune della nostra società, poiché poste a confronto con un’epoca più evoluta. Un romanzo che apre la mente e il cuore, con l’obbiettivo di ampliare la nostra visione sul mondo e di scuotere le nostre coscienze; un’opera in grado di tener viva l’attenzione in ogni istante e di far commuovere fino in fondo all’anima.

Info biografiche
Mirna Martini nata a Parma nel 1970. Ha conseguito nel 1988 il diploma all’istituto magistrale. In seguito ha legato la sua passione per le lingue straniere e per le necessità professionali, andando così a perfezionarle frequentando un liceo linguistico. Sin dalla giovane età, si è dedicata alla scrittura. Ha collaborato con riviste periodiche quali: “Il Punto Blu” di Monticelli, dove scriveva periodicamente aneddoti di fantasia o curava la rubrica di cultura. Nel 1989 dopo la stesura di un articolo di pura narrativa fantasy, venne richiesta la realizzazione di un documentario inerente: “Il castello di Montechiarugolo”, apparso in una TV locale (Odeon Tv). Nello stesso periodo ha iniziato a partecipare attivamente anche a: “Legambiente”, sposando così la causa ambientalista, in particolar modo per la flora della Foresta Nera. Nonostante abbia una forte passione per la scrittura, soltanto nel 2020 decide di pubblicare il suo primo romanzo tramite Amazon: “Effetto Covid”, un’opera che ha come sfondo la pandemia e che va a ricalcare la quotidianità di una famiglia che si trova costretta dall’oggi al domani a condividere lo stretto spazio delle mura domestiche. La particolarità di questo romanzo consiste nel raccontare gli stessi episodi ponendoli sotto il punto di vista dei vari compenti della famiglia. In seguito, ha pubblicato sempre con Amazon un thriller psicologico: “Progetto Fenice”. Inoltre, ama leggere qualsiasi genere, e in particolar modo trova interessanti anche le letture di meccanica e fisica quantistica; sostiene che: “L’attraggono nel profondo dell’anima, perché trattano la scienza con un occhio più “aperto” ad altre soluzioni, meno tradizionale, più legato ai misteri della natura e al potere della mente umano”. Grazie alla passione per la fisica quantistica nasce: “Multiuniversi”, un romanzo di fantascienza nel quale prova ad attribuire alla narrazione degli eventi, un possibilistico filo logico. Tra “le sue fatiche” quella a cui è più legata, sotto un punto di vista sentimentale è: “Tu uno su Centomila”, dedicato al cugino Enrico Vernizzi, scomparso tre anni fa a causa della leucemia. Tale romanzo, in parte biografico e in parte di pura fantasia (nel quale i vari personaggi sono legati da un unico filo conduttore di amore, relativo al tema della donazione) è stato per alcune settimane, best seller all’interno del genere “Narrativa Medica” su Amazon. Scrivere, rimane il mio momento di espressione più intima e verace. Forse il più vero momento di sincerità con e verso me stessa.
In merito al suo nuovo lavoro editoriale: “Il giorno arriva”, l’autrice afferma: “Non rientrava nei miei progetti scrivere il continuo di “Effetto Covid”, nonostante l’inaspettato successo dell’opera, quando, dopo aver realizzato altre tre opere, colta da un’ispirazione improvvisa, ho scritto quasi di getto “Il giorno arriva”, ambientato quarant’anni dopo la pandemia. Titolo apparentemente emblematico, che dopo svariati colpi di scena - tra risvolti gialli (all’improvviso l’anziana protagonista scopre qualcosa di terribile in particolare sulla vita del figlio, ma inaspettatamente e paradossalmente, possiederà lei stessa la chiave di tutte le soluzioni) e caratterizzazioni romantiche sulle note di uno sfondo futuristico molto verosimile - spiazzerà continuamente il lettore, fino alla sua conclusione. Un romanzo in grado di scaldarci il cuore in una narrazione sul valore profondo dei legami umani, in cui il cerchio di ogni vicenda si chiude e nel quale ogni risposta alla fine, trova la sua collocazione.”


Link di vendita online:

https://www.amazon.it/GIORNO-ARRIVA-Mirna-Martini/dp/B0C2RFTWZ2


Contatti autore:
https://www.youtube.com/watch?v=vjP8wqSyws8
https://www.instagram.com/mirna.martini/

Dettagli prodotto:

Editore: 2023
Collana: Romanzo
Lingua: ‎ Italiano
Copertina flessibile: 345 pagine


 

ALTRE NOTIZIE

Il direttore generale Areu, incontra il Presidente ANAS Lombardia e il Presidente della consulta Nazionale per definirà l´offerta formativa sanità 2024
In data odierna il Presidente ANAS Lombardia nella persona della Dott.ssa Anna Lo Bosco e il Presidente della consulta nazionale Giuseppe Coniglio, so...
Leggi tutto
A.N.A.S Nazionale e FITA Sicilia vi invitano all´evento conclusivo del progetto "Fuori dagli Schermi"
Giovedì 16 maggio presso i Teatro Savio di Palermo, a partire dalle ore 10:30,  si terrà l´evento conclusivo del progetto "Fuori d...
Leggi tutto
Cefra: la presidenza regionale Lombardia convoca le associate ANAS
Il presidente ANAS Regionale Lombardia ha convocato  per oggi alle ore 16:00 un´assemblea, alla quale parteciperanno tutte le associate, per pre...
Leggi tutto
Bagheria, Conferenza: Di “donne” e di “miti”. Una storia per immagini
Si terrà sabato 16 marzo 2024 alle ore 17,30 presso la Sede di BCsicilia – Dimora Storica Mineo – Cirrincione in Via Sant’Elia, 5 a Bagheria la...
Leggi tutto
Ecco “Pedagogia Interiore” il rivoluzionario metodo educativo per una scuola nuova, il nuovo libro della prof.ssa Mariangela di Pasquale
“Dicono che il primo amore non si scorda mai. Credo che sia così anche per un insegnante appassionato che conosce la sua prima classe. E&...
Leggi tutto
Parte da Napoli la prima data dello spettacolo “L’infinito dei campi di Grano” di Roberto Michelangelo Giordi, con la regia di Giancarlo Moretti
È edito da Mariù edizioni, il libro scritto da Roberto Michelangelo Giordi da cui è tratto lo spettacolo “L’infinito dei campi di grano”...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web