Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Salute il 12/01/2021 da Direttore

da Marsala Caro Virus ti scrivo per una nuova normalità

da
Marsala - "Caro Virus ti scrivo (una nuova normalità)" da record. Il video è stato caricato la sera del 30 dicembre 2020 su Facebook e successivamente anche su Youtube dagli autori "Amato Song" ma nei primi giorni del 2021 il video è stato ri-pubblicato da centinaia di utenti e il video è diventato virale, raggiungendo gli italiani d´Europa, tra Germania, Svizzera, Inghilterra e Spagna.

Un utente della Calabria ha pubblicato "Caro virus ti scrivo" sul proprio profilo Facebook e in queste ore sta raggiungendo oltre 2,5 milioni di visualizzazioni. Per vedere il video di Mario Perrotta, di Paola, clicca qui: https://www.facebook.com/100005728485587/videos/1576734702527464/

I marsalesi Amato Song: "Quando abbiamo scritto ´Caro Virus ti scrivo...´ volevamo solamente dare un piccolo messaggio di speranza alla nostra circoscritta comunità locale. Mai avremmo pensato che il video della canzone diventasse "virale" e pubblicato in tutta Europa. Addirittura uno di questi video ri-pubblicati sta superando 2.500.000 visualizzazioni. Siamo strafelici, ci sentiamo "umili" star. Grazie".

Il progetto musicale (dalla canzone originale di Lucio Dalla "L´anno che verrà") nasce da un´idea di Enzo Amato ed è stato scritto, interpretato e registrato all´interno delle mura domestiche il brano "Caro Virus ti scrivo..." di quello che è diventato un gruppo musicale: "Gli Amato Song".

Se in passato il web si è affezionato alle esilaranti parodie "made in Amato family", stavolta la band della famiglia Amato ha alzato il tiro e ha cantato sulle note di Lucio Dalla un vero inno al ritorno alla speranza.

Ad interpretare il brano sono in ordine di apparizione: Valerio, Peppe, Dario ed Enzo Amato e Graziana Maltese in particolare Enzo e Peppe sono fratelli, così come Valerio e Dario (figli di Peppe), mentre Graziana è la fidanzata di Dario, o meglio, il suo affetto stabile (diremmo in termini di questi tempi). La canzone si arricchisce di un video corredato dalle immagini che hanno segnato questo triste anno, tra cui il Duomo di Milano deserto e le saracinesche chiuse...

Una lettera indirizzata al Covid che però non viene neppure nominato... e rimane solamente un "virus" che però è stato capace di cambiare la nostra quotidianità. Non manca il riferimento a chi ha perso il lavoro, allo smarrimento di chi non sa come andare avanti. Un moto di speranza è dato dal fatto che "la televisione ha detto che il nuovo anno porterà la vaccinazione e tutti quanti stiamo già aspettando...".

E come già la canzone originale di Lucio Dalla ben presto diviene un fantasioso dipinto di un anno nuovo meraviglioso, anche gli "Amato Song" cantano un futuro prossimo "senza mascherine" dove "Ogni sorriso più bello sarà. Le nostre mani potranno intrecciarsi E nessuno le fermerà".

Ma alla speranza di abbracci, viaggi e ristoranti pieni...segue l´invettiva contro questo malvagio male: "Vedi, vedi, vedi, vedi... Vedi caro virus Cosa ci hai fatto passare Le libertà cancellate E tante vite spezzate". Però ora è arrivato il vaccino e il mondo, a cominciare proprio dalle famiglie come gli "Amato song" si sta preparando ad "una nuova normalità".

"Ho pensato di scrivere una lettera proprio a lui, al Covid – rivela Enzo Amato – forse perché, trattandolo come una persona, voglio immaginare che possa rendersi più umano e meno letale. L´ho reso più piccolo, in qualche modo, e gli ho cucito addosso una coscienza. L´ho messo davanti a tutto il male che ha commesso. A come ha spezzato tante vite e ne devastato tante altre. A come ci ha privato della nostra normalità. Il nostro è un inno alla speranza da cantare a squarcia gola per credere che si possa, anzi, si debba creare davvero una nuova normalità".

Il video della canzone, come già detto, spopola su Facebook e su YouTube. È stato pubblicato alle 21,59 del 30 dicembre, orario scelto accuratamente per sottolineare il valore simbolico del brano, ossia un minuto prima del coprifuoco e, in 12 ore, sono state superate le 10.000 visualizzazioni.

Per vedere il video della canzone cliccare qui: https://www.facebook.com/100003301232374/videos/3420868804699794/

 

ALTRE NOTIZIE

Pallacanestro Trapani, al via il campionato Under 18
Dopo la partenza delle scorse settimane dei campionati Under 15 Eccellenza e Under 16 Eccellenza e successivamente di quello Under 20, inizia anche il...
Leggi tutto
Nasce a Trapani il Tavolo tecnico della Salute
Nasce a Trapani il Tavolo tecnico della Salute. A siglare l’intesa stamani con l’Azienda sanitaria provinciale 9, sono stati i sindacati confederali C...
Leggi tutto
Sul rinnovo green della flotta e sui porti Assarmatori incontra la Vice Ministra Bellanova
Il rilancio del trasporto marittimo e i progetti per rinnovare e rendere più efficiente il sistema portuale i...
Leggi tutto
TRAPANI. I CARABINIERI IDENTIFICANO L’AUTORE DI UN FURTO CON STRAPPO: DENUNCIATO UN 34ENNE
I Carabinieri della Stazione di Trapani, al termine di una attività di indagine, hanno denunciato R.F., cl.87, gravato da precedenti di polizia...
Leggi tutto
Decarbonizzazione delle isole minori della Sicilia, Sea Favignana annuncia la partecipazione al progetto
Una lettera all´ assessorato all´ Energia della Regione Siciliana per manifestare pieno sostegno alla proposta di pr...
Leggi tutto
Trapani, Inaugurato l´abbeveratoio di via Pepoli
Ieri sera, alla presenza di numerose autorità civili, militari e religiose nonché di diversi cittadini trapanesi, è stato inaugur...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web