Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 18/06/2020 da Rossana Battaglia

GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO: L’IMPEGNO DI SOS VILLAGGI DEI BAMBINI PER MINORENNI E FAMIGLIE MIGRANTI

GIORNATA
RUOTE, API E FORMAZIONE: LŽINTEGRAZIONE CHE PUNTA AL BENESSERE LŽIMPEGNO DI SOS VILLAGGI DEI BAMBINI PER MINORENNI E FAMIGLIE

La migrazione richiede diversi tipi di adattamento: fisico, emotivo, affettivo, cognitivo. I Minori Stranieri Non Accompagnati corrono un rischio maggiore di sviluppare risposte mentali e psicosociali negative rispetto agli adulti e ai bambini accompagnati. In risposta a questi bisogni, SOS Villaggi dei Bambini lavora per garantire lŽaccoglienza e lŽintegrazione sociale di MSNA, giovani richiedenti asilo e nuclei familiari, puntando alla tutela della loro salute fisica e mentale, premessa indispensabile per lŽavvio di una nuova vita.


Milano, 18 giugno 2020 – In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, SOS Villaggi dei Bambini ribadisce il suo impegno verso i migranti e i rifugiati in Italia agendo su due fronti: da una parte lŽaccoglienza e lŽinserimento sociale di Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA) e giovani richiedenti asilo, dallŽaltra tramite interventi di protezione e integrazione per le famiglie migranti, principalmente nuclei composti da mamme con bambini. LŽorganizzazione esprime, inoltre, apprezzamento per le risposte del Governo e del Parlamento ad alcune importanti richieste sottoposte dal Tavolo Minori Migranti, di cui SOS Villaggi dei Bambini è parte e che lavora per lŽattuazione della legge 47, con particolare riferimento al prolungamento dei permessi di soggiorno e della permanenza nelle strutture di accoglienza oltre i 18 anni fino a fine agosto. Rimangono, tuttavia, alcune forti preoccupazioni legate allŽambito della presa in carico sanitaria dei minori non accompagnati privi di permesso di soggiorno e dei percorsi di tirocinio e inserimento lavorativo.

Secondo i dati del Dipartimento per le Libertà civili e lŽImmigrazione del Ministero dellŽInterno, dal 1° gennaio al 31 maggio 2020 in Italia sonno giunti poco più di 5mila migranti, portando il numero totale degli immigrati in accoglienza sul territorio nazionale a 85.730. I MSNA giunti nello stesso lasso di tempo sono 770, per un totale di MSNA di circa 6mila, il 95% dei quali maschi. Moltissimi di questi minorenni hanno dovuto affrontare esperienze molto difficili (violenze interetniche, violenze di genere, guerre, fame, povertà), sia nel Paese dŽorigine, sia nel percorso che li ha condotti in Italia. Da qui il grande impegno di SOS Villaggi dei Bambini per la realizzazione di progetti focalizzati sul loro benessere psicologico, sul recupero psicofisico e sullŽintegrazione. Ma questo non è tutto: allŽarrivo in Italia, molti dei ragazzi più grandi (16-17 anni) diventeranno maggiorenni prima che termini la procedura per la determinazione del loro status e si troveranno in una situazione di incertezza, e questo fa sì che molti minorenni abbandonino il sistema di accoglienza. SOS Villaggi dei Bambini lavora sullŽinsieme dei fattori di rischio a cui i minorenni migranti sono sottoposti, prima, durante e dopo il loro viaggio verso una nuova vita.

Solo nel 2019, i programmi dellŽOrganizzazione hanno raggiunto 163 MSNA e 46 membri di famiglie migranti (28 minorenni e 18 adulti), includendo e sostenendo allŽinterno di queste attività anche 21 giovani italiani in difficoltà socio-economiche.


