Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 03/06/2021 da Cinzia Testa

Scarcerazione di Brusca, Ciminnisi: "Basta ipocrisie!"

Scarcerazione
“Da familiare di vittima innocente di mafia non posso che essere addolorato per la scarcerazione di un feroce killer di mafia del calibro di Giovanni Brusca. Non v’è dubbio, però, che la vicenda della scarcerazione di Brusca abbia dato la stura a una serie di proteste sterili e alle solite speculazioni politiche da parte di chi è perennemente alla ricerca del consenso elettorale.” A dichiararlo è Giuseppe Ciminnisi, coordinatore nazionale dei familiari delle vittime innocenti di mafia, dell’Associazione “I Cittadini contro le mafie e la corruzione”.

“Trovo assurdo che i primi ad essere “traumatizzati” dalla scarcerazione di questo ferocissimo killer, siano quegli stessi politici che - da sempre consapevoli dei benefici garantiti ai “collaboratori di giustizia” - non hanno fatto nulla per eventualmente apportare modifiche alla legge attualmente in vigore. Brusca oggi beneficia di una legge voluta dall’Uomo che lui stesso ha ucciso: il Giudice Giovanni Falcone!

La legge voluta da Falcone fece sì che la collaborazione con lo Stato da parte di molti cosiddetti “pentiti”, diede i suoi frutti, permettendo di scoprire gli autori di molti delitti e di ricostruire l’organigramma di tante famiglie di mafia. Com’è ovvio, per noi familiari di vittime di mafia, la scarcerazione di soggetti come Brusca - ma anche tanti altri prima di lui e nel più assoluto silenzio di chi oggi urla allo scandalo – rappresenta il riaprirsi di una ferita mai rimarginata.

Se da un canto sarebbe pura follia pensare di abrogare la legge sui pentiti – continua Ciminnisi - rinunciando all´apporto determinante che ancora oggi possono dare alle indagini, altrettanto non lo sarebbe nell’ottica di una revisione della norma che permetta sì di concedere una premialità al collaboratore, ma che ponga dei paletti più restrittivi sia nelle modalità della collaborazione stessa, sia nel conseguimento dei benefici e della successiva libertà, che non può essere una libertà incondizionata (seppure è previsto un periodo di libertà vigilata) con il rischio che si possa tornare a delinquere.

Il polverone che sta sollevando il “caso Brusca”, mi induce a porre una domanda: Come mai la scarcerazione “premiale” di tanti altri soggetti non ha creato lo “scandalo” che sta provocando la liberazione di Brusca, di cui tutti, i politici per primi, sapevamo sarebbe avvenuta?

Si rivedano dunque gli eventuali aspetti normativi da correggere – conclude Ciminnisi - senza animare “teatrini” che non serviranno né a garantire Giustizia a chi ha pagato con la propria vita o quella di un proprio caro un tributo di sangue alla mafia, né ad evitare gli abusi, che pure ci sono stati, nell’applicazione della legge.”

 

ALTRE NOTIZIE

Il Reparto dei Carabinieri Biodiversità dona una talea dell’Albero Falcone all’istituto comprensivo “Renato Guttuso” di Carini
Il Reparto dei Carabinieri Biodiversità di Reggio Calabria che svolge attività di gestione, tutela e conservazione della Foresta demania...
Leggi tutto
TRAPANI: RAPINA AGGRAVATA E LESIONI PERSONALI. SCATTA IL PROVVEDIMENTO PER UN 24ENNE
I Carabinieri della Stazione di Trapani hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di ...
Leggi tutto
Palermo, a 100 anni dal rinvenimento della Tomba di Tutankhamon: conferenza di BCsicilia
In occasione dei 100 anni dal rinvenimento della Tomba di Tutankhamon BCsicilia, in collaborazione con la Rettoria di San Francesco Saverio, organizza...
Leggi tutto
Termini Imerese, Corso di analisi sensoriale: quarta lezione dedicata al vino
Si terrà venerdì 25 novembre 2022 dalle ore 16,30 alle ore 19,30 la quarta e ultima lezione del Corso di analisi sensoriale dedicata al ...
Leggi tutto
"Acchianata Ecologica", si svolgerà a Palermo il 4 dicembre la grande manifestazione di Confcommercio per l´ambiente e contro il degrado
Si svolgerà domenica 4 dicembre la “Acchianata Ecologica”, la grande manifestazione per l’ambiente organizzata da Confcommercio Palermo, che er...
Leggi tutto
MARSALA (TP): MAMMA CORAGGIO DENUNCIA LE VIOLENZE DEL FIGLIO. ARRESTATO DAI CARABINIERI
Una pensionata di 70 anni, disperata, ha trovato il coraggio, qualche giorno fa, di denunciare le continue violenze subite dal figlio 38enne che, per ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web