Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 22/02/2019 da Direttore

Pall.Trapani: I Numeri della Virtus Roma

Pall.Trapani:
Un solo obiettivo per la Virtus sin da inizio stagione, ritornare al piano di sopra senza passare dai play-off. Il roster è davvero super, un gruppo di italiani super collaudati per la categoria ed una coppia a stelle e strisce solamente di passaggio in A2, già pronta per la massima serie, calcata da protagonisti negli anni precedenti. Alla guida poi coach Piero Bucchi che la serie A, quella di vertice, la conosce da sempre. Una parentesi, in sostanza, prima di calarsi nuovamente nel basket che conta. Qualche scivolone c’è stato in questa stagione, a Cassino ad esempio o l’ultimo nel posticipo casalingo contro l’Orlandina, ma, di contro, tanti referti rosa, e la conseguente prima posizione in classifica che, quest’anno, regala direttamente la promozione. Ecco i singoli. Il playmaker è Nic Moore (1992) che nei due anni di A con la maglia di Brindisi (Final Eight di Coppa Italia alla “prima”) è sempre andato in doppia cifra e ha garantito tanti rifornimenti per i compagni, dato che è maestro nel trovare il compagno libero per una buona conclusione. Non è un grande tiratore dalla distanza ma sa prendersi le responsabilità nei momenti caldi del match. Nonostante il suo status, è un giocatore di sistema che assicura alla causa carisma ed esperienza. Le sue cifre: 16.7 p.ti, 4.6 falli subiti, 2.9 rimbalzi e 4.1 assist a match. Bene anche dal campo (51% da due, 36% da tre) e praticamente infallibile dalla lunetta, con un eccellente 90%. L’altro playmaker è il 1998 Tommaso Baldasso che non difetta certo di personalità che, anche quest’anno, sta mettendo al servizio della squadra. I suoi numeri stagionali: 6.9 p.ti, 3.1 rimbalzi e 2.6 assist per partita. Tira tanto dai 6.75, con il 32%, mentre gioca poco in uno contro uno e la casella dei falli subiti e dei viaggi in lunetta ne risente. C’è anche la guardia, ex Trapani, Massimo Chessa (1988) che non ha bisogno di presentazioni e fa male con il suo proverbiale tiro da fuori (33% in stagione). Buone qualità di passatore ma l’allarme scatta quando si esalta dalla distanza. Molto preciso anche ai liberi, pur viaggiando poco in lunetta per attitudini prevalentemente perimetrali. Giocatore di “striscia”! Va a referto con 5.1 p.ti, 2.2 rimbalzi e 1.7 assist ad uscita. L’ex Georgetown Henry Sims (1990) è il talentuoso centro U.S.A. con esperienze “vere” in NBA (con i 76ers una stagione ad 11.8 + 7 di media!) e nella scorsa A italiana, con Cremona (11.3 p.ti oltre 6.5 rimbalzi). Le sue indubbie doti atletiche ed un bagaglio offensivo in post basso di prim’ordine costituiscono il suo biglietto da visita. Sotto le plance fa la voce grossa con tanti rimbalzi per gara, garantendo inoltre “ventelli” facili, percentuali da urlo ed una pericolosità offensiva che lo porta a riempire la casella dei falli subiti, ben 7.4 ad allacciata di scarpe. Raro caso di “doppia doppia” di media! Può colpire anche dai quattro/cinque metri. Numeri da MVP: 20.3 p.ti (55% da due), ben 11.6 rimbalzi e quasi 2 stoppate di media, a testimonianza che dalle sue parti non si passa! Poi c’è il lungo atipico (tatticamente più un’ala che un centro) Aristide Landi (1994), scuola Virtus Bologna, che scrive a referto numeri davvero interessanti. Il talento e la mano educata non gli mancano di certo, in particolar modo da tre, specialità che usa tanto (40% su oltre 4 conclusioni a match). Sulla dolcezza dei polpastrelli non vi sono davvero dubbi, così come sulla sua capacità di “aprire” il campo e creare per i compagni, “smazzando” qualche assist. Decisivo più di una volta nei finali in volata. Per lui 12.1 p.ti (48% da due), 3.3 falli subiti, 7 rimbalzi ad incontro. Sta letteralmente scalando le gerarchie di inizio anno il “tre-quattro” Amar Alibegovic (1995), figlio di Teoman e fratello di Mirza. Bosniaco di passaporto italiano, dopo gli anni “giovanili” alla Stella Azzurra Roma, si è formato alla prestigiosa St. John’s University di New York. Duttile tatticamente, può giocare sia spalle che fronte a canestro, per via di un tiro da fuori niente male. Vicino al “ventello” in qualche occasione. Da oltre l’arco dei 6.75 è una minaccia. In crescita! Mette a referto 6.1 p.ti e 3.8 rimbalzi per volta. Statistiche discrete dal campo (50% da due, 33% da tre) mentre balbetta dalla lunetta, con il 57%, pur su pochi tentativi, poiché non ama troppo buttarsi dentro. Poi troviamo Daniele Sandri (1990) che è un’ala piuttosto atletica che mette al servizio della squadra le sue indubbie doti fisiche ed un tiro che migliora anno dopo anno (40% da tre in stagione, anche se è un’arma che usa poco). Buona poi la sua propensione nel dare una mano nella lotta a rimbalzo, 3.2 catturati a match. Benissimo anche dalla media, con percentuali di rilievo (55% da due). Per il resto 8.1 p.ti, 2.5 falli subiti e quasi 2 assist per partita. Tanti minuti poi per la guardia-ala, ex Scafati, Marco Santiangeli (1991) che garantisce aggressività difensiva ed un tiro dalla distanza di solito affidabile. Il suo contribuito alla causa è salito con il passare delle giornate. Le percentuali dai 6.75 sono però un po’ in calo (27% da tre), nonostante sia un’arma che utilizza con grande continuità (oltre 4 tentativi per gara). Aggiunge 6.4 p.ti, un confortante 56% da due e 2.4 rimbalzi ogni volta. L’ex Latina Andrea Saccaggi (1989), oltre al tiro da fuori (il suo marchio di fabbrica), negli anni ha trovato maggiore fiducia anche nella gestione della palla, nonché nel prendersi qualche iniziativa in più in uno contro uno. Quest’anno ha inciso poco ma una sua tripla allo scadere è valsa due fondamentali punti in quel di Casale Monferrato. Le sue statistiche: 5.2 p.ti, con il 50% da due ed il 41% dai 6.75. Appena arrivato da Siena il play-guardia Roberto Prandin (1986), ex Trieste (dove ha contribuito fattivamente alla promozione nella massima serie), che ha mentalità vincente ed intensità di gioco, in particolar modo difensiva. Non ha grande confidenza e pericolosità in attacco, soprattutto dalla distanza che, comunque, è un’arma che usa poco.