CICLOFFICINA E APICOLTURA: IL VOCATIONAL TRAINING - CALABRIA
Nella visione di SOS Villaggi dei Bambini, i MSNA non sono - e non vanno trattati - come mera emergenza, ma come i protagonisti di un percorso di incontro e di crescita anche per gli stessi territori di accoglienza. Tra le numerose progettualità messe in campo, troviamo i vocational training che si sono svolti nel 2019 sul territorio calabrese includevano una serie di attività che hanno superato gli stretti confini dei centri di accoglienza, con lŽobiettivo di stabilire un contatto tra i giovani che vivono nei centri e la più ampia comunità di accoglienza. Inclusione e accessibilità: queste le parole chiave che hanno fatto dei vocational training uno strumento rilevante per promuovere opportunità di educazione e apprendimento informale che, in un quadro più ampio e funzionale, hanno incluso anche i giovani della realtaŽ locale con lŽobiettivo di unŽintegrazione concreta e reciproca.

La ciclofficina, un laboratorio pratico per imparare ad assemblare, riparare e mantenere in efficienza le componenti principali della bicicletta, ha avuto una duplice finalità: fare acquisire ai ragazzi una competenza di ciclomeccanica di base, ma anche facilitare la conoscenza reciproca, lo scambio e il confronto tra ragazzi italiani e stranieri. Alla fine del primo percorso di apprendimento, due ragazzi italiani sono diventati volontari dellŽAssociazione, mentre due minorenni stranieri frequentano ancora regolarmente lo spazio per continuare a costruire biciclette e riparare le proprie. La ciclofficina è diventato quindi un punto di riferimento esterno al centro di accoglienza, dove incontrare altre persone, ragazzi e ragazze che operano allŽinterno della comunità.

Il corso di apicoltura, invece, ha permesso di acquisire competenze di base nella gestione di un apiario, attraverso un processo di lavoro improntato al rispetto dellŽambiente. Il corso era rivolto a giovani italiani e stranieri di diverse culture, interessati a conoscere questa pratica antica e rafforzare le proprie competenze psico-sociali, quali lŽidentità, le relazioni tra pari e il riconoscimento e la gestione delle emozioni.

Nel 2019 sono stati attivati entrambi i corsi, per un totale di 24 MSNA e 24 giovani calabresi raggiunti.

Come spiega Sara, operatrice di SOS Villaggi dei Bambini, "I ragazzi che incontriamo hanno affrontato un lungo viaggio da soli, portano sulle spalle i propri sogni e desideri, ma anche le aspettative della famiglia. Sembrano adulti, ma sono adolescenti. Desiderano esprimersi, creare relazioni durature, studiare e sognare come ogni adolescente.”

Ed è Bouba, 17 anni, beneficiario di uno dei progetti, a spiegare in poche parole il senso di questo impegno: "Ho scoperto il piacere e lŽimportanza di far parte di un gruppo, ho avuto modo di scoprire cosa piace ai miei compagni dŽavventura, quali sono le loro risorse e le loro debolezze. Sono troppo felice!”


EPSUM, FORMAZIONE CONTRO IL DISAGIO PSICO-SOCIALE DEI 
MSNA - PALERMO
Attraverso il progetto europeo Enhancing Psychosocial Wellbeing of Unaccompanied Minors (EPSUM), SOS Villaggi dei Bambini aiuta i giovani migranti ad affrontare al meglio il complesso percorso di integrazione in un Paese straniero. Il progetto - realizzato in collaborazione con Centro PENC, Save the Children Svezia, War Child Olanda, Refugees Welcome Italia e SOS Villaggi dei Bambini Grecia - mira a ridurre il livello di disagio psico-sociale dei minorenni, rafforzando le capacità di presa in carico e risposta ai loro bisogni di tutte le figure con le quali entrano in contatto quotidianamente, in particolare assistenti sociali, educatori e insegnanti. Finanziato dallŽUnione Europea, EPSUM opera in Italia (a Palermo), in Svezia e in Grecia.

Avviato nel gennaio 2020, il progetto si rivolge a circa 120 volontari e oltre 500 minorenni per una durata di ventiquattro mesi. 


