Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 09/12/2018 da Direttore

Il Beato Pino Puglisi e San Giovanni Bosco: educatori che hanno parlato al cuore dei giovani

Il
A Carlentini incontro con l´autore Francesco Deliziosi
“Don Pino Puglisi. Se ognuno fa qualcosa si può fare molto. Le parole del prete che fece paura alla mafia”


CARLENTINI (SR) – “Il Beato padre Pino Puglisi e San Giovanni Bosco: due esempi di educatori che hanno saputo parlare al cuore dei giovani”. Lo ha detto il giornalista Francesco Deliziosi capo redattore centrale del Giornale di Sicilia, allievo e amico di don Pino Puglisi e autore del libro “Don Pino Puglisi. Se ognuno fa qualcosa si può fare molto. Le parole del prete che fece paura alla mafia”, Bur – Rizzoli che è stato presentato, giovedì sera, nella chiesa Madre di Carlentini. La presentazione introdotta e moderata dal giornalista Salvatore Di Salvo, presidente parrocchiale di Azione Cattolica, consigliere nazionale Ucsi e presidente provinciale dell’Ucsi Siracusa è stata aperta con i saluti di don Salvatore Siena, parroco della chiesa Madre e la relazione della dottoressa Emanuela Favara, vincitrice di concorso per Magistrato ordinario che ha sottolineato l’impegno di don Pino Puglisi nell’espletamento del suo ministero sacerdotale. “Oggi tutti noi siamo chiamati a fare qualcosa – ha detto la dottoressa Emanuela Favara – in tutti gli ambiti. Don Puglisi ci ha lasciato una grande eredità e un grande esempio da seguire. Il libro di Francesco Deliziosi ha una connotazione peculiare: ogni lettore, infatti, può leggerci e rileggerci se stesso, attraverso un confronto fruttuoso, critico, talvolta sacrificante, con la figura straordinaria di Padre Pino Puglisi. Oggi Francesco Deliziosi non è l’unico autore, perché ognuno di noi, attraverso la lettura, diventa co-autore e protagonista potenziale di una storia nella storia, rileggendo se stesso e riscrivendo la propria storia, attraverso la figura di Padre Puglisi. E questo è un valore aggiunto per la nostra Sicilia”. La presentazione è stata promossa dall’Azione Cattolica della parrocchia Chiesa Madre di Carlentini e dall’Unione Cattolica della Stampa Italiana, sezione di Siracusa in collaborazione con la Parrocchia e il sostegno dell’Ucsi Sicilia e dell’Associazione “Radio Una Voce Vicina inBlu”, una delle duecento radio italiane del circuito di Radio inBlu. “Il sacrificio di Padre Pino Puglisi – ha detto il neo magistrato Emanuela Favara - deve essere per noi una pro-vocazione, mi è molto piaciuta questa espressione letta all’interno del volume che oggi presentiamo. Quest’uomo ha svolto il suo ministero sacerdotale pro, a favore, della vocazione di ciascuno di noi ad una sequela vera, onesta, anche sofferta. D’altronde, Padre Puglisi, si legge nel libro, amava citare a questo proposito Martin Luther King, il quale giustamente diceva “non ho paura delle parole dei violenti”, della mafia con pistole e pallottole, “ma dei silenzi degli onesti”, della mafia quotidiana di ognuno di noi. Il monito mi sembra chiaro: bisogna avere il coraggio di squarciare il velo del silenzio, perché i silenzi accumulati diventano omertà e dalla piccola mafia si passa alla grande mafia. Che, d’altronde, si fonda proprio sulla logica della negazione”. 
Siracusa, 9 dicembre 2018

Francesco Deliziosi, vive e lavora a Palermo dove è caporedattore centrale del “Giornale di Sicilia”. Allievo di don Pino Puglisi al liceo, lo ha poi accompagnato nelle sue esperienze fino agli anni di Brancaccio. Ha collaborato col poeta Mario Luzi per il suo testo teatrale Il fiore del dolore e col regista Roberto Faenza per il film Alla luce del sole: entrambe le opere sono ispirate alla vita del parroco di Brancaccio. Ha fatto parte della commissione diocesana per l’istruzione della causa di beatificazione e ha collaborato col postulatore, monsignor Vincenzo Bertolone, fino al riconoscimento del martirio da parte della Chiesa. Il Postulatore gli ha anche chiesto una testimonianza extragiudiziale, allegata agli atti che hanno poi ricevuto il parere positivo della Congregazione per le Cause dei Santi. Per BUR-Rizzoli è anche autore della biografia “Pino Puglisi il prete che fece tremare la mafia con un sorriso”, recentemente ristampata e aggiornata, con la prefazione di don Luigi Ciotti. 


 

ALTRE NOTIZIE

IL QUESTORE DELLA PROVINCIA DI TRAPANI, SALVATORE LA ROSA, RICEVUTO AL PALAZZO MUNICIPALE DAL SINDACO MASSIMO GRILLO
In visita istituzionale oggi al Comune di Marsala il Questore della Provincia di Trapani Salvatore La Rosa. Accompagnato dal Dirigente della Polstato ...
Leggi tutto
IL QUESTORE DELLA PROVINCIA DI TRAPANI, SALVATORE LA ROSA, RICEVUTO AL PALAZZO MUNICIPALE DAL SINDACO MASSIMO GRILLO
In visita istituzionale oggi al Comune di Marsala il Questore della Provincia di Trapani Salvatore La Rosa. Accompagnato dal Dirigente della Polstato ...
Leggi tutto
TRAPANI. SPACCIA MENTRE SI TROVA AGLI ARRESTI DOMICILIARI: I CARABINIERI ARRESTANO UNO SPACCIATORE PER LA SECONDA VOLTA
Nella giornata di mercoledì 2 dicembre, i Carabinieri della Stazione di Erice, con l’ausilio di personale del Nucleo Cinofili di Palermo Villag...
Leggi tutto
Smettere di fumare aiuta anche a risparmiare: ecco perché
Nel nostro Paese, il costo medio di un pacchetto di sigarette è di 5 euro. Se si pensa che ogni fumato...
Leggi tutto
Tavolo di concertazione del terzo settore per sostenere chi è in difficoltà a Carugate
la Presidenza della RETE ANAS (Associazione Nazionale di Azione Scoiale) Lombardia ha convocato il tavolo di concertazione, per il prossimo 4 dicembre...
Leggi tutto
FAVIGNANA: ALTRI 2 ARRESTI DEI CARABINIERI PER LA RAPINA IN VILLA DEL MAGGIO SCORSO
All’alba di mercoledì 2 dicembre, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Trapani e della Stazione di Favignana, coadiuvati nella f...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web