Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 03/12/2020 da Rossana Battaglia

IL SINALP INCONTRA IL PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIANA ON. NELLO MUSUMECI La condizione del lavoro in Sicilia

IL
Ieri il Sinap ha incontrato il Presidente della Regione Siciliana On. Nello Musumeci ed ha avuto il piacere di presentare la Direzione Regionale Sicilia del sindacato.

Il Dr. Andrea Monteleone ha voluto ringraziare il Presidente On. Musumeci per l’ottimo lavoro svolto nel Governo della Sicilia, pur con tutte le ataviche difficoltà accumulate in decine di anni di malagestio. 
Oggi dire grazie non è mai un gesto scontato e non è mai inutile, ma è sempre più difficile. Dire grazie al giorno d’oggi è un attestato di stima che va fatto per dare concretamente un senso al lavoro svolto dal Governo Regionale e all’azione sindacale che il Sinalp svolge sull’intera regione in difesa di tanti lavoratori che nel corso della loro vita professionale sempre più spesso si sono ritrovati in condizioni di precarietà ed incertezza per il loro futuro.
La Direzione Regionale Sinalp oltre al Dr. Andrea Monteleone era composta dai responsabili dell’ufficio legale Avv. Stefania Virga e Avv. Marzia Giacalone che hanno evidenziato un trend strutturalmente crescente dell’uso dell’azione giudiziaria nelle liti tra aziende e lavoratori e questo trend rispetto all’anno 2019 è cresciuto di circa il 37% e alla scadenza del blocco dei licenziamenti del 30 marzo 2021 si prospetta con certezza matematica un ulteriore impennata delle liti che metteranno sicuramente in crisi il sistema giudiziario e di conseguenza anche l’intero mondo del lavoro con la chiusura definitiva di parecchie aziende siciliane. 
I Dirigenti Ignazio Parrinello e Gaetano Bonura, responsabili del compato Enti Locali Sinalp, hanno posto l’accento sulla necessità di migliorare la normativa regionale che permette la stabilizzazione dei lavoratori precari ed ASU modificando la durata dei contributi regionali, attualmente di cinque anni, a favore dei comuni elevandoli in dieci anni. 
Questa semplice modifica permetterà di accompagnare questi lavoratori, che ormai hanno un’età media di 54 anni, fino alla pensione riconoscendo loro, finalmente, un ruolo ben preciso nella nostra società. 
I Dirigenti Arch. Antonio Aserio e Dr.ssa Serena Giuliano, responsabili del comparto Enti Regionali hanno posto l’accento sull’anomalia contrattuale, che ad oggi non è più tollerabile, dell’applicazione del CCNL Allevatori di Bestiame, contratto di natura giuridica privatistica, per i dipendenti regionali dell’Istituto Sperimentale Zootecnico della Regione Siciliana. 
In merito l’Arch Antonio Aserio ha dato atto al Presidente On. Musumeci per l’ottima scelta del nuovo Presidente dell’Istituto Zootecnico, Dr. Siino, che dal suo arrivo in Istituto si è dato un nuovo impulso in progetti per la tutela delle diversità biologiche delle specie autoctone presenti nella nostra regione.
Il Dirigente Dr. Giovanni Di Cara, delegato del comparto Cooperative Sociali, ha illustrato al Presidente On. Musumeci le enormi difficoltà che i lavoratori riscontrano nella loro operatività professionale, accumulando anche ben 18 mesi di stipendi non pagati. 
Il sistema dei pagamenti gestito, a secondo del tipo di appalto, dalle Prefetture o dai Comuni è ormai risultato errato e farragginoso. 
Gestire esseri umani stranieri e cercare di integrarli nel nostro tessuto sociale è un intervento difficile, delicato ed estremamente complesso, e consegnare questo lavoro a dipendenti che non vengono pagati a causa della farraginosità delle norme di settore è una vergogna che deve essere risolta.
Infine il Dirigente Dr. Luca Tantino con il Segr. Regionale Dr. Andrea Monteleone hanno voluto evidenziare la crisi della GDO in Sicilia. 
Si è parlato della profonda crisi della rete FORTE’ che ha purtroppo visto la distruzione di un patrimonio occupazionale di oltre 600 lavoratori e dell’arroganza commerciale dei grandi gruppi stranieri della GDO presenti in Sicilia che, essendo più strutturati delle nostre aziende, riescono ad essere più competitivi anche grazie alla vendita di prodotti di provenienza straniera con costi di produzione più bassi a scapito, il più delle volte, della qualità e genuinità delle materie prime utilizzate. 
Chiedere la pubblicità della filiera di produzione delle materie prime utilizzate ed imporre la vendita, nei loro punti vendita, di una congrua percentuale di prodotti siciliani realizzati da aziende siciliane è l’unica strada percorribile per poter salvare un comparto in grande difficoltà e le relative aziende che alimentano l’indotto. 
Per ultimo il Dr. Andrea Monteleone ha invitato il Presidente On. Musumeci a dare vita ad una importante campagna di promozione delle Zone Franche Urbane ZFU previste dal Decreto interministeriale del 10/04/2013 invitando aziende di altre regioni ed anche estere ad impiantare una loro filiale nelle nostre ZFU affinchè si dia un nuovo impulso occupazionale. 
Le ZFU sono una importante opportunità di grandi risparmi fiscali per le aziende ma debbono essere pubblicizzate per attrarre questi nuovi investimenti.

 

ALTRE NOTIZIE

Eletto il nuovo presidente della RETE ANAS Sardegna
Si è svolta in data odierna ( 4 dicembre 2021) l´assemblea regionale della RETE ANAS (Associazione Nazionale  di Azione Sociale) della Sa...
Leggi tutto
Garanzia Giovani opportunità per l´inserimento nel mondo del lavoro per i giovani
La Rete Associativa ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) non è una organizzazione di enti senza scopo di lucro a carattere nazionale...
Leggi tutto
Sindaco di Trapani replica ai M5S sulle segnalazioni e diffidi
Com´è noto, dopo decenni di chiacchiere e false promesse, finalmente grazie alla sinergica intesa e concreta operosità dell´...
Leggi tutto
AL PROFESSOR SERGIO GIVONE IL PREMIO LEOPARDIANO “LA GINESTRA” ALLA QUATTORDICESIMA EDIZIONE
L’edizione 2021 del Premio “La Ginestra” che si svolgerà domenica mattina 5 dicembre alle ore 11.00 a Ercolano in provincia di Napoli nella Vil...
Leggi tutto
ALCAMO: ANZIANO MALATO SI PERDE PER LE VIE DELLA CITTA’ I CARABINIERI LO RIACCOMPAGNANO DALLA MOGLIE
Qualche giorno fa i Carabinieri della Compagnia di Alcamo sono stati chiamati ad eseguire un intervento estremamente delicato che fortunatamente, graz...
Leggi tutto
TRAPANI: INGRESSO ILLEGALE SU TERRITORIO NAZIONALE. 2 ARRESTI DEI CARABINIERI
Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Castelvetrano hanno arrestato 2 cittadini extracomunitari per il reato di reingresso illegale s...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web