Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Tempo libero il 13/04/2023 da Patrizia Carcagno

AAA VOLONTARI CERCASI PER IL PROGETTO CITIZEN SCIENCE PER LA ROTTA CAGLIARI PALERMO

AAA

E’ ancora aperta la campagna citizen science del progetto europeo Life Conceptu Maris: i cittadini potranno partecipare insieme ai ricercatori a bordo dei traghetti ai monitoraggi di cetacei e tartarughe nel Mediterraneo. Tra le 16 rotte, c’è Cagliari Palermo.



Roma, 13 aprile 2023 – Sono ancora aperte le iscrizioni per prendere parte alla campagna citizen science di LIFE Conceptu Maris, un progetto cofinanziato dall’Unione Europea per la conservazione e la protezione di balene, delfini e tartarughe nel bacino del Mediterraneo. Grazie a questa iniziativa, volontari adeguatamente formati potranno raccogliere dati scientifici facendo osservazioni in mare aperto, utili anche per le attività di ricerca salendo a bordo della tratta Cagliari Palermo gestita AMP Capo Carbonara.



“Si tratta di un importante traguardo nell’ambito del progetto, che nella primavera/estate del 2023 permetterà ai cittadini che amano la natura di dare il proprio contributo alla conservazione dei cetacei e delle tartarughe marine” dice Fabrizio Atzori, biologo marino e direttore dell’Area Marina Protetta “Capo Carbonara”, l’ente partner di Conceptu Maris che è responsabile dell’azione di citizen science.



Negli ultimi anni gli attrezzi da pesca abbandonati, il traffico marittimo e l’inquinamento da plastiche, tutti fattori che derivano dalle attività umane, stanno avendo effetti negativi sempre più evidenti su questi carismatici animali nei nostri mari. “È un campanello d’allarme che ha spinto i ricercatori italiani e stranieri a conoscere ancora più a fondo la distribuzione e la biologia delle specie più diffuse” continua Atzori, “per mettere a punto strategie di conservazione efficaci nel bacino del Mediterraneo”.



“Abbiamo deciso di supportare questa lodevole iniziativa per sensibilizzare tutti in modo attivo organizzando la logistica di questa complessa ma necessaria call to action di volontari” aggiunge Raffaele Grandi, patron di Triton Research. “L’amore per il mare e le sue creature deve sempre più diventare una responsabilità condivisa: senza l’aiuto di tutti, le cose non potranno mai cambiare davvero”.



16 LE ROTTE TRA CUI SCEGLIERE

Per raggiungere questo obiettivo ambizioso, oltre a utilizzare tecnologie all’avanguardia come le analisi di DNA ambientale e quelle degli isotopi stabili, i ricercatori di Conceptu Maris si affidano anche ai “tradizionali” monitoraggi visivi in mare aperto, per raccogliere dati sia sugli animali (balenottera comune, capodoglio, globicefalo, grampo, zifio, stenella, tursiope e delfino comune tra i cetacei, oltre alle tartarughe caretta, verde e liuto) sia sui potenziali disturbi come i rifiuti galleggianti (il cosiddetto marine litter) e il traffico marittimo. Ed è proprio in questo ambito che interviene la citizen science. Già adesso (a partire da marzo 2023) i cittadini possono candidarsi per salire a bordo dei traghetti coinvolti nel progetto e monitorare, insieme ai ricercatori, una delle 16 diverse rotte disponibili nel bacino del Mediterraneo occidentale che toccano il Santuario dei Cetacei Pelagos del Mar Ligure, il Mare Tirreno, l’Adriatico e le acque di Corsica, Sardegna e le Isole Baleari. Nella pagina dedicata del sito www.lifeconceptu.eu, sviluppata da Triton Research, si trovano, in quattro lingue, tutte le informazioni e i contatti utili per inviare il proprio modulo di candidatura relativo a una determinata tratta di navigazione. Tra i requisiti richiesti, occorre nutrire un forte interesse per l’argomento, essere maggiorenni, in grado di mantenere un buon livello di concentrazione per diverse ore e partecipare a una formazione teorica (online) sul riconoscimento delle specie.



IL LEGAME TRA RICERCA E CITTADINI

Con le attività di citizen science di Conceptu Maris si rafforza quindi il legame tra ricerca scientifica e cittadini, dove questi ultimi sono parte attiva di un percorso che mira alla conoscenza del mare e alla sensibilizzazione sugli impatti ambientali delle azioni dell’uomo. Un compito che vede un forte impegno da parte di tutti i partner di progetto: Ispra - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (coordinatore), Area Marina Protetta "Capo Carbonara", CIMA Research Foundation, CMCC Climate, ÉcoOcéan Institut (Francia), Stazione Zoologica Anton Dohrn, Triton Research, Università degli Studi di Milano-Bicocca, Università degli Studi di Palermo, Universitat de València (Spagna), Università degli Studi di Torino.

“In linea con gli obiettivi e le misure di conservazione adottate dalla Comunità Europea per ridurre l’impatto negativo delle attività dell’uomo su cetacei e tartarughe” spiega Antonella Arcangeli, ricercatrice ISPRA e coordinatrice scientifica del progetto, “stiamo lavorando per colmare l’attuale carenza di dati sulla maggior parte delle specie. La citizen science ci darà un contributo significativo nella raccolta di nuovi dati che noi ricercatori potremo utilizzare per aggiornare le procedure per la conservazione e la sorveglianza a lungo termine di aree cruciali per questi animali marini, favorendo contestualmente la cooperazione internazionale”.

 

ALTRE NOTIZIE

Il direttore generale Areu, incontra il Presidente ANAS Lombardia e il Presidente della consulta Nazionale per definirà l´offerta formativa sanità 2024
In data odierna il Presidente ANAS Lombardia nella persona della Dott.ssa Anna Lo Bosco e il Presidente della consulta nazionale Giuseppe Coniglio, so...
Leggi tutto
A.N.A.S Nazionale e FITA Sicilia vi invitano all´evento conclusivo del progetto "Fuori dagli Schermi"
Giovedì 16 maggio presso i Teatro Savio di Palermo, a partire dalle ore 10:30,  si terrà l´evento conclusivo del progetto "Fuori d...
Leggi tutto
Cefra: la presidenza regionale Lombardia convoca le associate ANAS
Il presidente ANAS Regionale Lombardia ha convocato  per oggi alle ore 16:00 un´assemblea, alla quale parteciperanno tutte le associate, per pre...
Leggi tutto
Bagheria, Conferenza: Di “donne” e di “miti”. Una storia per immagini
Si terrà sabato 16 marzo 2024 alle ore 17,30 presso la Sede di BCsicilia – Dimora Storica Mineo – Cirrincione in Via Sant’Elia, 5 a Bagheria la...
Leggi tutto
Ecco “Pedagogia Interiore” il rivoluzionario metodo educativo per una scuola nuova, il nuovo libro della prof.ssa Mariangela di Pasquale
“Dicono che il primo amore non si scorda mai. Credo che sia così anche per un insegnante appassionato che conosce la sua prima classe. E&...
Leggi tutto
Parte da Napoli la prima data dello spettacolo “L’infinito dei campi di Grano” di Roberto Michelangelo Giordi, con la regia di Giancarlo Moretti
È edito da Mariù edizioni, il libro scritto da Roberto Michelangelo Giordi da cui è tratto lo spettacolo “L’infinito dei campi di grano”...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web