Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 08/05/2018 da Direttore

Duecento anni dalla nascita di Francesco Crispi. L´11 maggio la manifestazione a Marsala

Duecento
Duecento anni fa nasceva Francesco Crispi. E la storia d’Italia non fu più la stessa. Per la sua struttura istituzionale, per le sue riforme, per la sua visione all’estero.



Il primo meridionale diventato presidente del Consiglio sarà celebrato in una due giorni di convegni e dibattiti che si svolgeranno tra Palermo e Marsala.



L’obiettivo sarà sviscerare la figura di Francesco Crispi a 360 gradi. Dalla sua infanzia, al suo importante contributo all’unità d’Italia, passando per il suo ruolo da riformatore e probabilmente da uomo più avanti del suo tempo. Le sue scelte politiche, a lungo termine, si sono rivelate fondate e hanno creato le profonda fondamenta del nostro Stato.



Si comincia il 10 maggio alle 10 nella sala gialla di Palazzo dei Normanni in piazza del Parlamento a Palermo. Dopo il saluto delle istituzioni il professore Marcello Saija terrà una introduzione. Seguirà una lectio magistralis di Giuseppe Barone sul tema “Francesco Crispi nel giudizio della storiografia italiana ed europea”.



I lavori riprenderanno alle 15,30 con l’intervento di Francesco Bonini, rettore della Lumsa. Interverranno: Angelo Granata, Chiara Pulvirenti e Alessia Facineroso dell’università di Catania, Daniela Novarese dell’università di Messina, Pasquale Hamel della Società siciliana di storia patria.



Il giorno successivo, 11 maggio, alle 10, il convegno si trasferirà al Complesso monumentale San Pietro a Marsala, in occasione della settimana garibaldina. Si parlerà dell’impresa dei Mille e del ruolo centrale avuto da Crispi nell’organizzazione.

L’incontro sarà introdotto da Giorgio Scichilone dell’università di Palermo. Seguiranno: Roberto Martucci dell’università di Lecce, Corrado Malandrino dell’università del Piemonte orientale, Carlo Fiorentino dell’Archivio centrale dello Stato, Luana Alagna dell’università La Sapienza di Roma.



Gli eventi legati al bicentenario dalla nascita di Francesco Crispi continueranno il 18 settembre a Messina al Salone degli Specchi della provincia. La quarta giornata si terrà a Roma alla Camera dei Deputati il 22 settembre. La quinta giornata si terrà a Palermo alla Società di Storia Patria il 25 settembre e con la Manifestazione conclusiva che si terrà a Ribera in provincia di Agrigento il 4 ottobre.



L’intera iniziativa è promossa dall’assessore ai Beni Culturali della Regione siciliana Sebastiano Tusa, che ha apprezzato e condiviso il progetto che è stato promosso dal Consorzio universitario di Agrigento e dal Comune di Ribera. Il progetto sarà realizzato grazie alla cura dell’architetto Bernardo Agrò.



«Quando si sente il nome di Crispi – spiega il professore Marcello Saija - il pensiero subito vola alla repressione dei fasci siciliani del 1894. Secondo la vulgata storiografica degli anni 60 e 70 un movimento contadino cosciente dei propri obbiettivi di lotta tenta l’ultima carta risolutiva per modernizzare l’isola occupando i latifondi e chiedendo la distribuzione delle terre. Crispi si sarebbe reso responsabile di avere spazzato via questo movimento difendendo gli equilibri sociali di una Sicilia immobile. Non è così. Studi recenti hanno messo in evidenza come il movimento dei fasci era un fenomeno molto composito e tutt’altro che sostenuto da una cosciente rivendicazione di classe se non in zone limitate dell’Isola. La sua tendenza ad essere uomo d’ordine ed il suo carattere decisionista hanno fatto in modo che il fascismo si appropriasse della sua figura esaltandolo con il mito del Bismark italiano, Questa è la gabbia da cui tentiamo di fare uscire Crispi, mettendo in evidenza come, con le luci e con le ombre, egli resta un protagonista positivo della nostra storia nazionale, ed è a lui che si devono le decisive trasformazioni istituzionali che proprio a partire dalla cosiddetta “età crispina” hanno plasmato le strutture centrali e locali dello Stato italiano avviando il più importante processo di modernizzazione del paese».



«Questa su Crispi – dice l’assessore regionale all’Economia e vicepresidente della Regione Gaetano Armao - è un’importantissima iniziativa, che celebra un grandissimo siciliano che ha contribuito alla costruzione del Paese. Un uomo determinante per le ragioni della Sicilia: prima contro il nemico borbonico, poi nell’ambito dell’Italia unita. La revisione storiografica che oggi vogliamo avviare, serva a sfatare i miti di antisicilianismo di Crispi».

 

ALTRE NOTIZIE

Il lavoro è democrazia. Il PNRR occasione di sviluppo e di rilancio dell´economia del nostro Paese.
La recente manifestazione unitaria organizzata dai sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil tenutasi qualche giorno fa...
Leggi tutto
TRAPANI: NOTTE DI PASSIONE IN HOTEL SENZA PAGARE IL CONTO DENUNCIATA DAI CARABINIERI GIOVANE COPPIA
Nella giornata di ieri i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Trapani hanno denunciato una giovane coppia, entra...
Leggi tutto
Cedimento sulla strada che porta alla stazione ferroviaria di Castellammare del Golfo. La frana dal costone tufaceo prima del bivio per la spiaggia Playa.
«In corso un sopralluogo sulla strada 187 che conduce alla stazione ferroviaria di Castellammare, poco prima del bivio nord per la spiaggia Playa, dov...
Leggi tutto
MAZARA DEL VALLO. ATTI PERSECUTORI E MINACCE: I CARABINIERI ESEGUONO DUE PROVVEDIMENTI GIUDIZIARI
Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, a conclusione di indagini, hanno eseguito due ...
Leggi tutto
Sedi INPS, attivato Servizio di Prima Accoglienza senza obbligo di prenotazione
Dal 15 ottobre nelle Sedi dell’Istituto è stato avviato il Servizio di Prima accoglienza, senza prenotazione ...
Leggi tutto
A Trapani arriva il Festival del "Dia De Los Muertos"
Dal 20 ottobre al 2 novembre dall´antica tradizione messicana per la celebrazione dei defunti, 122 Ricami Art Boutique presenta il Festival del ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web