Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 19/06/2018 da Direttore

Calcio: indipendentisti, a Frosinone razzismo contro giocatori Palermo. Lomonte:

Calcio:
- "Il patron Maurizio Zamparini e il presidente Giovanni Giammarva non indietreggino di un solo passo rispetto al ricorso annunciato dopo la finale di Frosinone, al fine di ribaltare il verdetto che ha visto il Palermo capitolare e perdere la massima serie a causa di una vergognosa rappresentazione del peggio possibile, in fatto di lealtà e valori completamente calpestati da un’orda di organizzatissimi pseudo-esponenti della civile convivenza sportiva". È l´invito degli indipendentisti Siciliani liberi che si schierano a fianco del Palermo calcio nella battaglia legale. "Sappia la società Palermo Calcio che questa battaglia per i diritti della città potrebbe tendere sempre più ad assumere i contorni della vera sfida contro le istituzioni e le componenti tutte di uno sport malato, e contro la tendenza a calpestare l’avversario, costi quel che costi, pur di ottenere la tanto agognata vittoria - dice il segretario Ciro Lomonte - È a questa esasperazione, la quale non appartiene al Dna della città di Palermo, ma che sembra invece adattarsi a tante realtà del calcio italiano, che il Palermo Calcio è chiamato ad opporsi. Le ultime dichiarazioni del presidente Giammarva sembrano vertere nella direzione della battaglia giuridica, direzione consona a tutelare il prestigio di una città che, pur avendo spalle larghissime, ha anche la necessità di stimoli per far valere le proprie prerogative sportive e sociali". Per i ´Siciliani liberi´ "da quel che sta accadendo e dall’eco che si sta via via propagando, pare che quanto successo a Frosinone non sia stato digerito dalla quasi totalità degli sportivi italiani (per noi Siciliani Liberi ciò costituisce un invito a nozze), che anche sui social network dimostrano una voglia spasmodica di fare giustizia. Approfittiamone e facciamo in modo che non si compia un autentico misfatto destinato a restare negli annali". "Si ricorra dunque, nell’eventualità (più che probabile) che le rimostranze del Palermo Calcio venissero respinte dalla giustizia sportiva, alla violazione della clausola compromissoria, che porterebbe il Palermo a far valere i propri diritti e le ragioni giurisprudenziali (che già vengono incontro alla causa rosanero) in sede di giustizia ordinaria (Tar) - sottolineano gli indioendentisti - Esiste un precedente celeberrimo che riguarda una squadra siciliana: ci riferiamo al Catania, che nel 2003 portò il calcio italiano in sede di giustizia ordinaria, riuscendo a far valere i propri diritti dopo una dura e tenace battaglia legale. Si sappia che non è nostra intenzione proporre di perseguire in sede legale l’arbitro La Penna, che riteniamo semmai vittima di un sistema colluso; ci interessa portare il calcio italiano, di cui “La Penna arbitro” è solo una espressione, in sede di giudizio ordinario soltanto se i competenti organismi sportivi non riconosceranno i gravissimi torti subiti dal Palermo. Torti che non sono solo arbitrali, ma che riguardano anche il rispetto della dignità della città. Riteniamo, infatti, inaccettabili gli insulti razzisti scagliati dai tifosi del Frosinone a danno dei calciatori rosanero. Dileggiare la squadra del capoluogo siciliano, appellando i suoi giocatori come “mafiosi”, non costituisce altro che un´espressione di volgare razzismo e immarcescibile pregiudizio che merita non solo di essere stigmatizzata moralmente, ma punita severamente dai preposti organi." Siamo pronti come movimento politico ad appoggiare tutte le iniziative che la società Palermo Calcio vorrà intraprendere in sede sportiva e non - concludono gli indipendentisti - ma non accetteremo nessun passo indietro da parte della stessa fino a quando non si esauriranno i gradi di giudizio da interpellare. Non siamo interessati ad altro". 

 

ALTRE NOTIZIE

Libri dell’altro mondo: quanto e cosa leggono gli italiani tra best-seller e traduzioni

Leggi tutto

Infiorata di Noto 2021, la scalinata di via Dante Alighieri “dedicata” al Paradiso
E’ cominciata la lunga settimana che ci porterà alla 42^ edizione dell’Infiorata di via Nicolaci. Come da tra...
Leggi tutto
Cuzzupi: la scuola deve ripartire con realismo e dai territori
Il Segretario Nazionale anticipa la presentazione di nuove proposte per la scuola L’UGL Scuola, ritenendo d’assoluta importanza il confronto e la pr...
Leggi tutto
Palermo, partono i lavori miglioramento per il Castello della Zisa, San Giovanni degli Eremiti e il Chiostro di Monreale
L´Assessore Samonà: ´´Opere che migliorano la funzionalità e la capacità di accogliere i visitatori´&acut...
Leggi tutto
Festa della Mamma, Associazione Nazionale di Azione Sociale: Partorire in tempo di pandemia, un make up per le mamme e una porzione di dolcezza ai bambini
Le donne che hanno partorito durante l’ultimo anno hanno risentito degli effetti della pandemia: da un lato per il timore di contrarre il virus in osp...
Leggi tutto
Festa della Mamma 2021, Associazione Nazionale di Azione Sociale: Un “Trucco per Stare Meglio”
Domenica, 9 Maggio 2021 sarà la festa della mamma, una ricorrenza laica diffusa in tutto il mondo, in quanto ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web