Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 05/11/2018 da Direttore

SIGEL MARSALA VOLLEY - I sestetti di Marsala e Perugia si sono dati battaglia

SIGEL
Per la sesta giornata nella "Samsung Galaxy Volley Cup A2", i sestetti di Marsala e Perugia si sono dati battaglia nel concentramento del "Fortunato Bellina". Dopo un´ora e quaranta minuti circa di gioco totale l´ha spuntata la Bartoccini Gioiellerie Perugia in rimonta sulla Sigel Marsala. Quattro set giocati con grande intensità dalle squadre che provenivano dalle rispettive "fatiche" del turno infrasettimanale. Entrambe con l´esigenza di tornare a vincere dopo gli stop esterni di San Giovanni in Marignano per Perugia e Torino per le sigelline. Finisce con risultato intermedio,(questa la progressione dei set: 25/18; 17/25; 20/25; 17/25)una gara contraddistinta dagli innumerevoli e prolungati scambi giocati, con le difese che hanno avuto il loro bel da fare. Questo da la cifra di quanto siano dominanti gli equilibri presenti in questo torneo. Marsala ha anche questa volta pagato dazio, cedendo purtroppo alle umbre, ma deve essere consapevole che dinanzi c´era una squadra esperta e tra le più forti del girone "B". Continuando a perseverare si invertirà il trend. Concetto rafforzato dal discorso che ora la squadra è a ranghi completi e può lavorare con le risorse tecniche che ha in dote.

Riguardo al match, nel primo set gagliarda la prestazione della Sigel che è riuscita a mettere sotto la vice-capolista, non dando l´impressione di essere in affanno. I restanti tre giochi sono invece andati ad appannaggio delle ospiti, con le padroni di casa che, seppur reagendo al gap avvenuto nelle parti centrali di set, cedono alla distanza sul più bello, nei momenti topici dell´incontro. Per le ospiti, in gran spolvero Irina Smirnova, ex Monza e Forlì. L´opposto russo è stata capace di portare alla causa biancorossa 22 punti, di cui 2 muri punto. In doppia cifra pure le centrali Casillo e Lapi (10 e 11 punti). Quest´ultima autrice di cinque muri vincenti e dell´ultimo punto in ace della partita. Nelle fila della Sigel si registrano gli score di Taborelli e Angeloni che sono state prolifiche, dall´alto dei 16 punti a testa. 

Starting-six: Per le ospiti Bovari vara un solo cambio (Smirnova e non Catena) rispetto alla partita con sconfitta a San Giovanni in Marignano di giovedì, e invia in campo: Demichelis al palleggio, Smirnova opposto, Lapi e Casillo centrali, Pascucci e Pietrelli schiacciatrici. Bruno è il libero Coach Barbieri conferma la stessa formazione del PalaRuffini di pochi giorni fa: Avenia e Taborelli a formare la diagonale palleggiatrice/opposto, Gabrieli e Fucka al centro, di banda capitan Angeloni e Brzezinska. Libero Ameri.

La cronaca:

Il primo punto della gara è marsalese: buona scelta di tempo nel salto di Gabrieli che mura, dopo uno scambio ben giocato dalle squadre. Marsala sotto nel punteggio per 4-6 (per i punti ad opera di Casillo, Pietrelli e Pascucci) trova continuità nelle giocate del suo capitano Angeloni con i punti consecutivi avvenuti con un attacco di seconda linea e una diagonale stretta vincente. Brzezinska e Fucka portano la situazione sul 10-7. Bovari, a questo punto, si avvale del primo timeout. Nella fase centrale Gabrieli (primo tempo), Taborelli (parallela interna) e Angeloni portano la situazione sul 16-12. Prima che Bovari chiami per la seconda volta in questo parziale il discrezionale, ci sono i punti del 21-14 di Angeloni ancora con una diagonale stretta e un errore in attacco dell´opposto Smirnova per il 22-14. Ancora il capitano delle locali che sfodera il repertorio della casa con i punti del 22-16 e del 23-17. Perugia ha il tempo per realizzare il diciottesimo punto, prima che un errore dalla linea dei nove metri delle biancorosse consegnasse il singolo gioco alla Sigel per 25 a 18.

La seconda frazione vede subito due punti compiuti dalla banda Pascucci per il momentaneo 0-2. Casillo, centrale di Perugia, manda fuori misura il servizio e Marsala dimezza lo svantaggio. Brzezinska prima con l´acuto del 3-4 e Gabrieli (ace) portano il punteggio in parità: 4-4. Lapi con un attacco centrale riporta su Perugia, ma Angeloni in pipe riacciuffa le dirimpettaie sul 5-5. Un altro punto lilibetano è ad opera della polacca Brzezinska per il 6-6. Poi Perugia firma un piccolo break con Pietrelli: 6-8. Ma Marsala si aggrappa subito al punteggio non lasciando correre via le avversarie grazie ai punti di Angeloni e a un errore ospite: 8-8. Nella fase centrale la squadra del Grifo va davanti portando lo strappo sempre a quei due punti di differenza. Accade varie volte: nelle situazioni dell´8-10, sul 10-12, 12-14, 13-15 e 14-16. Taborelli e Angeloni riducono il gap a 16-17, prima che Smirnova con due pipe a stretto giro di posta ristabilisca le originarie distanze: 17-19. Da qui in avanti, Marsala, sfortunatamente, cede di schianto. Sul 17-20, nel massimo vantaggio umbro, Barbieri chiama a sé le sue ragazze per un discrezionale. Con Demichelis, incaricata del servizio, macina punti Perugia (nel frattempo Cosi era subentrata a Gabrieli). Sul 17-23 la panchina di Marsala richiama timeout. Ma è un finale agevole quello di Perugia che, dispone di sette-otto palle per chiudere il singolo gioco, e grazie a un altro ace della regista Demichelis si aggiudica il secondo atto per 17-25.

