Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 27/01/2018 da Direttore

Laboratorio di scrittura creativa dedicato alla stesura del racconto breve, inizia sabato 10 febbraio

Laboratorio
Pronti i taccuini ad OTIUM per la quarta edizione del Laboratorio di scrittura creativa dedicato alla stesura del racconto breve, si inizia sabato 10 febbraio p.v. e si prosegue nei mesi di marzo, aprile e maggio. Si riconferma una didattica mista, previste infatti sia le lezioni sullo sviluppo della trama, sia i workshop tematici. (In allegato programma e locandina laboratorio).

Enzo Di Pasquale (1) condurrà sette incontri sul tema “LA TRAMA”, saranno il luogo entro cui i partecipanti genereranno la nascita di una narrazione breve e impareranno a farla crescere con cura. Le narrazioni brevi saranno infine raccolte in una pubblicazione collettiva curata dalla casa editrice il Palindromo di Palermo. Gli appuntamenti con Di Pasquale saranno intervallati da quattro Workshop tematici tenuti da quattro scrittori, due voci femminili e due voci maschili, due voci esordienti e due voci mature, nell’ordine: Gioacchino Lo Nobile (2), Ruska Jorjoliani (3) Sabrina Petyx (4) e Domenico Conoscenti (5). (Segue una biografia breve degli scrittori-docenti del laboratorio).

Ciascun workshop, come si diceva, svilupperà un tema specifico e ci darà la possibilità di entrare dentro le officine letterarie dei docenti, infatti nei singoli incontri ciascuno autore, per sviluppare lo specifico tema, ci condurrà nella lettura di un proprio testo, un’esperienza forte e preziosa insieme. A Gioacchino Lo Nobile l’ approfondimento del tema “IL PERSONAGGIO” all’interno del suo testo I giorni della vampa ed. il Palindromo Palermo (2016); a Ruska Jorjoliani la sfida sul tema “ IL DIALOGO” con rifermento al suo romanzo La tua presenza è come una città ed. Corrimano Palermo (2015); a Sabrina Petyx lo sviluppo del tema “IO E L’ALTRO” tramite un viaggio esperienziale nel testo Lingua di cane ed. Il Glifo Palermo (2017); infine il delicato tema “SCRIVERE E’ RISCRIVERE” condotto da Domenico Conoscenti in rapporto alla sua raccolta di racconti Quando mi apparve amore ed. Mesogea Messina (2016).

Il progetto ha il sostegno di quattro case editrici siciliane: il Palindromo-Palermo, Corrimano-Palermo, Il Glifo-Palermo e Mesogea-Messina. A ciascun partecipante verrà fornito il materiale didattico che comprende cinque libri: Come un tiglio a Gezi Park di Enzo Di Pasquale ed. il Palindromo Palermo(2017); I giorni della vampa di Gioacchino lo Nobile ed. il Palindromo Palermo (2016); La tua presenza è come una città di Ruska Jorjoliani ed. Corrimano Palermo (2015); Lingua di cane di Sabrina Petyx e Giuseppe Cutino ed. Il Glifo Palermo (2017); Quando mi apparve amore di Domenico Conoscenti, ed. Mesogea Messina (2016).

Il laboratorio sarà attivato per un numero minimo di dieci partecipanti. Per gli iscritti under 25 è prevista una particolare promozione.

(1) Enzo Di Pasquale è scrittore, insegnate e giornalista. Dal 2014 tiene il corso di scrittura “Sulle tracce dell’odissea” presso l’isola greca di Schinoussa per conto dell’associazione “Buon Vento” di Milano e dal 2017 conduce il Laboratorio di scrittura creativa dedicato alla narrazione breve organizzato dall’Associazione Otium di Marsala.

Ha pubblicato: Ignazia (Fazi 2009), Misteri, crimini e segreti della Sicilia (Newton Compton 2012), Un’isola chiamata Zingaro ( Ernesto di Lorenzo edizioni 2013) , Il giro della Sicilia in 501 luoghi (Newton Compton 2014) e l’epistolario narrativo I ricordi hanno le gambe lunghe scritto con Fabio Stassi (Ernesto di Lorenzo Edizioni 2017) Con il Palindromo ha pubblicato Copia conforme nell’antologia Riflessi a Palermo (2016) e Come un tiglio a Gezi Park (2017)

(2) Gioacchino Lo Nobile nato a Toulon nel 1979. È redattore della rivista letterario TerraNullius (www.terranullius.it) e componente della direzione artistica del FLEP! Festival di letterature popolari. Ha pubblicato Espadrillas gialle per 18:30 edizioni (2008) e altri racconti per Atti Impuri, Prospektiva e Nazione Indiana. Con il racconto Meusa è stato vincitore del premio speciale città di Palermo al concorso “Subwai letteratura 2012. I giorni della vampa ed. il Palindromo (2016) è il suo primo romanzo.

