Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 03/10/2017 da Direttore

Comune C.bello: « L’intervento del prefetto Darco Pellos e del sindaco Castiglione al convegno “Un Faro nel Mediterraneo”, al CNR di Torretta Granitola»

Comune
È stato il sindaco Giuseppe Castiglione ad aprire i lavori del convegno “Un faro nel Mediterraneo”, un’intera giornata dedicata al confronto e al dibattito sui temi dell’immigrazione e dell’accoglienza promossa dall’Amministrazione comunale di Campobello e tenutasi sabato scorso (30 settembre), nell’ex tonnara di Torretta Granitola, sede dell’IAMC del CNR.

I lavori sono stati moderati dall’arch. Maurizio Tosco. Il Prefetto Darco Pellos ha tracciato un excursus del fenomeno migratorio in Italia e, in particolare, in Sicilia, facendo innanzitutto la distinzione tra la migrazione dettata dal bisogno di protezione, relativa ad esempio alla fuga di rifugiati e richiedenti asilo, e quella che invece è dettata dal bisogno economico. «La nostra – ha affermato il Prefetto – è una terra naturalmente vocata allo scambio e al dialogo. I flussi migratori non sono una novità di questo secolo, ma oggi più che mai è necessario dare delle risposte concrete a questo fenomeno, cercando un nuovo equilibrio grazie soprattutto al partenariato. Campobello – ha aggiunto – rappresenta sicuramente un esempio positivo in tal senso. Il sindaco Castiglione ha preso a cuore la situazione, dimostrando di voler collaborare con la Prefettura al fine di dare dignità e garanzie ai lavoratori stagionali. Il Comune si è quindi caricato di una grande responsabilità, tuttavia la situazione resta complessa e difficile. Nei prossimi giorni il Comune allestirà il campo in cui, anche quest’anno, grazie anche alla collaborazione di Libera e della Croce Rossa, potranno trovare un minimo di accoglienza dignitosa i lavoratori in regola. La soluzione di oggi, però, è transitoria. Lavoreremo in questi mesi al fine di progettare entro la fine di marzo un piano definitivo di accoglienza per la prossima stagione che punti in modo prioritario al contrasto del caporalato».

«Anche quest’anno – ha aggiunto il sindaco Castiglione – nonostante le forti preoccupazioni legate all’esperienza degli anni passati, che ha visto insorgere le inevitabili problematiche sanitarie, di sicurezza e di ordine pubblico correlate all’affollamento di migliaia di persone in un singolo posto, considerato che il Comune di Castelvetrano, dove trovano lavoro tantissimi dei migranti ospitati a Campobello, non è riuscito a trovare un sito idoneo allo scopo, abbiamo riconfermato la disponibilità del nostro Comune ad allestire il campo di accoglienza al fine di garantire condizioni di vita dignitosa a questi lavoratori che rappresentano ormai forza lavoro necessaria per l’economia locale a condizione tuttavia che vengano garantite e rispettate le misure di sicurezza prescritte dai Vigili del fuoco e dall’Asp. Pertanto, al fine di adeguare il campo agli standard igienico-sanitari e di sicurezza previsti per legge, garantendo così condizioni di vita dignitose ai lavoratori che vi trovano alloggio, quest’ultimo infatti potrà accogliere circa 250 lavoratori».

Nel corso della prima sessione, sono intervenuti, inoltre, il prof. Antonino Cusumano dell’Istituto Euroarabo di Mazara del Vallo, che ha inquadrato l’aspetto antropologico delle migrazioni con particolare riferimento alla componente umanitaria del fenomeno e alla necessità di alimentare il dialogo tra le parti in causa, e la senatrice Pamela Orrù, membro della Commissione parlamentare per le questioni regionali, che ha illustrato le linee guida del “Piano nazionale di integrazione dei titolari di protezione internazionale” da poco divulgato dal Dipartimento per le Libertà Civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno. Sempre nella mattinata, il prof. Abdelkarim Hannachi dell’Università di Enna “Kore”, ha trattato l’aspetto statistico del fenomeno migratorio, presentando i dati raccolti nel Dossier Statistico Immigrazione 2016 elaborato dal Centro Studi e Ricerche IDOS, di cui è uno dei referenti regionali, e il dott. Felice Crescente, direttore dell’Ufficio provinciale del lavoro di Trapani, che ha tratto l’aspetto del Lavoro “eticamente corretto” con particolare riguardo alle sue ricadute territoriali e alle implicazioni sul marketing dei prodotti riconducibili al lavoro nero e con lo sfruttamento dei lavoratori migranti e rifugiati per fini umanitari.

