Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 08/08/2019 da Cinzia Testa

Teatro come introspezione e scuola di vita: iniziative Anas volte a sottolinearne il ruolo sociale

Teatro
Recitare permette di gettare via le convenzioni giornaliere per far posto al proprio mondo interiore. In scena si buttano giù le maschere quotidiane per indossarne altre, molto spesso mutevoli. Il mutamento di ruolo, l’appropriazione di una personalità altra, arricchiscono l’individuo donando lui una maggiore di coscienza di sé e consentendogli un abbandono delle forme stereotipate.  Tale attività, nata nel mitico mondo greco, ha attraversato tutti i periodi storici, mutando con essi  senza mai sfiorire; il motivo per cui ha mantenuto questa linfa vitale è da ricercare nelle sue funzioni.

In primis troviamo  una funzione sociale: la rappresentazione teatrale, essendo di natura collettiva consente  di sviluppare un carattere fondamentale per l’uomo, cioè la capacità relazionale. La relazione con l´altro  aiuta a rispondere agli interrogativi a cui da soli è difficile o impossibile dare una risposta.  Inoltre la recitazione aiuta a forgiare il carattere dell’individuo che sul palco si sente parte attiva del mondo, un agente della vita. Si pensi all’etimologia della parola “dramma” derivante dalla tradizione greca drao”, che significa opero, agisco.

Abbiamo intervistato il presidente Anas (Associazione Nazionale di Azione Sociale) della regione Puglia, Luigi Favia, che ci ha spiegato quanto conti la funzione sociale di questa attività:

“L’associazione Anas, consapevole del ruolo educativo e terapeutico che l´attività teatrale ricopre, si occupa di organizzare laboratori  rivolti a tutte le fasce d´età. In particolare focalizza la sua attenzione su bambini ed anziani per l´importanza di tale attività  in questi periodi di vita.

Per gli anziani la recitazione ha un ruolo fondamentale perché li riporta a essere protagonisti della loro vita. Un anziano che recita ritrova la carica che aveva perso essendo privo di stimoli, e inoltre al contempo, dovendo imparare delle parti a memoria, allena le sue capacità mnemoniche, che essendo proiettate nel ricordo diventano più elastiche e produttive.

Per i ragazzi i benefici della recitazione  sono molteplici: recitando imparano a gestire le emozioni e a canalizzarle, forgiano il carattere in maniera differente, più consapevole, la socializzazione avviene con più facilità anche grazie allo sviluppo dell´autostima. Sul palco, acquisendo coscienza di sé, si abbandona la timidezza per far spazio all´estro. Recitare inoltre permette ai bambini di abbandonare gli schemi troppo rigidi dovuti a norme sociali-familiari ferree; molto spesso i freni imposti dai genitori non consentono il pieno sviluppo della personalità del giovane, che si sente continuamente frenato e di conseguenza reprime alcuni lati caratteriali. Indossando una maschera invece, è libero  di mostrare le sue parti più nascoste e impara a   conoscere le lande inesplorate del proprio io. 

Essendo il teatro un’attività in grado di far vagare la mente anche laddove la realtà è un poco ostica, abbiamo pensato anche a chi ha proprio il bisogno di cambiare prospettiva: si pensi ai detenuti, che vivono una routine molto ripetitiva. Per loro,  il coinvolgimento in un’attività simile può migliorarne il benessere psico-fisico. In  virtù di ciò stiamo facendo del nostro meglio per ottenere le autorizzazioni per organizzare attività teatrali nelle carceri e per ampliare il nostro operato".




Cinzia Testa

 

ALTRE NOTIZIE

I diritti dei docenti per la ricostruzione della carriera sono difesi, anche con ricorso, dalla RETE ANAS
Il Tribunale di Palermo, con la sentenza del maggio 2020 ha riconosciuto ai docenti che possiedono un servizio effettivo di pre-ruolo in misura superi...
Leggi tutto
Presso la Sede ANAS Formazione sulla riforma ETS e indicazioni prevenzione alle dipendenzedelle dip
Si è svolto ieri 2 4 ottobre presso la sede dell´anas (Associazione Nazionale di Azione Sociale) provinciale di Milano, in via Pordenone ...
Leggi tutto
brevi racconti che evidenziano degli squarci del passato in Sicilia, in una rubrica "STORIE DI SICILIA"
Ragazzini vestiti da uomini eravamo. Alle medie dai Salesiani, dove io ero – per alcuni – lì come per sbaglio. Unico, forse, figlio della class...
Leggi tutto
“SENZA LAVORO SI MUORE! NO AL SECONDO LOCKDOWN E A ORDINANZE PRIVE DI STRATEGIA. NO ALLA INFODEMIA"
“Senza lavoro si muore. Ci stanno uccidendo con questo clima di paura. Non possiamo permetterci un altro lockdown e nemmeno provvedimenti restrittivi ...
Leggi tutto
FONDAZIONE PRADA PRESENTA “HUMAN BRAINS”, UN PROGETTO MULTIDISCIPLINARE DEDICATO AGLI STUDI DEL CERVELLO
Fondazione Prada ha intrapreso dal 2018 un percorso multidisciplinare di approfondimento e studio di temat...
Leggi tutto
RINASCENTE, CONFCOMMERCIO PALERMO SCRIVE A INARCASSA E FABRICA IMMOBILIARE: “DISPONIBILI A UN CONFRONTO PER SCONGIURARE LA CHIUSURA. FACCIAMO APPELLO AI VALORI STATUTARI DI INARCASSA”
RINASCENTE, CONFCOMMERCIO PALERMO SCRIVE A INARCASSA E FABRICA IMMOBILIARE: “DISPONIBIL...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web