La terza frazione parte con gli stessi schieramenti che avevano cominciato il secondo gioco e con il punto iniziale di Veronica Angeloni: 1-0. Un errore in attacco di Taborelli e un punto di Gabrieli e il punteggio segna 2-1. Poi, sulla situazione di 3-5 Giulia Pascucci sbaglia al servizio e la Sigel ricuce per un attimo lo svantaggio: 4-5. Ma le umbre accrescono il vantaggio a +3: 4-7 e così Barbieri si vede costretto a bloccare il gioco per il primo timeout. Prende proporzioni più grandi il vantaggio della vicecapolista sulle locali: 5-11 ed altro discrezionale per Marsala. Al rientro, protagoniste i due opposti: Smirnova che compie il 6-12 e Taborelli autrice del 7-12. Taborelli (muro vincente) e Angeloni (ace) suonano la carica: 10-14. Bollenti le fasi con Marsala che riesce a rifarsi sotto con Taborelli e Angeloni per il 12-15. 

a quattro punti di seguito di Smirnova fanno prendere il largo alle biancorosse: 12-19. Perugia se ne va coi punti della neoentrata Catena e Casillo, Marsala,dal canto suo,riequilibra di poco l´andamento delle cose nel finale con Angeloni per il 19-23. Qui, viene chiamato il discrezionale di Bovari. Perugia ingrana portando i giri della prestazione a buoni livelli e vince per 20-25. Ribaltata la partita sul 2 a 1 ospite. In questa frazione Marsala ha operato i cambi Salvestrini per Brzezinska e Cosi per Gabrieli.

Il quarto atto si apre con la reazione di Marsala, sospinta dalle giocate efficaci di Angeloni e Taborelli, rispettivamente banda e opposto delle lilibetane: 8-5. Perugia recupera per ben due volte sul 10-10 e sul 13-13. Per la prima volta nel parziale la Bartoccini Perugia mette il naso davanti: 13-14 (ace di Demichelis). Barbieri opta per il discrezionale. Taborelli pareggia sul 14-14, ma Pascucci e Lapi fanno i punti del 14-15 e 14-16. Prestazione luci ed ombre in questo quarto set per le sigelline. La crescita è tutta di Perugia che è abile a compiere un sostanziale strappo di nove punti: 14-23. E nelle iniziative di Taborelli che Marsala compie il minibreak di due punti: 16-23. Lapi con un primo tempo ben eseguito realizza il 16-24. Termina 17-25 con un punto al servizio ancora di Lapi.

Tabellino. Sigel Marsala Volley-Bartoccini Gioiellerie Perugia 1-3 [25/18; 17/25; 20/25; 17/25]

Sigel Marsala Volley: Fucka 5, Avenia 2, Angeloni 16, Gabrieli 9, Taborelli 16, Brzezinska 5, Ameri (L), Salvestrini, Cosi, Luzzi. n.e Turla’, Vaccaro (L). All. Barbieri.

Bartoccini Gioiellerie Perugia: Pietrelli 9, Casillo 10, Demichelis 6, Pascucci 13, Lapi 11, Smirnova 22, Bruno (L), Catena. n.e Santibacci (L), Kotlar, Gierek, Fastellini, Marchi. All. Bovari. 

Arbitri: Salvati e Carcione di Roma




 

ALTRE NOTIZIE

Assegnato alla Città di Trapani il premio
Assegnato alla Città di Trapani il premio “Naxoslegge” per l´importante promozione della cultura effettuata i...
Leggi tutto
Santangelo: "Ambulatorio marittimi di Trapani, richiesto intervento del Ministero per trovare soluzione"
Dal 31 marzo scorso il ceto marittimo trapanese si ritrova costretto a recarsi nei locali del SASN di Mazara del Val...
Leggi tutto
Da giovedì a Trapani il masterclass sul vivere sano per gli "over 64" indetto dall´Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI)
A Trapani da giovedì a sabato il masterclass regionale del progetto “Allena il modo di vivere lo Sport” riservato agli “over 64” indetto dall’U...
Leggi tutto
Situazione dei trasporti per i residenti delle isole Egadi sempre più insostenibile. Le dichiarazioni del sindaco Forgione
«La situazione dei trasporti per i residenti delle isole Egadi è sempre più insostenibile e sta ponend...
Leggi tutto
ASSARMATORI rilancia la sua formula per la continuità territoriale
“Muoversi liberamente sull’intero territorio nazionale è un diritto costituzionale fondamentale, e le norme sulla continuità territorial...
Leggi tutto
Salemi, nuovi interventi nel centro storico Messa in sicurezza immobili e riqualificazione
Nuovo intervento di riqualificazione e messa in sicurezza di alcuni immobili comunali nel centro storico di Salemi. Gli operai della ´Societ&agr...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web