Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 24/08/2018 da Direttore

CALA IL SIPARIO - 33° ESTATE INTERNAZIONALE DEL FOLKLORE E DEL PARCO DEL POLLINO

CALA
E’ calato il sipario sulla 33^ Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino, un’edizione, piena di emozioni, di colori ma anche dolore investita dalla tragedia che ha colpito la vicino Civita con la morte di 10 escursionisti a cui l’Associazione E.I.F.e il suo patron Antonio Notaro, attraverso la chiusura di tre giorni della kermesse, ha tributato la propria vicinanza alle vittime e ai familiari. Vicinanza dimostrata anche l’ultimo giorno del festival, espressa attraverso la danza, la musica e la preghiera in un unico abbraccio, un´unica voce, quella del “Popolo del Festival”. In oltre sei mila si sono ritrovati in piazza municipio in questa sorta di viaggio intorno al mondo con la presenza dei gruppi provenienti dall’Africa, Polonia, Messico, Corea del Sud, Francia, Martinica, Ecuador e naturalmente Italia, con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari” e Pro Loco di Castrovillari, che ha incollato il pubblico delle grandi occasioni per ben tre ore e mezza emozionandosi, partecipando, vivendo, le varie nazioni ospiti della kermesse. Così come si è emozionata Doris Cosma, coopresentatrice insieme al direttore artistico, lei che nella sua terra, la Romania, organizza il festival che quest’anno ha ospitato il Gruppo castrovillarese del direttore Notaro. Dopo la parata iniziale, con la consueta coreografia di Tilde Nocera, sul palco le esibizioni di tutti i gruppi. Ad aprire la serata a cui hanno portato il saluto, il sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito, il Presidente del Consiglio, Piero Vico, quello della Pro Loco Cittadina, Eugenio Iannelli e della F.I.T.P. regionale, Marcello Perrone, le danze tipiche della provincia di Bourbonnais a nord della Francia e quelle dell’Auvergnea sud con il gruppo “La Bourrée Gannatoise” di Gannat, gruppo a cui il direttore artistico è particolarmente legato perché fonte di ispirazione, nel lontano 1986, dell’attuale festival castrovillarese. Affascinato da ciò che succedeva in quella cittadina d’oltralpe , decise di ricreare anche nella città del Pollino, insieme all’amico, Leonardo D’Agostino, quelle atmosfere e quella partecipazione popolare che riuscivano a rianimare le lunghe giornate d’estate. A seguire la cultura della città di Cayambe (Ecuador), con il gruppo “Cuniburo cultural”, che ha diffuso allegria e la gioia di vivere proprie del popolo ecuadoreño. Cambio di scena e cambio d’abito per il direttore Notaro che ha vestito quelli di grande musicista accompagnando il suo gruppo “Città di Castrovillari”, cultore delle tradizioni popolari castrovillaresi, con l’entusiasmo di tramandare l’ideologia del compianto direttore, Aldo Schettini. Il viaggio si è poi spostato nell’Asia orientale con la Corea del Sud con i ritmi, la leggiadria e le movenze delle bellissime danzatrici dell’Università femminile di Seoul. Ed ancora una carrellata di colori, musica, danza e tradizioni, riti e usanze, miti e leggende del popolo Messico che si sono fuse con la cultura e le tradizioni calabresi, del Gruppo della Pro Loco di Castrovillari, cultore attento delle tradizioni popolari che si accinge a festeggiare i 90 anni; per passare al ritmo, la melodia, il predominio delle percussioni tipiche delle Isole delle Antille con il gruppo della Martinica. Un mix di danze tra l’Africa e l’Europa a formare un complesso sincretismo fra schiavi e padroni e fra padroni e schiavi". A chiudere la 33 Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino, la danza popolare contadina delle regioni baltiche della Polonia o dell’antica Prussia. “Nonostante siano passati oltre sei lustri, il Festival Internazionale del Folclore, persiste , fiero, nel segno dell’integrazione delle etnie e delle loro culture che lo fanno grande e che ribadisce l’universalità di alcuni valori come la Fratellanza e la Pace fra i popoli. (FOTO GIUSEPPE IAZZOLINO)

Castrovillari 24 agosto 2018

 

ALTRE NOTIZIE

CONFCOMMERCIO PALERMO, NOMINATI DUE VICE PRESIDENTI: SONO ALESSANDRO DAGNINO E FABIO GIOIA
Alessandro Dagnino e Fabio Gioia sono i due nuovi vice presidenti di Confcommercio Palermo. La nomina è stata approvata all’unanimità da...
Leggi tutto
CONFCOMMERCIO PALERMO, NOMINATI DUE VICE PRESIDENTI: SONO ALESSANDRO DAGNINO E FABIO GIOIA
Alessandro Dagnino e Fabio Gioia sono i due nuovi vice presidenti di Confcommercio Palermo. La nomina è stata approvata all’unanimità da...
Leggi tutto
MAZARA DEL VALLO. TENTA LA FUGA A BORDO DI BICICLETTA RUBATA: ARRESTATO DAI CARABINIERI LADRO SERIALE
I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Mazara del Vallo hanno arrestato M.R., cl.99, un cittadino tunisino pregiudicato, in Italia...
Leggi tutto
Pensionati richiamati dalla Regione, Siad-Csa-Cisal: “Governo si impegni e Ars ci convochi”
“Il pasticcio dei pensionati regionali richiamati in servizio, dopo l´impugnativa della Corte costituzionale, va ris...
Leggi tutto
Pensionati richiamati dalla Regione, Siad-Csa-Cisal: “Governo si impegni e Ars ci convochi”
“Il pasticcio dei pensionati regionali richiamati in servizio, dopo l´impugnativa della Corte costituzionale, va risolto al più presto e ...
Leggi tutto
Rinnovato il Consiglio dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Trapani per il quadriennio 2021 - 2025
Trapani - Nella seduta del 15 giugno, a seguito delle elezioni svoltesi nel mese di maggio, si è insediato il nuovo Consiglio dell’Ordine degli...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web