Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 04/06/2021 da Cinzia Testa

In arrivo i miliardi del Recovery Plan. Il Sud non è riuscito a spendere i fondi già stanziati da tempo

In
La storia si ripete: le risorse ci sono ma non si riescono a spendere. Il rilancio del Sud così stenta a decollare. E i dati lo dimostrano chiaramente: 47,3 miliardi di euro erano stati programmati nel Fondo per lo Sviluppo e la Coesione dal 2014 al 2020, ma ne sono stati spesi poco più di 3 miliardi (circa il 6.7%). Solo nel 2017, 647 opere pubbliche sono state avviate ma mai completate e guarda caso ben il 70% di queste opere sono ubicate al Sud, per un valore di circa 2 miliardi di euro. Dati, questi, che il Presidente del Consiglio Draghi ha comunicato qualche giorno nel corso di una iniziativa presente la ministra per il Sud e la coesione territoriale Mara Carfagna. Nei prossimi sette anni per il Mezzogiorno si avranno a diposizione 210 miliardi di euro di risorse pubbliche, (per oltre due terzi finanziati dal Recovery Plan), i fondi strutturali 2021-2027, compresi quelli per lo sviluppo rurale (Feasr) oltre che il Fondo sociale (Fse) e il Fondo per lo sviluppo regionale (Fesr). La quota nazionale arriva dal cofinanziamento obbligatorio dei fondi strutturali europei e soprattutto (56 miliardi) dal Fondo sviluppo e coesione. L’importo aumenta con la quota di 29,7 miliardi della programmazione 2014-2020 che l’Italia deve ancora spendere entro il 2023. Nel dettaglio le somme saranno così ripartite: 82 miliardi per Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, 9 miliardi per il Fondo Europeo per lo sviluppo rurale 2021/2027, 8,4 miliardi per il REACT-EU (assistenza alla ripresa per la coesione e i territori d´Europa), 56 miliardi per il Fondo sviluppo coesione, 54,3 per i fondi strutturali FESR - FSE. Non si può dire allora che il Sud non possa decollare e allinearsi finalmente al resto del Paese, eliminando questo divario con il Nord, ormai sempre più distante, e adeguarsi così ai ritmi di crescita del resto del Paese e perché no, anche alla media europea.

Da sottolineare infine che la parte più consistente è quella di oltre 80 miliardi che arriverà dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, (PNRR) e che il 37% delle risorse andrà alla transizione verde e il 20% a quella digitale. Gli investimenti saranno in infrastrutture, sia fisiche sia digitali, per la mobilità sostenibile ma anche in istruzione e ricerca, inclusione e coesione sociale e per la salute. Tra le opere più significative che il PNRR dovrebbe avviare sono il potenziamento della rete ferroviaria esistente e la realizzazione di nuove linee Alta Velocità lungo il meridione. Un obiettivo primario per rilanciare così sia gli investimenti e la spesa pubblica nel settore delle infrastrutture e dei trasporti e sia in un’ottica di raggiungimento degli obiettivi europei di riconversione ecologica e decarbonizzazione. E chissà magari un giorno i 100 km tra Palermo – Trapani, si potranno percorrere in treno in meno di 7 ore.

Enza Maria Agrusa

 

ALTRE NOTIZIE

Salemi, nuovi interventi nel centro storico Messa in sicurezza immobili e riqualificazione
Nuovo intervento di riqualificazione e messa in sicurezza di alcuni immobili comunali nel centro storico di Salemi. Gli operai della ´Societ&agr...
Leggi tutto
CONAI: in Sicilia servono 35 nuovi impianti per i rifiuti
La stima è stata realizzata per la prima volta in Italia.
San Vito Lo Capo: peschereccio recupera due antiche anfore e le consegna alla Soprintendenza del Mare
Due anfore in buono stato di conservazione, recuperate accidentalmente nello specchio di mare a Nord-Est di Trapani durante una battuta di pesca, sono...
Leggi tutto
Sabato giornata Plastic Free: il bilancio della pulizia del bosco di Erice
Un’altra giornata “Plastic Free”, sabato scorso, ad Erice. L’omonima associazione, infatti, con la collaborazione de...
Leggi tutto
Anniversario Guardia di Finanza, Sottosegretario Pucciarelli (Difesa): 247 anni di impegno economico-finanziario e non solo
“Dal 1774 il Corpo della Guardia di Finanza rivendica con orgoglio la propria appartenenza alla grande famiglia mili...
Leggi tutto
Accordo tra Unione Maestranze e Comune di Trapani: i locali dell´ex cartoleria Pons adibiti a nuova sede dell´Unione
Nuova sede per l’Unione Maestranze. Stamani il presidente dell’Unione Maestranze Giuseppe Sebastiano Lantillo e la dirigente del Comune di Trapani, Ar...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web