Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 07/03/2019 da Direttore

Il Laser, torna in Sicilia

Il
L’ITALIA CUP LASER TORNA IN SICILIA
«…TERRITORIO CHE HA TUTTE LE CARTE IN REGOLA PER AVERE UN RUOLO DI PRIMO PIANO NEL PANORAMA VELICO NAZIONALE E INTERNAZIONALE…».
INTERVISTA AL PRESIDENTE FIV FRANCESCO ETTORRE


Una regata nazionale di una importante e tra le più numerose classi olimpiche, il Laser, torna in Sicilia ospitata dal porto turistico Marina di Ragusa per l’organizzazione del Circolo Velico Kaucana. L’attivissimo Circolo del Sud della Sicilia aveva già mostrato nel novembre 2017 con l’organizzazione della prima Italia Cup 2018 di saper impiegare nel migliore dei modi il proprio potenziale organizzativo e la capacità di coinvolgimento di pubblico e istituzioni del capoluogo Ibleo (Rg). Un esempio di entusiastico dinamismo che parte dalla disponibilità e intraprendenza dei soci del Circolo Velico Kaucana. A chiusura delle iscrizioni risultano 250 i partecipanti alla seconda delle quattro tappe di Coppa Italia divisi nelle tre classi: 4.7, Radial e Standard. 
Prenderanno parte alla Italia Cup Laser 39 velisti della VII Zona, 25 nella Classe 4.7, 11 nella Classe Radial e 3 nella Classe Standard che si batteranno, nelle varie Classi, fino all’ultimo bordo alla conquista delle prime posizioni. 
A sottolineare l’importanza dell’evento che con inizio il giorno 8 si concluderà domenica 10 marzo, oltre al Presidente della VII Zona FIV Francesco Zappulla ed ai Consiglieri nazionali Ignazio Florio Pipitone e Ivan Branciamore, sarà presente il Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre che abbiamo sentito poco prima della sua partenza alla volta del porto turistico Marina di Ragusa base logistica della Italia Cup. 

«Storicamente la Sicilia ha sempre rappresentato un territorio vivo e dinamico per lo sport della vela, in grado di costruire dirigenti federali e atleti apprezzati in ambito nazionale e internazionale. – ha dichiarato Francesco Ettorre - La Sicilia è passata dai 9.700 tesserati del 2017 ai quasi 12.000 nel 2018 con un incremento che rappresenta un indice sulla qualità del lavoro che sta svolgendo il Comitato di Zona. Sono convinto che eventi come l’Italia Cup Laser rappresentino un importante stimolo per far tornare la Sicilia ai livelli della pratica della vela di una volta. E’ un territorio di una bellezza unica, circondato dal mare, con condizioni meteo eccezionali e con grandi professionalità; pertanto ha tutte le carte in regola per tornare ad avere un ruolo di primo piano nel panorama velico nazionale e internazionale.»

Chiediamo quindi al Presidente Ettorre una sua valutazione su uno dei progetti studiato dalla Federazione Italiana Vela per promuovere tra i giovani lo sport della vela, il progetto VelaScuola che ha visto la Sicilia all’avanguardia nella realizzazione di questo progetto.
«Dopo undici anni di attività del progetto VelaScuola – prosegue il Presidente della FIV – con oltre 55mila studenti coinvolti ogni anno, non possiamo che essere soddisfatti per l’apprezzamento che il progetto registra nel mondo della Scuola. La sua peculiarità è proprio quella di porsi come obiettivo di promuovere la conoscenza e la cultura del mare attraverso un progetto interdisciplinare. Una volta che abbiamo fatto conoscere il mare, sarà anche più semplice avvicinare i giovani e appassionarli allo sport della vela.»

