Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 25/09/2019 da Rossana Battaglia

Matteo “Martin” PATTI : una emblematica storia dell’emigrazione siciliana

Matteo
Pescara, 25 settembre 2019


Matteo “Martin” PATTI : una emblematica storia dell’emigrazione siciliana. Da raccoglitore di canna da zucchero a imprenditore. Era nato a Salaparuta, in provincia di Trapani, nel 1880.



Matteo  “Martin” PATTI nacque a Salaparuta (TP) il 5 aprile del 1880 da Vincenzo (ventiseienne “contadino” figlio di Matteo e Rosa) e Beatrice Musumeci (ventenne “filatrice” figlia di Michele e Giuseppa). A soli undici anni Matteo, viaggiando da solo, raggiunse in America il padre emigrato l’anno prima.

 I due vissero inizialmente a New Orleans e lavorarono nei campi di canna da zucchero. Il padre lavorava, sembra incredibile, fino a 16 ore al giorno. Ma anche Matteo, nonostante fosse solo un bambino, dovette lavorare sotto il sole cocente e per numerose ore. In quella zona degli Stati Uniti era assai nutrita una colonia di trapanesi. Fu così che Matteo conobbe Maria GIOIA. La ragazza era nata a Campobello di Mazara (TP) il 28 ottobre del 1886 da Antonio e Maria Rosa. I due, lui 19 anni e lei solo 14, si sposarono il 17 febbraio del 1900 in un Chiesa di un Convento di suore della Louisiana. Nel 1902 Matteo, oramai per tutti “Martin”, e Maria si trasferirono a Denison, contea di Grayson, in Texas.

Con i risparmi del duro lavoro e con un debito contratto con una Banca  “Martin” riuscì ad acquistare un grosso appezzamento di terreno a sud della città. Coltivò quel terreno facendone un giardino. Vendendo cotone, grano, meloni, verdure, frutta  e soprattutto uva in solo tre anni estinse il debito. Ora quella terra era solo e soltanto sua. Aggiunse la coltivazione di patate ed una di queste di dimensioni gigantesche finì per essere esposta alla “ State National Bank” di Denison oltre che in fiere e mercati. Gli affari andavano a gonfie mele e così avviò una casa di confezionamento. Riusciva a produrre e vendere 1500 cassette d’uva al giorno. Aprì una cantina e iniziò a produrre dell’ottimo vino sia rosso che bianco. Fece arrivare direttamente le botti dalla Sicilia e creò una cantina ammirata da tutti. Arrivò a possedere negozi per la vendita di frutta e di prodotti alimentari.

Il suo vino venne venduto in tutto lo Stato del Texas. “Martin” e Maria ebbero quattordici figli. Negli anni tutti i membri della famiglia Patti lavoravano nella fattoria. Maria si mostrò una mamma unica per amore ed impegno e coltivando le abitudini siciliane era lei a cucinare per tutti. Inoltre Maria produceva burro, frutta sott’olio, formaggi e cuoceva pagnotte di pane in un forno di mattoni fuori dalla cucina. Matteo “Martin”  continuò a lavorare duramente nei campi e si mostrò sempre riconoscente verso gli Stati Uniti che gli avevano consentito di realizzare “il sogno americano”. Quando iniziò la Seconda Guerra Mondiale, spinse alcuni dei suoi figli ad offrirsi come volontari. Al tempo stesso donò un sostanzioso aiuto in prodotti e soldi per sostenere la nazione in guerra e promosse una raccolta di ferro utile all’industria militare. Per questo ottenne riconoscimenti ed encomi. Matteo “Mateo” “Martin” PATTI  si mostrò sempre assai generoso con i più poveri. La sua azienda ed abitazione era sita al n. 405 del Gandy Street di Denison in Texas.

Foto: Denison, contea di Grayson, Texas al tempo di contea di Grayson, in Texas.

 

ALTRE NOTIZIE

Erice. Commemorato il 32° anniversario della morte del Carabiniere Gennaro Esposito
E´ stato celebrato questa mattina il 32° anniversario della morte del Carabiniere Gennaro Esposito, avvenuta nel 1992 -durante il servizio nottu...
Leggi tutto
Favignana. Vietato circolare in costume da bagno in centro.
Con ordinanza sindacale, in vigore dalll´1 giugno, è stato disposto dal primo cittadino, il divieto di circolazione in costume e a torso ...
Leggi tutto
Impresa Trapani: è granata la Coppa Italia di Serie D!
Niente è impossibile. Il Trapani ha vinto 2-0 in trasferta e, ribaltando lo 0-1 subito all´andata -ed ogni pronostico sfavorevole-, ha pi...
Leggi tutto
Trapani. Rimosso un residuato bellico dagli artificieri su richiesta della prefettura.
Rinvenuto sulla spiaggia innanzi alle mura di Tramontana a Trapani, il residuato bellico è stato sottoposto immediatamente ad area interdetta -...
Leggi tutto
Strage di Capaci: ricorre oggi il 32° anniversario. La dedica della Fondazione Falcone alle vittime della strage di Casteldaccia.
Oggi 23 Maggio 2024, a 32 anni dalla strage di Capaci in cui morirono Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre poliziotti della scorta (Vi...
Leggi tutto
Trapani calcio. Caduta la imbattibilità stagionale (contro Cavese).
La terza giornata del triangolare della Poule Scudetto - serie D ha visto di fronte al Provinciale Trapani e Cavese. I risultati delle prime due gio...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web