Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Tempo libero il 24/06/2020 da Rossana Battaglia

RILANCIO TURISMO: NASCONO I SICILIA BOND

RILANCIO
UNA START-UP INNOVATIVA NEL SETTORE DELLA RICETTIVITA’ EXTRA-ALBERGHIERA DELL’ISOLA LANCIA I “SICILIA BOND”, UNA FORMULA VINCENTE PER SUPERARE LE DIFFICOLTA’ DEL SETTORE E CREARE NUOVE BASI SU CUI RILANCIARE UNA FILIERA STRATEGICA PER L’ECONOMIA DELLA SICILIA 

Dei veri e propri titoli al portatore, certificati e garantiti, da immettere sul mercato e rilanciare le presenze turistiche in Sicilia, soprattutto dall’estero, assicurando immediata liquidità ad un tessuto di ospitalità extra-alberghiera che il Corona virus ha rischiato di falcidiare e pesantemente in Sicilia. Nascono così i Sicilia Bond, titoli di soggiorno settimanali, diversificati per territorio e fascia di prezzo che, immessi sul mercato a partire dall’autunno 2020, potranno essere acquistati per assicurarsi, in maniera più che vantaggiosa per tre anni consecutivi, una vacanza settimanale “doppia” in Sicilia
A proporre questa formula semplice ma rivoluzionaria “ViaggiareinTasca” formata da un team di giovani imprenditori e professionisti del turismo d’esperienza che, costituendo un nucleo originario di rete di impresa vogliono rivoluzionare l’offerta di soggiorno nell’sola, offrendo un raddoppio d’esperienza: acquista una settimana – in alta stagione – ti verrà garantita un’altra settimana di vacanza durante l’anno e per complessivi tre anni.Alta e bassa stagione, per un turismo esperienziale, sono concetti ampiamente superati – dice Francesco Pirrone, 34 anni, imprenditore turistico di Castellammare del Golfo – oggi si tende a viaggiare in ogni stagione. La Sicilia offre mille motivazioni di viaggio da vivere nei nostri territori, dalla costa all’entroterra, senza dimenticare le isole minori, ogni giorno dell’anno. La nostra formula del raddoppio è centrata su questa potenzialità, uscendo dalla gabbia, troppo asfittica, della tradizionale stagione balneare”. Ai possessori dei Sicilia Bond ad un prezzo stimato su un soggiorno in alta stagione, è garantita una seconda settimana aggiuntiva, sulla stessa struttura ricettiva extra-alberghiera aderente al progetto, da effettuarsi in un periodo considerato in bassa stagione. “I Sicilia Bond, sono dei veri e propri titoli al portatore – sottolinea Ivan Caronna, 35 anni, professionista di lunga data nel settore dell’enoturismo e del marketing territoriale – chi li acquista li può regalare e perfino vendere, anche, dopo aver utilizzato la prima settimana a sua disposizione. Così intendiamo generare un mercato di secondo livello, conseguendo dei risultati – speriamo significativi – di destagionalizzazione e un incremento di giorni effettivi di presenze turistiche in Sicilia”. 
Chi compra oggi investe su una vacanza distribuita su tre anni, avendo a disposizione 6 settimane complessive, da utilizzare due settimane l’anno. Le strutture extra-alberghiere, B&B, case vacanze e ville – selezionate su criteri effettivi e garantiti dal team per fasce di prezzo omogenee - distribuite su tutto il territorio siciliano, avranno bloccate e pagate in anticipo le settimane corrispondenti ai Sicilia Bond, realizzando una liquidità importante per piccole e medie strutture – oggi maggioritarie nell’offerta dell’ospitalità turistica in Sicilia – che con gli effetti del Corona virus scontano una caduta vertiginosa delle prenotazioni e profonda incertezza sul futuro. “Stiamo presentando il nostro progetto ai territori, alle amministrazioni dei comuni e agli operatori turistici – spiega – Livio Di Graziano 35 anni, architetto e progettista nel settore della ricettività turistica - ricevendo conferme e attenzione davvero straordinarie. Tanti i comuni coinvolti, ad oriente come ad occidente dell’isola. A fine settembre vogliamo raggiungere il numero di 200 strutture ricettive affiliate in una trentina di comuni. Ci stiamo lavorando”. Territori, comuni e strutture ricettive saranno visitabili su una piattaforma digitale dove poter acquistare e scambiare i Sicilia Bond. “Partiamo dalla Sicilia, ma la nostra formula è espandibile su tutto il territorio italiano, suddiviso per aree di interesse turistico e per motivazioni di viaggio” – conclude Ivan Caronna – guardando al valore Italia come fattore strategico attrattivo del turismo mondiale. 


Il Team di Sicilia Bond
Francesco Pirrone: laureato in economia, 34 anni, lunghissima esperienza familiare nel settore turistico ricettivo, stabilimento balneare, pontili per attracco barche, agenzia di servizi turistici sul territorio della Sicilia occidentale. Esperienza professionale/formativa di 2 anni presso l´aeroporto di Heathrow – LONDRA. Il ruolo nel progetto SICILIA Bond è legato alla definizione della visione strategica mettendo a frutto la sua radicata esperienza e la creazione della rete di contatti con le strutture extra alberghiere del territorio.

Livio DI Graziano: architetto, 35 anni, esperienza professionale legata alla progettazione anche nell´ambito turistico- ricettivo con diversi riconoscimenti e pubblicazioni di lavori inerenti. Il ruolo nel progetto SICILIA Bond è strettamente legato alla dimensione immobiliare; selezione immobili e classificazione, visione territoriale e ridefinizione dell´offerta.

Ivan Caronna: Laureato in Economia e Gestione dei Servizi Turistici, 35 anni, collabora da anni con realtà vitivinicole italiane di livello internazionale occupandosi di Marketing, Hospitality ed Export. Ha, per anni, ricoperto - in Italia e all´estero - il ruolo di consulente enogastronomico per attività Turistico Alberghiere e Ristorative. Il ruolo nel progetto SICILIA Bond è legato alla definizione della visione strategica, al Marketing e alla Comunicazione. 



 

ALTRE NOTIZIE

Il CNDDU celebra l´anniversario dell´assassinio di Mario Francese
Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani ricorda la coraggiosa figura del giornalista Mario Francese, assassinato dal...
Leggi tutto
Trofeo Città di Erice, l’Amministrazione dona un piatto in ceramica all’Asd Arcieri di Venere
La palestra comunale San Giuliano ha ospitato, durante l’ultimo fine settimana, la gara interregionale “Trofeo Città di Erice”, prova di qualif...
Leggi tutto
Nasce il Sicily Hollywood Film Festival - Il primo evento rappresentativo della Sicilia
In arrivo il Sicily Hollywood Film Festival, il primo evento ufficiale che vedrà protagonista la Sicil...
Leggi tutto
CASTELVETRANO. EVADE DAI DOMICILIARI DOPO AVER AGGREDITO LA COMPAGNA: I CARABINIERI ARRESTANO UN 30ENNE
I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Castelvetrano, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato un 30e...
Leggi tutto
Ritrovato materiale di interesse storico artistico sulla spiaggia di Selinunte
Ritrovamento, sulla spiaggia nella frazione di Triscina di Selinunte, di munizioni e materiale di interesse storico archeologico ad opera di un 37enne...
Leggi tutto
di sequestro e contestuale confisca dei beni del valore di circa 5 milioni di euro , emesso dal Tribunale di Trapani
Il 25 gennaio 2021, i Carabinieri del ROS e del Comando Provinciale di Trapani hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro e contestuale co...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web