Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 31/08/2022 da Patrizia Carcagno

Le "Notti di BCsicilia". Termini Imerese, Archeologia in digitale: presentazione del Ponte Figurella in 3D

Le
Nell´ambito della manifestazione "Le Notti di BCsicilia" si terrà giovedì 1 settembre 2022 alle ore 21,00 a Termini Imerese "Archeologia in digitale: presentazione del Ponte Figurella in 3D". L´appuntamento sarà alla trattoria A´ Cuccagna in via Enrico Iannelli (Ingresso Villa Palmeri). L´iniziativa è organizzato dalla Sede di Termini Imerese di BCsicilia. La presentazione della famosa architettura di Età romana sarà affidata a Miriam Millonzi, Presidente BCsicilia Sede di Termini Imerese, Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale BCsicilia, Cosimo Serio, Architetto, e Gaetano Lino, Ingegnere e Responsabile Gruppo Subacqueo BCsicilia.
L´acquedotto Cornelio è un´opera che per quantità di ruderi ancora presenti e per lo stato di conservazione nonché per l´imponenza degli stessi rappresenta uno dei più importanti dell´Italia meridionale. L´approvvigionamento idrico della città romana dovette con molta probabilità avvenire dalla vicina sorgente di Favara. Un percorso più breve che doveva pur attraversare il torrente Barratina. Il rudere di un canale a cielo aperto si trova ad un centinaio di metri più a monte dell´attuale ponte di Figurella. Si ipotizza alla fine del I sec. d.C. la costruzione di questo primo tratto.
Ma le necessità idrica di una città sempre più in crescita spinsero alla costruzione di un nuovo acquedotto per appresare l´acqua della sorgente di Brucato a 7 km dalla città.
L´acquedotto Cornelio si dipartiva da detta sorgente e attraversava il territorio con canali a cielo aperto, condotti in sotterraneo e ponti per l´attraversamento delle vallate di Tre Pietre e di Barratina. Particolare del "Cornelio" è stato la tecnica dei sifoni per l´attraversamento dei torrenti. Ciò comportava la realizzazione di ponti ad una sola arcata a sostegno della condotta in pressione.
Dovette essere il mancato funzionamento di tale sistema a suggerire la risalita della valle e riprendere il primo tracciato costruendo il ponte a doppia arcata di Figurella.
Considerato il tipo di costruzione il ponte di Figurella è da porre intorno alla metà del II sec. d.C. E´ l´opera più tarda riscontrata nel sistema di approvvigionamento idrico in età romana della città.
Il ponte in origine era lungo mt. 101 e raggiunge un´altezza sul letto del torrente di mt. 16. I due ordini poggiano su una fondazione continua necessaria per un terreno non molto stabile. Ad oggi si conservano due tronconi di diversa lunghezza (mt 39,00-56,00),
L´ampiezza delle arcate non è uniforme, ma aumenta progressivamente verso il centro. I piloni sono massicci e l´ordine superiore è rientrante allo scopo di guadagnare una maggiore resistenza alle spinte longitudinali.
Il canale romano si conserva in parte. Su di essi riempito di detriti fu elevata una struttura cementizia dentro cui sono alloggiati due condutture fittili sovrapposte. In ultimo fu aggiunta una canaletta a cielo aperto.
Il ponte si conservò in buone condizioni per molti secoli. Nel 1822, come si evince da una incisione di Gandolfo Ferrara, sembra in ottimo stato. Si notano tuttavia i primi interventi di restauro.
Dopo il 1860 entra in funzione il moderno acquedotto con tubi in ghisa da Brucato a Termini.
Abbandonato e non più manutenzionato crollano alcuni piloni centrali: solamente nel 1937 vengono effettuati dei lavori di restauro che si concludono con la realizzazione delle parti mancanti delle arcate con mattoni nel 1943. Nel 1952 un altro intervento di restauro viene effettuato sotto la direzione del soprintendente di Palermo e Trapani Vincenzo Tusa.
Nel 1986 dopo oltre 10 anni di indagini viene pubblicato il libro "L´acquedotto Cornelio di Termini Imerese", opera del prof. Oscar Belvedere dell´Istituto di Archeologia dell´Università di Palermo che rappresenta la più esaustiva ricognizione di uno degli acquedotti meglio conservati dell´Italia Meridionale.

 

ALTRE NOTIZIE

Termini Imerese, Corso di analisi sensoriale: quarta lezione dedicata al vino
Si terrà venerdì 25 novembre 2022 dalle ore 16,30 alle ore 19,30 la quarta e ultima lezione del Corso di analisi sensoriale dedicata al ...
Leggi tutto
"Acchianata Ecologica", si svolgerà a Palermo il 4 dicembre la grande manifestazione di Confcommercio per l´ambiente e contro il degrado
Si svolgerà domenica 4 dicembre la “Acchianata Ecologica”, la grande manifestazione per l’ambiente organizzata da Confcommercio Palermo, che er...
Leggi tutto
MARSALA (TP): MAMMA CORAGGIO DENUNCIA LE VIOLENZE DEL FIGLIO. ARRESTATO DAI CARABINIERI
Una pensionata di 70 anni, disperata, ha trovato il coraggio, qualche giorno fa, di denunciare le continue violenze subite dal figlio 38enne che, per ...
Leggi tutto
Confasi Sicilia, Liborio Del Giudice nominato responsabile del sindacato a Trapani.
Liborio Del Giudice è stato nominato responsabile dei servizi del sindacato nella città di Trapani, “Con la nomina del Giudice- afferma ...
Leggi tutto
Davide Simeone con "Domani mi sveglio presto" alla libreria Palmieri
«Io voglio tornare indietro, voglio portare indietro gli orologi. E più passa il tempo, più la vita va avanti per te e per chiunque altr...
Leggi tutto
Laboratorio creativo tenutosi a Roma per le donne ucraine, ospite d’onore: Valerio Ranciaro manager romano
Upe4Inclusioncreative: “Fede, Fiducia, Cambiamento”. Domenica 13 novembre 2022 si è tenuto Via Pietro Bembo 30 a Roma, nella sala conferenze di...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web