Francesco Ettorre affronta nel corso della conversazione anche il tema del ruolo che oggi svolge la Federazione Italiana Vela per la promozione delle Zone e delle Società penalizzate dalla lontananza dei loro iscritti dai campi di regata più consueti, per condizioni logistiche o per maggior numero di iscritti.
«La Federazione Italiana Vela – sostiene Ettorre - non trascura nessuna realtà territoriale. Con 5000 eventi l’anno, circa 100 di interesse nazionale e internazionale, tocchiamo davvero ogni parte d’Italia, dal Nord al Sud, isole comprese, senza distinzione alcuna. 
Anche la scelta di cambiare ogni anno sede per le manifestazioni istituzionali della FIV, come la Coppa Primavela, i Campionati italiani giovanili in singolo e in doppio, piuttosto che il Campionato Italiano Altura o quello delle classi Olimpiche, ha come obiettivo – ribadisce il Presidente FIV - quello di toccare ogni parte d’Italia dove vi siano le condizioni logistiche e meteo per poter svolgere un evento di alto livello e con una grande partecipazione. Ben quattro di questi cinque eventi che lo scorso anno si sono svolti al centro nord della Penisola, quest’anno saranno ospitati in località del sud d’Italia. Sono certo che rendere itineranti queste manifestazioni, oltre a premiare le società affiliate strutturate e in grado di ospitare grandi eventi, permette di rafforzare i rapporti sul territorio, sviluppando anche un turismo sportivo con un effetto positivo per il movimento velico. Alle manifestazioni organizzate dalla FIV si aggiungono altri importanti manifestazioni che ogni anno fanno accendere i riflettori su questo territorio: uno fra tutti, la regata Palermo-Montecarlo che genera un forte richiamo e coinvolge centinaia di velisti.»

Il Presidente della Federazione Italiana Vela a conclusione del panorama abbastanza completo che ha tracciato su alcuni aspetti dello sport della vela conclude la sua conversazione illustrando i criteri che la FIV mette in campo per non disperdere le energie umane che per i motivi più diversi si allontanano dallo sport attivo:
«In questi anni abbiamo svolto un importante lavoro che mira a prestare attenzione alla vela a 360 gradi. Non solo attività giovanile e classi olimpiche, che sicuramente proseguono ad essere due settori strategici per qualsiasi federazione olimpica. Abbiamo avviato – ricorda il Presidente FIV - un progetto per gli atleti della classe Mini 650, che oggi è frequentata anche da atleti che hanno lasciato l’attività di derive strizzando l’occhio alla vela oceanica, così come abbiamo introdotto un rating FIV per i diportisti che non vogliono impegnarsi ora nel mondo delle regate, ma che col tempo, sicuramente, ritroveremo sulla linea di partenza delle regate veliche. Sicuramente l’organizzazione del prossimo Campionato Italiano Altura nella vicina Calabria potrà essere da stimolo per gli atleti che vorranno rimettersi in gioco nel corso della stagione 2019.»

 

ALTRE NOTIZIE

Sicilia, imprese edili in grave difficoltà. La burocrazia regionale ritarda nei pagamenti delle fatture
La macchina burocratica lenta della Regione Sicilia sta mettendo in ginocchio il comparto edile. Totalmente ingolfata nel periodo della pandemia a cau...
Leggi tutto
VENERDI’ E DOMENICA NELLA SEDE DI “CAMPAGNA AMICA” VACCINAZIONI PER GLI IMMIGRATI
Venerdì e domenica prossimi, 18 e 20 giugno, nei locali del mercato “Campagna Amica” in via Verdi si potranno vaccinare gli immigrati presenti ...
Leggi tutto
Pantelleria e Salina unici Comuni siciliani nella guida ´Il Mare più bello´ con il massimo dei voti
Anche quest´anno Pantelleria viene premiata da Legambiente e Touring Club Italiano con la Bandiera a Cinque Vele, riconoscimento attribuito ai c...
Leggi tutto
CONFCOMMERCIO PALERMO, NOMINATI DUE VICE PRESIDENTI: SONO ALESSANDRO DAGNINO E FABIO GIOIA
Alessandro Dagnino e Fabio Gioia sono i due nuovi vice presidenti di Confcommercio Palermo. La nomina è stata approvata all’unanimità da...
Leggi tutto
CONFCOMMERCIO PALERMO, NOMINATI DUE VICE PRESIDENTI: SONO ALESSANDRO DAGNINO E FABIO GIOIA
Alessandro Dagnino e Fabio Gioia sono i due nuovi vice presidenti di Confcommercio Palermo. La nomina è stata approvata all’unanimità da...
Leggi tutto
MAZARA DEL VALLO. TENTA LA FUGA A BORDO DI BICICLETTA RUBATA: ARRESTATO DAI CARABINIERI LADRO SERIALE
I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Mazara del Vallo hanno arrestato M.R., cl.99, un cittadino tunisino pregiudicato, in Italia...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web