Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 01/03/2021 da Cinzia Testa

Alle 18:00 si presenta online il libro di Cesare Capitti “Città e Periferia

Alle
Organizzato da BCsicilia e Maurfix Editore si terrà lunedì 1 marzo 2021 alle ore 18,00 la presentazione del libro di Cesare Capitti “Città e Periferia. Metamorfosi architettonica e urbanistica”. Introduce e coordina: Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale BCsicilia. Dopo i saluti di Giuseppe Lupo, Deputato regionale e Capogruppo PD all’ARS, sono previsti gli interventi di Antonio La Spina, Professore Ordinario presso l’Università Luiss di Roma, di don Antonio Mancuso, Vicedirettore del Seminario Arcivescovile di Palermo e Ferdinando Trapani, Professore di Urbanistica presso l’Università di Palermo. Sarà presente l’Autore. Link per il collegamento: https://us02web.zoom.us/j/87588834817?pwd=clFKbEdYU3BxM0hYT0ttejFIdmRvZz09
ID riunione: 875 8883 4817 – Passcode: 314959

Le questioni esplorate nel volume, costituiscono l’approfondimento di tematiche avviate con alcune riflessioni contenute nei testi “Governo del territorio e dottrina sociale della Chiesa in architettura, urbanistica, ambiente e paesaggio” e “La città della speranza”. Il riferimento costante all’assetto della città deriva da una ricerca mirata costantemente a ritrovare tale dimensione nell’ambito degli strumenti urbanistici generali, avendo avuto Cesare Capitti la possibilità di praticare l’urbanistica da un punto di vista privilegiato ed in particolare per essere stato dirigente ed in ultimo capo servizio del Dipartimento Urbanistica dell’Assessorato Regionale del Territorio e dell’Ambiente, con una esperienza ultradecennale svolta nell’ambito del Consiglio Regionale dell’Urbanistica CRU.

Le tematiche raccontano in particolare gli agglomerati urbani costruiti ai margini delle città storiche, configurandosi con l’eccezione negativa di periferia in quanto oggetto di speculazioni edilizia, carente dei servizi indispensabili per una civile convivenza comunitaria, e spesso molte di essi sono in condizioni di degrado sia edilizio e soprattutto sociale. La crescita della popolazione nella città dalla fine del XIX secolo, ha generato la richiesta di un fabbisogno edilizio che ha comportato uno sviluppo incontrollato di agglomerazioni spesso anche distanti dai centri urbani consolidati e storici, caratterizzandosi per città satelliti e città dormitori. L’eccezione negativa è tutta italiana, in Gran Bretagna viceversa si è caratterizzata con la costruzione di new towns secondo il modello delle città giardino prevalentemente residenziali. In Italia, solo in passato, a partire dal basso medioevo fino al 1700, i costruttori dei borghi erano gli artisti, i pittori, gli scultori, le maestranze, gli artigiani, che costruivano città e piccoli centri di gradevole aspetto e funzionali alle relazioni commerciali e sociali dei cittadini. Palazzi, monumenti, fontane, Chiese e Cattedrali che ancora si possono apprezzare da oltre un millennio.La ricerca della bellezza e dell’estetica, era mirata a soddisfare i bisogni reali dell’uomo mediante la realizzazione di forme fruibili e funzionali, in tal modo si crearono città e quartieri decorosi, armoniosi e di senso. Le cattedrali si costruivano al centro della città, in un contesto sociale e fisico, sintetizzando con un gesto architettonico, una necessità ed un desiderio condiviso che finiva inevitabilmente per definire una identità tanto vera quanto bella, armonica, attrattiva e potente. L’universo delle megalopoli del XX secolo, hanno generato invece spazi marginali abitati che sono diventati luoghi di esclusione, i non luoghi. Infatti le megalopoli producono costantemente periferie urbane e marginalizzazioni umane. Di fronte a questa realtà, specie nel sud del mondo, gli Stati e le istituzioni sovente ignorano e rinunciano ad un controllo reale di questi spazi, e diventano un mondo perduto, in cui si consumano drammi umani correlati a reti criminose e ribellismi endemici, nel quadro di una cultura della sopravvivenza. Le nuove periferie, intese come luoghi di emarginazione sociale, geografica ed economica, stanno divenendo la condizione umana più diffusa, infatti tali periferie devono essere intese non solamente come “periferie urbane” tradizionalmente identificate, ma come condizioni metaforiche di persone concretamente marginalizzate. Alle città deve associarsi il concetto di comunità, che indica non solo condivisione di valori e di servizi pubblici, ma anche di concreta solidarietà e condivisione. Al centro degli interessi non più gli alloggi, ma innanzitutto le persone. Il concetto di persona implica, nell’individuo, presenza della realtà spirituale che, per sua natura, è realtà aperta. Realtà per la quale la «relazione con il prossimo»è componente caratteristica del suo essere e del suo divenire. È attraverso una rete di «relazioni” che l’uomo si fa uomo, che cresce come uomo. Si tratta della «relazione che, sul piano orizzontale, va da quella familiare, nella quale si colloca la sua origine, a quella che, per cerchi e intrecci vari, tocca l’orizzonte dell’umanità, e, sul piano verticale, quella con il mondo sovrumano della trascendenza.È proprio questo processo di relazionalità, che parte dall’uomo e mira all’uomo, che vuol mettere in luce l’espressione «città dell’uomo a misura d’uomo».

 

ALTRE NOTIZIE

Erice. Commemorato il 32° anniversario della morte del Carabiniere Gennaro Esposito
E´ stato celebrato questa mattina il 32° anniversario della morte del Carabiniere Gennaro Esposito, avvenuta nel 1992 -durante il servizio nottu...
Leggi tutto
Favignana. Vietato circolare in costume da bagno in centro.
Con ordinanza sindacale, in vigore dalll´1 giugno, è stato disposto dal primo cittadino, il divieto di circolazione in costume e a torso ...
Leggi tutto
Impresa Trapani: è granata la Coppa Italia di Serie D!
Niente è impossibile. Il Trapani ha vinto 2-0 in trasferta e, ribaltando lo 0-1 subito all´andata -ed ogni pronostico sfavorevole-, ha pi...
Leggi tutto
Trapani. Rimosso un residuato bellico dagli artificieri su richiesta della prefettura.
Rinvenuto sulla spiaggia innanzi alle mura di Tramontana a Trapani, il residuato bellico è stato sottoposto immediatamente ad area interdetta -...
Leggi tutto
Strage di Capaci: ricorre oggi il 32° anniversario. La dedica della Fondazione Falcone alle vittime della strage di Casteldaccia.
Oggi 23 Maggio 2024, a 32 anni dalla strage di Capaci in cui morirono Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre poliziotti della scorta (Vi...
Leggi tutto
Trapani calcio. Caduta la imbattibilità stagionale (contro Cavese).
La terza giornata del triangolare della Poule Scudetto - serie D ha visto di fronte al Provinciale Trapani e Cavese. I risultati delle prime due gio...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web