Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 10/12/2017 da Direttore

La Saracena Volley batte la Kondor Catania e sale al terzo posto

La
Una Saracena Volley Lavalux Elits tutto cuore batte, tra le mura amiche, la Kondor Catania e sale al terzo posto in classifica. Una grande vittoria di squadra per le ragazze di mister Mauro Silvestre che hanno disputato un match quasi perfetto giocando con grande intensità e controllando la gara senza mai mettere l’esito finale in discussione. Il risultato di 3-0 (25-16; 25-19; 25-18) vale molto per il morale ed i tre punti conquistati consentono di guardare alla classifica ed ai prossimi impegni con maggiore tranquillità.
Il primo set ha visto la Saracena Volley giocare con grande disinvoltura andando subito avanti 6-2 e costringendo la Kondor Catania a chiamare il primo time out. Ma Foraci e compagne hanno continuato a dominare chiudendo il parziale avanti 25-16. Un maggiore equilibrio si è registrato nel secondo set fino al 18-18 quando l’accelerata finale ha portato la Saracena a piazzare il break conclusivo sino al 25-19 che è valso il 2-0 provvisorio. Non c’è stata storia nell’ultimo set con le padrone di casa sempre avanti che hanno tenuto a distanza di sicurezza le avversarie senza mai forzare per poi chiudere 25-18 e conquistare una strepitosa vittoria.
«Contro la Kondor Catania – ha commentato mister Mauro Silvestre – siamo riusciti ad esprimerci ad un buon livello e tutte le atlete hanno giocato per la squadra. Questo ha fatto la differenza. Abbiamo giocato contro una formazione che rispetto a noi ha maggiori individualità, ma le mie ragazze hanno disputato una grandissima partita. Ma io non sono mai soddisfatto perché credo che bisogna sempre allenarsi al massimo per migliorarsi continuamente. La prossima settimana giocheremo contro il Giarre che è una delle formazioni più forti del torneo e quindi dobbiamo faticare molto e fare tanti sacrifici per cercare di vincere. Adesso ci godiamo questa bella vittoria, ma domani dobbiamo subito iniziare a pensare al prossimo impegno».
In una gara disputata in maniera quasi perfetta da tutte le atlete della Saracena che non si sono risparmiate ed hanno dato il massimo, nella partita contro la Kondor Catania spicca la prestazione della palleggiatrice Giuliana Cannestracci che ha diretto il gioco con grande sicurezza, distribuendo palloni con estrema tranquillità, prendendosi le giuste responsabilità in regia e dimostrando tutte le sue qualità. «Giuliana – ha detto mister Mauro Silvestre - con la sua esperienza può guidare la squadra e farla giocare bene. E’ normale che ci voglia del tempo per una palleggiatrice per conoscere le proprie compagne ed esprimersi al meglio. Sono convinto che ancora possa crescere e che andando avanti renderà sempre meglio mostrando tutte le sue doti. Per la squadra è fondamentale che l’alzatrice giochi ad alti livelli e guidi il gioco in maniera impeccabile, ma contro la Kondor tutte le atlete hanno tirato fuori una grande prestazione. Valeria Foraci, Nicole Ferrarini, Noemi Agnello, Manuela Mazzurco, Paola Gioitta e Veronica Foraci hanno dato tutte il loro contributo giocando al 100% e rendendo al massimo. Ciò che mi rende più soddisfatto di questo match, più del risultato, è proprio il fatto che tutte le ragazze hanno dato in campo tutto quello che avevano dentro. Per me è fondamentale il gioco di squadra, più che le singole individualità».
E Giuliana Cannestracci, a fine gara, si è dichiarata soddisfatta per la sua prestazione, ma ha evidenziato il desiderio di rendere ancora di più. «Sentivamo molto la partita ed abbiamo giocato molto cariche sin dal primo pallone – ha detto la palleggiatrice della Saracena. Mi sto piano piano ambientando ed inizio a conoscere le mie compagne. Col tempo credo che i meccanismi di gioco miglioreranno e continueremo a crescere. Adesso pensiamo al Giarre. In settimana ci alleneremo duramente seguendo le indicazioni del mister e sabato daremo il massimo per fare risultato».

 

ALTRE NOTIZIE

Sabato giornata Plastic Free: il bilancio della pulizia del bosco di Erice
Un’altra giornata “Plastic Free”, sabato scorso, ad Erice. L’omonima associazione, infatti, con la collaborazione de...
Leggi tutto
Anniversario Guardia di Finanza, Sottosegretario Pucciarelli (Difesa): 247 anni di impegno economico-finanziario e non solo
“Dal 1774 il Corpo della Guardia di Finanza rivendica con orgoglio la propria appartenenza alla grande famiglia mili...
Leggi tutto
Accordo tra Unione Maestranze e Comune di Trapani: i locali dell´ex cartoleria Pons adibiti a nuova sede dell´Unione
Nuova sede per l’Unione Maestranze. Stamani il presidente dell’Unione Maestranze Giuseppe Sebastiano Lantillo e la dirigente del Comune di Trapani, Ar...
Leggi tutto
Rubrica: Ricordi di Sicilia “Amori Proibiti: La Fuitina… la fuga d’amore in Sicilia”
Accurrìti amici, accurrìti cummàri, vinìtimi, vinìtimi a cunfurtàri, nca a scialaràta ri ma fì...
Leggi tutto
Rubrica dell´Accademia: Ridiamoci sopra.., venerdì 18 giugno 2021
Lo sappiamo bene è lo dicono da sempre anche i maggiori esperti: ridere fa bene. E non solo, essere di buon umore ci consente di affrontare al ...
Leggi tutto
Sigel Marsala, l’opposto dalla mano pesante in dote a coach Delmati è l’americana Akuabata Okenwa
Rinforzo nel ruolo di opposto per la Sigel Marsala del nuovo corso Delmati! Akuabata Felisa Okenwa, opposto californiana alla primissima esperienza eu...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web