Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Un caffè con... il 05/03/2020 da Cinzia Testa

Le falle della globalizzazione al tempo del coronavirus

In questi mesi del 2020 si stanno scrivendo nuove pagine dei libri di storia che avranno come oggetto gli squilibri economici globali e la decrescita della globalizzazione, definita dall’Economist slowbalisation.

Tale fenomeno era già iniziato a causa dei dazi e delle guerre commerciali tra Cina e America per la supremazia tecnologica, ma adesso a causa di questo virus ancora poco conosciuto la situazione sta degenerando velocemente mostrando la falla del modello economico occidentale basato sulle interconnessioni. Il progresso, il futuro, la tecnologia, tutto ciò che ha accorciato le distanze rendendo il nostro mondo un villaggio globale ha al contempo portato rischi che adesso sono ben visibili.
La possibilità di spostarsi con grande facilità dai paesi asiatici ha aumentato esponenzialmente i rischi della diffusione del coronavirus, rendendo evidente l’equivalenza tra facilità, frequenza e numero di spostamenti e il rischio di aumentare i contagi. Come la storia ci insegna, fin dai tempi piu’ antichi anche altre epidemie sono riuscite a viaggiare tra continenti lontani. Ma il punto è che ciò avveniva con tempistiche diverse e con frequenze minori. Normale se pensiamo a quanto tempo in termini di mesi occorse a Colombo per attraversare l’Oceano Atlantico, mentre adesso in qualche ora si va da Parigi a New York.
Ma oltre al danno ben visibile, cioè il trasporto fisico del virus, registriamo danni indiretti che mostrano i limiti della globalizzazione che per anni è stata il simbolo nella modernità. Questo legame tra paesi in un momento simile causa un effetto domino tale da non lasciare scampo a nessuno. L’economia liberista è fortemente messa in ginocchio dalla paura. Il chi va là mondiale porta a chiudersi in un protezionismo che in realtà non basta, se pensiamo che anche all’interno di una nazione ormai la diffidenza è il sentimento che domina su tutti gli altri: gli italiani stentano a spostarsi di città in città e restano deserti poli turistici come Milano e Venezia, mettendo in ginocchio l’economia locale e di conseguenza quella nazionale. Ma andando un po’ oltre, conseguenza della diffidenza è il calo degli acquisti che immobilizza le aziende, ferme per cause di forza maggiore quali le limitazioni agli spostamenti che i governisono costretti ad emettere. La stretta interconnessione tra aziende di paesi diversi fa sì che la paralisi che si impone in una nazione causi analoga conseguenza nell’altra (pensiamo ai legami tra l’industria automobilistica tedesca e le aziende italiane di componentistica). Una situazione attualmente senza via di fuga che chiaramente deve essere sostenuta da adeguati sussidi.
E che fare allora, se la solidarietà viene a mancare anche a causa di slogan di dubbio gusto che non lasciano spazio al rispetto?
La globalizzazione è in ginocchio e il mondo è in stallo. Abbiamo alzato muri perché abbiamo capito i limiti dei ponti che ci hanno connesso e adesso abbatterli non sarà un’impresa da poco.
L’economia globale ha subito una battuta d’arresto e le conseguenze geopolitiche sono dietro l’angolo.
Le magnifiche sorti progressive della borghesia capitalistica del Manifesto di Marx sono nel pieno di una rivalutazione e lasciano spazio a una teoria più lontana diacronicamente, ma non per questo meno attuale. I corsi e ricorsi storici di Giovan Battista Vico ci mettono davanti all’idea che non sempre al futuro corrisponda il progresso e che la linearità portatrice di miglioramento forse non sia la giusta chiave di lettura del futuro che abbiamo davanti. Il mondo può trovarsi ad un bivio.

 

ALTRE NOTIZIE

Diego Fusaro: “Per la prima volta nella storia dell’umanità vengono trattati come malati anche i soggetti sani”
Intervista a Diego Fusaro, intellettuale dissidente e non allineato, come lui stesso si definisce, insegnante di filosofia presso l’Istituto Alti Stud...
Leggi tutto
Al via “Infermieri, a viso aperto”, un progetto fotografico per mostrare i volti e le storie di chi ogni giorno è al fianco dei pazienti
Su www.infermieriavisoaperto.it gli scatti realizzati dal fotografo Settimio Benedusi per raccontare gli sguardi e i sorrisi di professionisti indispe...
Leggi tutto
Sostenibilità: Tecno entra nel Global Compact delle Nazioni Unite
Lombardi (Presidente Tecno): cresciamo grazie a sostenibilità e innovazione. Entra in Tecno Salvatore Amitrano come Senior Advisor per sostenib...
Leggi tutto
Reperti archeologici diretta Noto Sicilia
I SICULI A NOTO ANTICA per i 50 ANNI DI ARCHEOCLUB D’ITALIA
Coronavirus, sabato 16 e domenica 17 gennaio 2021 tamponi rapidi a studenti elementari e medie
Coronavirus, sabato 16 e domenica 17 gennaio 2021 tamponi rapidi a studenti elementari e medie
OGR Torino: dal 15 gennaio 2021 al via OGR Art Corner | Meet the Artwork, la nuova sezione del palinsesto digitale
Sul sito di OGR sette nuove produzioni artistiche originali
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web