La seconda sessione è stata aperta dal vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo monsignor Domenico Mogavero, che ha trattato l’aspetto religioso del fenomeno migratorio, facendo anche riferimento ai principi chiave della Geopolitica di Papa Francesco. Nel corso del pomeriggio, sono intervenuti inoltre la prof.ssa Anna Maria Cossiga, antropologa studiosa di migrazioni e membro della Commissione governativa per lo studio della radicalizzazione jihadista, che ha sottolineato la necessità di non accettare falsi e demagogici luoghi comuni creati ad arte per generare la paura del “diverso-migrante”.

Con l’intervento di Salvatore Inguì di Libera, si è invece entrati nello specifico del campo “Ciao Ousmane” in tutti gli aspetti problematici e positivi ad esso collegati. Il Commissario del comitato di Castelvetrano della Croce Rossa Italiana, prof.ssa Giovanna Di Stefano, ha parlato dell’aspetto dell’assistenza sanitaria ai migranti lavoratori ospitati all’interno del campo, mentre il dott. Vito Puccio, presidente della Fondazione San Vito della Diocesi di Mazara del Vallo, ha ricostruito la storia di Fontane d’Oro ed Erbe Bianche fornendo un quadro preciso della genesi del fenomeno della migrazione stagionale. La sessione è stata chiusa dalla significativa e toccante relazione “Per sperare di rinascere” di Suor Luisa Bonforte, operatrice della Caritas della Diocesi di Mazara del Vallo, la quale ha trattato l’esperienza dell’Unità di strada contro il traffico delle donne per lo sfruttamento della prostituzione.

La giornata ha visto, inoltre, la presenza dell’ass. alla Solidarietà sociale del Comune di Campobello Lillo Dilluvio, che ha seguito in prima persona nei vari aspetti la problematica dell’accoglienza a Campobello, del vescovo di Trapani monsignor Pietro Maria Fragnelli e di una rappresentante dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che si è complimentata sia per l’organizzazione sia per la scelta dei relatori sia per la bellezza dell’Istituto e della sua collocazione.

Hanno contribuito, inoltre, all’eccellente riuscita dell’inizitiva “Un faro nel Mediterraneo” anche il dott. Vincenzo Accardo, il direttore dell’IAMC-CNR di Capo Granitola Giorgio Tranchida assieme alla responsabile della segreteria Cecilia Spagnolo ed ai collaboratori Fontana, Giacalone e Chicchirillo, nonché l’AVIS comunale di Campobello di Mazara, il personale del Comitato di Castelvetrano della Croce Rossa Italiana e il responsabile della locale filiale di Banca Mediolanum Francesco Ciravolo.

 

ALTRE NOTIZIE

Mazara del Vallo – La Polizia di Stato arresta quarantaduenne marsalese per una rapina a una attività commerciale del centro storico mazarese.
Non conosce soluzione di continuità l’attività di contrasto alla criminalità condotta dagli age...
Leggi tutto
Lezioni di teatro online con la drammaturga Lina Prosa
Lezioni di teatro online
con la drammaturg...
Leggi tutto
Coronavirus, parte il Corso di psicoprofilassi al parto Online del Consultorio familiare di Alcamo
Sono nove le future mamme che hanno partecipato al primo incontro del Corso di psicoprofilassi al parto Online o...
Leggi tutto
Dopo la pandemia solo il 6% delle imprese tornerà senza smart working Digitalizzazione prioritaria per il 67%
Ricerca “Future of Work 2020” di Osservatorio Imprese Lavoro Inaz e Business International
Leggi tutto
IL SINALP INVITA I SICILIANI A DENUNCIARE IL FEDERALISMO DEI RICCHI
Questo Governo Nazionale continua imperterrito nella distruzione del Sud facendo propria, al contrario, la famosa ma...
Leggi tutto
Giornata internazionale delle persone con disabilità 2020
Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani vuole ricordare che il prossimo 3 dicem...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web