(3) Ruska Jorjoliani nata a Mestia (Georgia), montagne del Caucaso nel 1985, quando sul mappamondo del mondo esisteva un enorme paese chiamato Unione Sovietica. Nel 2007 si trasferisce a Palermo, dove nove anni dopo ha vinto il suo primo premio letterario “Mondellogiovani sms-poesia” (per i versi dedicati a Dino Campana), dove si è laureata in filosofia e dove vive e studia tuttora. Esordisce alla scrittura del romanzo con La tua presenza è come una città ed. Corrimano ( 2015) con cui conquista una mensione speciale al Premio Hermann Geioger 2016.

(4) Sabrina Petyx del 1966, attrice scrittrice e drammaturga. Studia alla Scuola di Teatro Teaés ed è tra i fondatori della compagnia M’Arte – Movimenti d’arte, con cui vince il Premio scenario 2003 con Campi d’arare, di cui firma progetto e testo. E’ tra i vincitori del Premio di narrativa Vucciria 2000 con Vietato tuffarsi; menzione speciale Enzimi 2005 con In sua assenza. Finalista del premio di drammaturgia Ugo Betti 2008 con Volevo dirti. E’ docente di tecnica vocale nella scuola di Arti e Mestieri dello Spettacolo del Teatro Biondo Stabile di Palermo, diretta da Emma Dante. I suoi testi teatrali sono pubblicati in M’Arte –I teatri di Giuseppe Cutino e Sabrina Petyx a cura di Cristina Valenti (Editoria & Spettacolo, 2009).

Per i tipi del Glifo pubblica Lingua di cane ( Palermo 2017)

(5) Domenico Conoscenti Palermo 1958, dopo l’esordio nel 1991 con Qui nessuno dice niente (Marietti), diario di un anno di insegnamento in carcere, ha pubblicato il romanzo La stanza dei lumini rossi (e/o 1997, oggi nel catalogo dell’editore palermitano il Palindromo). In seguito ha scritto un libretto in versi Per raggiungerti in strada (Edizioni della Battaglia, 2000) e diversi racconti sparsi in periodici e antologie. Nel 2014, in Francia ha pubblicato Ombres jaunes, nuit mauves (Publibook) scritto a quattro mani con Dante G. Munafò. Del 2016 la raccolta di racconti Quando mi apparve amore ed. Mesogea Messina.

 

ALTRE NOTIZIE

Trapani: nominato CDA della p+partecipata ATM spa
Si è tenuta oggi, a palazzo d’Alì, l’Assemblea ordinaria della partecipata ATM SpA per il completamento delle nomine del nuovo CDA. Il S...
Leggi tutto
Sigel, recupero di torneo vincente su Montale e accesso aritmetico alla Pool Promozione
La Sigel si afferma in casa contro Montale con i parziali qui descritti: [25/20; 17/25; 25/23; 25/23]. Qualche difficoltá qui e là come previst...
Leggi tutto
I CARABINIERI DI TRAPANI INTENSIFICANO I CONTROLLI PER IL RISPETTO DELLE NORMEANTI-COVID
Continua l’azione dei Carabinieri di Trapani per sollecitare, con equilibrio e sensibilità, la responsabile adesione della popolazione al rispe...
Leggi tutto
Polizia di Stato: 8 Avvisi orali ed un Foglio di Via Obbligatorio emessi dal Questore di Trapani
Prosegue, senza soluzione di continuità, l’attività della Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Trapani. Sulla scorta delle ...
Leggi tutto
Lo sport: diritto e tutela dal virus
Molte volte si assiste a fenomeni che sotto l’aspetto della ragione sono completamente privi di senso. In modo particolare, in questo difficile moment...
Leggi tutto
Archeoclub d’Italia ha firmato Convenzione con l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale
Santanastasio (Presidente Nazionale ArcheoClub D’Italia): “La valutazione dei beni culturali che hanno problematiche...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web