Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 03/09/2019 da Cinzia Testa

Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo

Gorghi
Il comune di Mazara del Vallo è ricco di vestigia storiche e di tracce delle diverse civiltà che si sono insediate sia sulle sponde del fiume Mazaro che nella sua area portuale.
Ma non solo..
Nel territorio del Comune sono conosciuti da secoli tre piccoli laghetti denominati i “gorghi tondi”.
Sono un’aera ricca di acqua, di selvaggina e di pescato, sufficientemente lontana dalla costa e dalle insidie dei pirati e dei banditi.
In una valletta, poco distante dalla riva di un laghetto, qualche secolo fa è stato edificato un piccolo villaggio di agricoltori, di allevatori e di pastori.
Si tratta di un villaggio di pregevole fattura composto da una decina di case realizzate con solide mura e con, al centro, un pozzo tutt’ora visibile.
Sempre nella zona centrale del villaggio, fino a pochi anni fa, si poteva ancora ammirare un grande torchio . 
Torchio ormai scomparso, evidente ambita preda dei cacciatori di miseri tesori..
Come si può vedere dalle nostre immagini il villaggio, che si presume sia stato abbandonato alla fine del settecento, è ormai è quasi scomparso, inghiottito dalla folta vegetazione.
Per arrivarci i sentieri sono di difficile accesso, anche se tutta la zona è un facile nascondiglio per i bracconieri..
Infatti, nonostante tutta l’area sia ormai una riserva naturale, si possono trovare , fra un cespuglio e qualche antico affioramento murario, manciate di bossoli.
Tutta la zona potrebbe essere valorizzata ed, assai probabilmente, gli edifici ormai mal ridotti, potrebbero essere riattati per la fruizione turistica e naturalistica di tutta la zona dei Gorghi Tondi.. 
Ovviamente ..prima che i gorghi del tempo facciano definitivamente sparire questo piccolo tesoro..

Commenti
04/09/2019 - Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos (Gioacchino Lentini)

 

ALTRE NOTIZIE

CASTELVETRANO. ANZIANO COLTO DA MALORE: PROVVIDENZIALE INTERVENTO DEI CARABINIERI
Nel pomeriggio di ieri, 22 novembre 2020, i Carabinieri della Stazione di Marinella, dipendente dalla Compagn...
Leggi tutto
Giornata internazionale contro la violenza sulle donne 2020
Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani in occasione della Giornata Mondiale co...
Leggi tutto
VIA nomina il coordinatore cittadino Ignazio Chiatta
Il Movimento VIA a Marsala, dopo aver nominato il coordinatore cittadino, nella persona di Ignazio Chianetta, in accordo con i vertici del Movimento e...
Leggi tutto
2B Control Trapani vs Bertram Tortona 57-85
TRAPANI. All´esordio in campionato la Bertram Tortona infligge una sonora sconfitta ai padroni di casa della 2B Control Trapani: 57-85 il finale...
Leggi tutto
Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne: Il Rotary c’è!
Organizzato dal Distretto Rotary 2110 Sicilia e Malta, dall’”Area Donne nel Rotary” e dalla commissione distrettuale “Progetto Stalking e Violenza sul...
Leggi tutto
“La mediatizzazione della violenza nel fanatismo islamico dietro gli attentati di Nizza e Vienna”, intervista al politologo Alexandre del Valle
Abbiamo intervistato Alexandre Del Valle, politologo, docente, commentatore, esperto di geopolitica e Islam e autore...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web