LA TUTELA DEI NUCLEI FAMILIARI - TORINO, TRENTO, SARONNO
Nato nel 2012, a Torino prosegue con successo il progetto di affido familiare interculturale Come a Casa dedicato a nuclei monogenitoriali mamma-bambino e a minorenni sole, prevalentemente straniere, volto a promuovere una rete di famiglie affidatarie di origine straniera in grado di accogliere nuclei mamma-bambino, e sviluppare un modello di accompagnamento individuale delle mamme in affido, per favorirne lŽintegrazione sociale, lŽaccesso al lavoro e lŽacquisizione di un buon livello di autonomia personale ed economica. Il progetto vede oggi alcune delle mamme in passato beneficiarie, accogliere a loro volta nuovi nuclei. Nel 2019 è stata inaugurata la nuova casa e fino a oggi sono state accolte 22 mamme, 1 papà e 40 bambini.

Prosegue anche presso il Villaggio SOS di Trento il servizio residenziale dedicato allŽaccoglienza di donne e bambini richiedenti protezione internazionale, con lŽobiettivo di sostenere la genitorialità, assicurare il benessere delle donne accolte, accompagnare il nucleo allŽautonomia attraverso la formazione, la ricerca di un lavoro e la costruzione di una rete sociale e garantire la post accoglienza. Nel corso del 2019 il progetto ha accolto 16 donne, di cui 8 mamme e 9 bambini.

Infine a Saronno dal 2017 è attivo un progetto di consolidamento dellŽautonomia economica, sociale e abitativa volto a completare il percorso di accoglienza e integrazione sul territorio saronnese di due famiglie siriane accolte allŽinterno del Villaggio SOS e composte da 4 adulti e 7 bambini.


SOS Villaggi dei Bambini è parte del network di SOS Children´s Villages, la più grande Organizzazione a livello mondiale impegnata da oltre 70 anni nel sostegno di bambini e ragazzi privi di cure familiari o a rischio di perderle. Lavora con le famiglie d´origine per prevenire le crisi che ne causano la separazione e offre accoglienza di tipo familiare ai bambini che sono privi di cure adeguate. È presente in 136 Paesi e territori, dove aiuta oltre 1 milione di persone tra bambini, bambine, ragazzi, ragazze e le loro famiglie.  In Italia promuove i diritti di oltre 44.000 bambini e giovani e si prende cura di oltre 1.000 persone tra bambini, ragazzi e famiglie che vivono gravi momenti di disagio. Lo fa attraverso 6 Villaggi SOS - a Trento, Ostuni (Brindisi), Vicenza, Roma, Saronno (Varese), Mantova - un Programma di affido familiare interculturale a Torino e un Programma di sostegno psico-sociale per Minori Stranieri Non Accompagnati in Calabria.

 

ALTRE NOTIZIE

Monreale, nell´ambito dell´iniziativa di BCsicilia "30 libri in 30 giorni" promossa da BCsicilia si presenta il volume "Oreto Blues"
Organizzato dalla Sede di BCsicilia di Monreale, in collaborazione con il Circolo di Cultura Italia, nell´ambito dell´iniziativa "30 libri...
Leggi tutto
“Born in Sicily” venerdì 3 maggio al Teatro Sant’Eugenio di Palermo. Mandreucci & Friends cantano la Sicilia che abbraccia il mondo
La rappresentazione in chiave moderna della Sicilia e dei siciliani, attraverso la musica. È il risultato lampante di "Born in Sicily", il nuovo disco...
Leggi tutto
Novità bilanci semplificati per gli ETS
Bilanci semplificati fino a 300 000 euro di entrate complessive per gli ETS privi di personalità giuridica, semplificazioni per gli enti con en...
Leggi tutto
La Romania all’orizzonte delle elezioni del 2024
Si può apprezzare che i vent’anni di appartenenza alla NATO e i diciassette anni di integrazione nell’Unione Europea hanno portato alla Romania...
Leggi tutto
Conclusa la riunione con i delegati ANAS Marche per gli adempimenti statutari
Sabato 13 aprile 2024 i delegati della rete ANAS Marche (Associazione Nazionale di Azione Sociale) si sono riuniti, in modalità online, per gli...
Leggi tutto
Il direttore generale Areu, incontra il Presidente ANAS Lombardia e il Presidente della consulta Nazionale per definirà lŽofferta formativa sanità 2024
In data odierna il Presidente ANAS Lombardia nella persona della Dott.ssa Anna Lo Bosco e il Presidente della consulta nazionale Giuseppe Coniglio, so...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ŽCampagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019Ž. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ŽCampagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019Ž. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web