Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Nera il 14/11/2013 da Marina Angelo

Sequestrati i beni del ´Professore´

Sequestrati
Lo chiamavano “il professore”, gli chiedevano favori con gli occhi bassi, a mezza voce. Una volta.

Oggi la sua storia criminale è finita dietro il bancone di una tabaccheria, quella aperta al figlio per evitare che gli sequestrassero pure quei soldi. La sua storia oggi fotografa che oltre a quello c’era molto di più: i carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Trapani e del Ros, hanno sequestrato a Filippo Coppola, 64 anni, beni per un valore di tre milioni di euro. Il provvedimento, disposto dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Trapani, riguarda 40 immobili, 32 terreni agricoli, un’impresa agricola, 2 polizze assicurative e 22 rapporti bancari.

Una volta la fama criminale di Filippo Coppola a Paceco cresceva dentro e fuori i banchi delle scuole pubbliche e private dove lui era stato docente e preside. Padrino del nipote del vecchio boss di Paceco Vito Sugamiele, e figlio di Gino, al professore l’educazione mafiosa non era mai mancata.

Coppola, infatti, appartiene ad una delle “famiglie” storiche della mafia trapanese ma la sua età d’oro culminò nel ’96 quando la giustizia fece la sua parte con l’operazione “Cadice”. Pare che avesse aiutato alcuni esponenti di Cosa nostra nella loro latitanza. Non solo. La sua predilezione per Cosa Nostra, nello stesso anno, lo vide coinvolto nell’operazione “R.i.n.o. Fase II”: è lì che venne riconosciuto colpevole, con una sentenza divenuta definitiva nel 2002, di associazione mafiosa pluriaggravata e condannato a sette anni di reclusione. Reclusione alla quale non si era mai arreso. Dal carcere, infatti, pare che continuasse mantenere vivi collegamenti e rapporti con i vertici dell’organizzazione criminale, dispensando consigli per sfuggire alle investigazioni e gestire delicate vicende di mafia.

Scarcerato nel 2004, dopo essere stato sospeso e successivamente destituito dall’insegnamento,in seguito alla condanna penale per associazione mafiosa, aveva avviato una serie di attività commerciali, intestandole ai propri familiari per evitare possibili provvedimenti di sottrazione da parte dell’Autorità giudiziaria.

Attraverso l’analisi dei flussi patrimoniali e finanziari, sono state riscontrate però grosse anomalie nella fase di acquisto dei beni ora sottoposti al sequestro e un’inspiegabile facilità ad ottenere l’erogazione di mutui, per un ammontare di oltre 500 mila euro, da alcuni istituti di credito. La maggior parte delle somme sono state erogate dalla banca di credito cooperativo “Senatore Pietro Grammatico” di Paceco. Una circostanza che, per gli opportuni riscontri, i Carabinieri hanno segnalato all’Autorità giudiziaria.

Secondo gli accertamenti condotti, inoltre,le aziende di Filippo Coppola avevano monopolizzato alcuni settori della produzione agricola locale, in particolare quella dei meloni gialli di Paceco e dell’aglio rosso "Siamo dinanzi ad un soggetto – ha detto il comandante del reparto investigativo provinciale dell’Arma, maggiore Antonio Merola – che ha saputo creare un vero e proprio impero nel settore agricolo".


 

ALTRE NOTIZIE

Monreale, nell´ambito dell´iniziativa di BCsicilia "30 libri in 30 giorni" promossa da BCsicilia si presenta il volume "Oreto Blues"
Organizzato dalla Sede di BCsicilia di Monreale, in collaborazione con il Circolo di Cultura Italia, nell´ambito dell´iniziativa "30 libri...
Leggi tutto
“Born in Sicily” venerdì 3 maggio al Teatro Sant’Eugenio di Palermo. Mandreucci & Friends cantano la Sicilia che abbraccia il mondo
La rappresentazione in chiave moderna della Sicilia e dei siciliani, attraverso la musica. Č il risultato lampante di "Born in Sicily", il nuovo disco...
Leggi tutto
Novità bilanci semplificati per gli ETS
Bilanci semplificati fino a 300 000 euro di entrate complessive per gli ETS privi di personalità giuridica, semplificazioni per gli enti con en...
Leggi tutto
La Romania all’orizzonte delle elezioni del 2024
Si può apprezzare che i vent’anni di appartenenza alla NATO e i diciassette anni di integrazione nell’Unione Europea hanno portato alla Romania...
Leggi tutto
Conclusa la riunione con i delegati ANAS Marche per gli adempimenti statutari
Sabato 13 aprile 2024 i delegati della rete ANAS Marche (Associazione Nazionale di Azione Sociale) si sono riuniti, in modalità online, per gli...
Leggi tutto
Il direttore generale Areu, incontra il Presidente ANAS Lombardia e il Presidente della consulta Nazionale per definirà l´offerta formativa sanità 2024
In data odierna il Presidente ANAS Lombardia nella persona della Dott.ssa Anna Lo Bosco e il Presidente della consulta nazionale Giuseppe Coniglio, so...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


LUIGI su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
OFFERTA DI PRESTITO RAPIDA E AFFIDABILE Indirizzo: WhatsApp: +33754190105 E-mail: financec99@gmail.com Grazie


Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIŮ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web