Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 13/01/2022 da Patrizia Carcagno

Il Rotary Club Palermo Montepellegrino dona pasti caldi alle persone in difficoltà, ai soli, ai dimenticati

Il
Tornano per strada i soci del Club Rotary Palermo Montepellegrino, stavolta a sostegno dei tanti poveri che costellano le strade della città di Palermo. «Un intervento necessario che va ad integrarsi a quelli che già promuoviamo e che avrebbero ulteriormente bisogno di attenzione e implementazione. Facciamo leva sulle nostre braccia, sulla nostra buona volontà, sull’amicizia della nostra amica Enza Pizzolato che ci fornisce i pasti» ha commentato Antonio Fundarò ricordando che Palermo non è solo la magnifica città d’arte che conosciamo ma è anche una città alla ricerca costante di accoglienza e di promozione umana. Questo è lo spirito gioioso che anima i Rotariani del club Palermo Montepellegrino, per una sera diversa e partecipata insieme a chi vive quotidiane difficoltà.
Costante, dunque, resta l’attività del Club, guidato da Antonio Fundarò, a favore di persone indigenti o senza fissa dimora che si sostanzia anche nel mensile "Briciole rotariane di salute" a favore di alcune parrocchie del territorio, in primis quella dell’Abbazia di San Martino delle Scale e della Chiesa di Maria Assunta.
«Il servizio è per noi un valore vivo e da coltivare a favore degli ultimi. E le festività devono spingerci ad andare oltre quello che facciamo nell´ordinarietà» ha spiegato Antonio Fundarò, presidente del Rotary Club Palermo Montepellegrino.
«Un momento di convivialità per chi vive in solitudine e che in questo momento di incontro, fatto di relazioni umane, trova forza e principalmente sorriso» come ha tenuto a precisare l’avvocato Mario Antonio Vitiello a margine della nottata.
«È bello, gratificante e appassionante poter dare un contributo» ha raccontato ancora Enza Pizzolato, socia onoraria del club, titolare dell´omonima pasticceria in Alcamo (via fratelli Sant´Anna 39), donatrice dei 110 pasti caldi (pasta al forno con ragù di carne, polpette, salsiccia, contorno, panino, due dolci natalizi di fichi e una pastina di mandorle) che, anche stavolta, hanno assicurato un poco di serenità ad altrettanti uomini e donne con i quali i soci del club, Giacinto Marra, Mario Veca, Mario Antonio Vitiello e il presidente Fundarò, hanno scherzato e scambiato opinioni su queste feste e sulla vita. «Perché l’importante è vivere con loro, accanto a loro, questo pasto caldo» ha affermato l’odontoiatra Giacinto Marra. Pasti confezionati grazie alla presenza in cucina, oltre che della superna Enza Castrenza Pizzolato e della figlia Mariacristina Todaro, dei soci Antonio Fundarò, Ninni Genova e Filippo Nobile.
«Accanto a quelli delle festività restano invariati gli altri appuntamenti, garantiti, sempre e comunque, grazie alla generosità di Enza Pizzolato » ha commentato il dirigente scolastico Mario Veca, anche lui in prima linea nella distribuzione serale e notturna che il Rotary Palermo Montepellegrino garantisce in una Palermo addormentata e, talvolta, distratta. «Abbiamo raggiunto i poveri anche nelle loro case, nei luoghi ove lavorano durante le notti fredde. Abbiamo conosciuto, talvolta, i loro familiari e abbiamo ascoltato le loro storie, le loro paure, le loro sofferenze. Come è evidente, in questa città metropolitana, le sofferenze sono davvero molteplici e molte sono davvero nascoste» ha ribadito il presidente del Club Antonio Fundarò rinnovando l’impegno a favore degli ultimi e di chi vive nel più totale oblio.
Il Rotary è servizio ed il service è l’anima e l’essenza stessa di questa associazione mondiale che non cessa mai, neppure la notte, di assicurare la propria presenza alle comunità e al mondo.


 

ALTRE NOTIZIE

TRAPANI: PERSEGUITA L’EX RAGAZZA. 21ENNE AI DOMICILIARI CON BRACCIALETTO ANTI STALKING
I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto, in esecuzioni di un’ordinanza di aggravamento emessa dal loc...
Leggi tutto
S.Vito Lo Capo, entra nel vivo il Festival degli aquiloni. Spettacoli, degustazioni e le creazioni in volo di 50 aquilonisti
Entra nel vivo il festival internazionale degli aquiloni, che ha preso il via a San Vito Lo Capo. Fino a domenica 29 maggio la manifestazione, organiz...
Leggi tutto
La UIL è per un Europa inclusiva, solidale che crea ponti e non muri
“Ci vuole più Europa, un Europa che possa essere il motore di una vera coesione e di una sostanziale integrazione comunitaria. L’idea di Europa...
Leggi tutto
"Estate in arte Carini 2022" al castello La Grua - Talamanca, la personale pittorica del maestro Antonio Scarlata. In mostra anche le decorazioni di Marco Troia
Proseguono con successo e all´insegna del massimo interesse del pubblico gli appuntamenti nell´ambito di "Estate in Arte Carini 2022", la ...
Leggi tutto
Tir dei volontari Anas multato, l’Austria ritira il provvedimento e si scusa
I volontari Anas della coop Budoni Soccorso, multati in Austria al rientro da una missione umanitaria in Ucraina, saranno rimborsati. Con tante scuse ...
Leggi tutto
Anas Italia non può restare inerte davanti alla vergognosa vicenda del tir della nostra affiliata
Anas Italia non può restare inerte davanti alla vergognosa vicenda del tir della nostra affiliata “Coop Budoni soccorso”, inseguito e multato i...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web