Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 13/08/2018 da Direttore

BADOLATO (CZ) – IL FERRAGOSTO ESULTA CON LA MUSICA ISLAMICA DEGLI EURO UNIVERSAL REINTERPRETATA DA ANDREA NAIMO

BADOLATO
Il ferragosto 2018 di Badolato di Calabria (costa jonica della provincia di Catanzaro) esulta e si caratterizza per un evento musicale eccezionale: il cantautore Andrea Naimo presenta un CD contenente due canzoni  inedite  “Fellah” (contadino, in arabo) e “Badolato”. Questa è stata composta nell’estate 1967 sulla spiaggia badolatese da Domenico Lanciano (per il testo letterario) e da Giuseppe Naimo (per la musica), fratello di Andrea che adesso l’ha rivisitata sia nelle parole che nell’arrangiamento.

“Fellah” merita un discorso a parte. Infatti, è stata composta nell’estate 1972 da Domenico Lanciano (per il testo letterario),  da Giuseppe Naimo e Pasquale Andreacchio per la musica. Pure questa canzone è stata rivista  nell’arrangiamento da Andrea Naimo. Presentata alla casa discografica RCA di Roma (la più importante in Italia negli anni 60-70) nel provino diretto dal maestro Roberto Gianolio, “FELLAH” è stata la prima canzone che il 15 gennaio 1973 ha dato il via ufficiale al nuovo genere musicale del “Pop-Islam” recensito benevolmente dall’allora migliore stampa italiana, anche specializzata. Un indirizzo musicale poi ripreso da alcuni artisti di livello pure internazionale.

Andrea Naimo nel 1972, quando si succedevano queste cose, era appena entrato, assieme al bassista Giuseppe Gallelli detto Calonna, nel gruppo storico degli “Euro Universal” fondato nel 1967 dall’ideatore Domenico Lanciano (paroliere, presentatore e voce), Giuseppe Naimo (chitarra solista e voce), dai fratelli Franco (batteria e coro) e Vincenzo Serrao (flauto,  chitarra ritmica, voce), Vincenzo Spasari (voce e basso), Nazzareno Audino (voce solista), Pasquale Andreacchio (voce solista e tastiere). Tale gruppo il 4 ottobre 1968 ha rappresentato la Calabria ad Assisi eseguendo, tra i primi nel sud, la “Messa beat” di Marcello Giombini, replicandola due giorni dopo al Seraphicum di Roma.

Gli Euro Universal (1967-74), pur avendo avuto un significativo successo e pur avendo inventato il “pop-islam”, per diversi motivi non avevano avuto la possibilità di incidere un disco, pur avendo composto innumerevoli canzoni, una messa-beat e molti canti di Natale. Perciò, questo CD di Andrea Naimo costituisce un evento assai particolare ed importante, poiché fissa nella memoria magnetica  e tramanda due documenti musicali risalenti addirittura a ben 51 anni fa “Badolato” e a 46 anni fa “Fellah”. A ringiovanire musicalmente i due brani è stato quell’Andrea Naimo che è stato l’unico del gruppo, scioltosi nell’aprile 1974, a continuare il cantautorato  avendo al suo attivo numerose raccolte registrate in CD e MC.

Andrea Naimo, artista di grande sensibilità, da sempre collabora con associazioni culturali, scuole e singoli artisti per documentare magneticamente e tramandare le numerose canzoni popolari badolatesi, che trovano pure in Mimmo Audino del gruppo Marasà il musicista più benemerito per la salvezza di questo grande patrimonio culturale territoriale. Questi ed altri musicisti hanno suonato nella chiesa di  San Domenico di Badolato per rallegrare il Capodanno 1998 dei profughi kurdi sbarcati dalla nave Ararat ed ospitati epicamente nel borgo poi risultato primo in Italia per la migliore accoglienza di migranti.

Adesso, Andrea Naimo (tel. 389-1542655 mail andrea.naimo@tiscali.it) farà esultare il Ferragosto badolatese presentando ufficialmente il CD con le due canzoni, importanti per l’affetto al proprio paese e alla cultura islamica che, in vario modo, è presente ed attiva nei comuni italiani dell’accoglienza di migranti (in maggioranza islamici) in tantissimi piccoli paesi così come nelle città, ricordando che quella di Badolato e della vicina Riace sono state le comunità che si sono distinte in tale accoglienza, come hanno dimostrato pure i molti premi avuti, i tanti film girati, tra cui “Il volo” (2010) del famoso regista tedesco Wim Wenders.

 

ALTRE NOTIZIE

In Costiera Amalfitana sbarca il Geo – Archeo – Trekking tra limoni, reperti archeologici e siti romani!
Santanastasio: “Archeoclub d’Italia lancia la promozione del Geo – Archeo – Trekking e lo fa in Costiera Amalfitana. Il Geo – Archeo – Trekking rappr...
Leggi tutto
Sicilia. Lupo: grave che Regione abbia escluso sindacati da accordo su vaccinazioni nei luoghi di lavoro
"È grave che la Regione non abbia coinvolto i sindacati nell’accordo per attivare anche in Sicilia campagne di vacci...
Leggi tutto
Santi (Federagenti): “Sui dragaggi forse è davvero arrivata la svolta”
Soddisfazione per la Direttiva del 
Ministro delle Infrastru...
Leggi tutto
Recuperate tre anfore antiche a Mondello (PA): Samonà: “Il mare continua a regalarci frammenti di storia”
Tre anfore romane, databili tra il II sec a.C. e il II sec d.C. del tipo Dressel 2/4 con bordo arrotondato e anse bifide, sono state rinvenute nello s...
Leggi tutto
Isole Egadi e Pantelleria Covid free Tumbarello (Uil Trapani): “Vaccinare tutti per tutelare la salute e rilanciare il turismo”
Anche la Uil Trapani a sostegno della proposta di rendere la popolazione delle isole minori siciliane immune al Covi...
Leggi tutto
Il Comune di Trapani vuole realizzare il Parco Naturalistico della Nave Romana di Marausa
In occasione dell’incontro istituzionale tenutosi lo scorso dicembre presso il Comune di Trapani con l’assessore reg...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web