Trapani, 22/2/2019

 

ALTRE NOTIZIE

Green Valley pop-fest: i multiplatino Merk & Kremont si aggiungono alla Line-up.
Il duo di producers multiplatino Merk & Kremont, formato da Federico Mercuri e Giordano Cremona, con più di tre milioni di ascoltatori ...
Leggi tutto
Petrosino. Sorpreso ad asportare rame dalla rete pubblica: arrestato.
I Carabinieri della Stazione di Petrosino hanno arrestato, ieri, un pluripregiudicato 40enne per tentato furto aggravato. I militari dell’Arma, in ser...
Leggi tutto
Il 14 giungo si terrà a Partinico il convegno "In principio erano i pomodori. Storia di diritti, doveri e nuova cittadinanza"
Il 14 giugno alle ore 17.00 presso l’atrio del Palazzo dei Carmelitani a Partinico in c/so Dei Mille 252 si terrà il convegno: “IN PRINCIPIO ER...
Leggi tutto
A Scopello, la due giorni di degustazioni "Tastavino"
Una due giorni di degustazioni, attività e musica: al via oggi, venerdì 31 maggio, nella piazza del borgo di Scopello, la prima edizione...
Leggi tutto
Erice. Commemorato il 32° anniversario della morte del Carabiniere Gennaro Esposito
E´ stato celebrato questa mattina il 32° anniversario della morte del Carabiniere Gennaro Esposito, avvenuta nel 1992 -durante il servizio nottu...
Leggi tutto
Favignana. Vietato circolare in costume da bagno in centro.
Con ordinanza sindacale, in vigore dalll´1 giugno, è stato disposto dal primo cittadino, il divieto di circolazione in costume e a torso ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web