Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 07/12/2020 da Rossana Battaglia

IL SINALP DENUNCIA L’INCAPACITA’ DI CHI GOVERNA

IL
Ci avviamo al primo Natale Covid ed a Palermo si inizia a circolare “a naso” sostituendo il navigatore satellitare con gli effluvi emanati dalle montagne di spazzatura presenti in ogni angolo di strada.
Ormai non c’è alcun dubbio che il Governo della Città di Palermo ama la monnezza visto quanta ce ne fa trovare ai bordi delle strade.
Noi del Sinalp continuiamo ormai da diversi anni la nostra battaglia contro questa vergogna planetaria che Palermo ed i Palermitani non meritano.
Ma purtroppo dobbiamo riscontrare una totale indifferenza della Giunta Comunale verso un problema epocale che ormai costringe tutti noi ad usare la mascherina non per proteggerci dal Covid ma per attutire gli effluvi emanati dalle innumerevoli montagne di spazzatura sparse per tutta la città.
Oggi le priorità per la nostra Giunta Cittadina sembrerebbero essere altre, in primis le piste ciclabili che ci vengono spacciate un giorno si ed un altro pure come la panacea necessaria alla soluzione del traffico cittadino, altra piaga storica di Palermo, tanto che Benigni ne ha fatto anche un film.
E non ci vengano a raccontare che i fondi erano dedicati esclusivamente per le piste ciclabili, perché comunque con un po´ di intelligenza in più si potevano proporre progetti che comunque potevano valorizzare il territorio comunale senza distruggere la già precaria viabilità urbana.
Tornando alla incredibile gestione della spazzatura non si comprende come la quinta città d’italia, l’antica Capitale, per circa 700 anni, del Regno di Sicilia e la più volte Capitale dell’antico Sacro Romano Impero si sia ridotta ad una città spazzatura dove in ogni strada i cittadini fanno gli slalom per evitare le montagne di monnezza.
Una amministrazione Comunale con circa 20 mila dipendenti, tra quelli diretti e quelli indiretti facenti parte della galassia di enti ed aziende municipalizzate che ruotano attorno a Palazzo delle Aquile, non ha alcuna scusante per quanto si stà verificando da qualche mese.
Non possiamo accettare “la scusa” che più della metà dei dipendenti comuniali è in smart working, o per meglio dire in italiano Lavoro Agile, e quindi non si può fare fronte all’ordinaria raccolta della spazzatura.
Non possiamo accettare “la scusa” che i mezzi per la raccolta sono in maggior parte guasti, perché riteniamo che ogni amministrazione comunale con dirigenti mediamente capaci debba avere un programma di manutenzione dei mezzi proprio per evitare lo stato di emergenza.
Non possiamo accettare “la scusa” che le casse sono esauste perché i pochi soldi disponibili servono a malapena per pagare gli stipendi. Gli stipendi vanno sicuramente pagati ma altrettanto certa è la necessaria corretta programmazione della raccolta dei rifiuti per evitare la vergogna mondiale alla quale è sottoposta Palermo.
I dipendenti comunali vengono ingiustamente additati dai cittadini esasperati, come i colpevoli di questo vergognoso stato di abbandono in cui si trova Palermo ma come sindacato siamo solidali con i lavoratori che non hanno alcuna colpa per una ormai evidente incapacità gestionale ed organizzativa di chi governa la città.
Basta con gli incompetenti al governo di Palermo, la nostra città merita sicuramente una maggiore professionalità ed una organizzazione del lavoro in grado di risolvere i guasti causati da questa classe politica. 
Il Sinalp denuncia la plateale incapacità di questa Giunta Comunale nella gestione dei rifiuti urbani, e invita i responsabili di questa vergogna, ad un sussulto di responsabilità e dignità dimettendosi.

 

ALTRE NOTIZIE

Corso sulla sicurezza sul posto di lavoro organizzato da ANAS
L´anas (Associazione Nazionale di Azione Sociale) regionale Lombardia, come è noto, ha organizzato  corsi di formazione sulla sicurezza d...
Leggi tutto
PANTELLERIA: UBRIACO ALLA GUIDA MINACCIA E OLTRAGGIA I CARABINIERI. ARRESTATO
Nella notte tra domenica e lunedì appena trascorsa i Carabinieri della Stazione di Pantelleria hanno tratto i...
Leggi tutto
MAZARA DEL VALLO: CONTROLLI A TAPPETO DEI CARABINIERI: 8 PERSONE DENUNCIATE E 4 SEGNALATE COME ASSUNTORI DI DROGA
Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio svolti negli ultimi giorni a Mazara Due e Salemi, i Carabinieri ...
Leggi tutto
Il lavoro è democrazia. Il PNRR occasione di sviluppo e di rilancio dell´economia del nostro Paese.
La recente manifestazione unitaria organizzata dai sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil tenutasi qualche giorno fa...
Leggi tutto
TRAPANI: NOTTE DI PASSIONE IN HOTEL SENZA PAGARE IL CONTO DENUNCIATA DAI CARABINIERI GIOVANE COPPIA
Nella giornata di ieri i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Trapani hanno denunciato una giovane coppia, entra...
Leggi tutto
Cedimento sulla strada che porta alla stazione ferroviaria di Castellammare del Golfo. La frana dal costone tufaceo prima del bivio per la spiaggia Playa.
«In corso un sopralluogo sulla strada 187 che conduce alla stazione ferroviaria di Castellammare, poco prima del bivio nord per la spiaggia Playa, dov...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web