Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 22/09/2017 da Direttore

UIL Scuola: “Se il personale docente soffre, quello amministrativo, tecnico e ausiliario non ride a causa di tagli indiscriminati che la categoria ha subito negli anni

UIL
“Anche questo nuovo anno scolastico è partito, in Sicilia, con tutti i disagi e i problemi legati, storicamente, al sottodimensionamento degli organici dei docenti e del personale amministrativo, tecnico e ausiliario”: con queste parole il segretario generale della UIL Scuola Sicilia Claudio Parasporo commenta l’attuale situazione degli istituti isolani, con particolare riferimento alle assegnazioni provvisorie.
“Ad oggi – sostiene l’esponente della UIL Scuola – nessun Ambito Territoriale, in nessuna provincia siciliana, ha scritto la parola fine alla loro pubblicazione : un’operazione propedeutica all’avvio dell’anno scolastico e finalizzata a coprire tutti i posti in organico di fatto, venutisi a creare e resi disponibili a qualsiasi titolo dopo i trasferimenti”.
“Valga per tutti – commenta Parasporo – l’esempio di Palermo dove annualmente si creano tanti posti per le assegnazioni provvisorie: ricordiamo che a fronte di un migliaio di domande, sono rientrati soltanto un centinaio di insegnanti”.
Inoltre, a preoccupare il segretario, è il carico di lavoro che, negli anni, sarebbe diventato abnorme, sia per gli ambiti territoriali che per le scuole: un disagio che, di certo, non si è affatto concluso, poiché sono più di un migliaio i posti vacanti sul sostegno, che verranno occupati in minima parte da insegnanti precari con il titolo di sostegno e, per la restante parte che rappresenta la stragrande maggioranza, da insegnanti precari privi dello stesso.
I dati sulle assegnazioni provvisorie dell’anno scolastico 2016/17 per la Regione Sicilia parlano di 2.683 unità su posto comune e di 1.897 unità su posto di sostegno.
“Numeri che – osserva il segretario - si ripetono ciclicamente da parecchio tempo e che probabilmente nascondono la mancata volontà di normalizzare gli organici”.
“Se il personale docente soffre, quello amministrativo, tecnico e ausiliario non ride – ironizza – a causa di tagli indiscriminati che la categoria ha subito negli anni: un’azione mirata soltanto al risparmio che non ha tenuto conto né della necessità di garantire la piena funzionalità alla scuola, né della variegata complessità che caratterizza le istituzioni scolastiche: basti pensare a quello che è accaduto ad alcune realtà con più di dieci plessi, ritrovatesi con un organico ATA insufficiente a soddisfarne le esigenze”.
A peggiorare la situazione, secondo Parasporo, sarebbe stata anche la novità del passaggio di ex lavoratori, dipendenti di altre pubbliche amministrazioni, al MIUR: “ciò ha creato – spiega il segretario – un ingessamento degli organici che, di fatto, ha impedito sia il trasferimento degli assistenti amministrativi che l’assunzione degli stessi”.
Un passaggio non contrassegnato dalla dovuta e opportuna formazione e che ha generato malcontento sia tra i lavoratori “costretti” al transito sia tra chi legittimamente aspirava a questi posti.
“Auspichiamo che l’anno 2017 -2018 – conclude il sindacalista – segni una svolta per l’adeguamento degli organici e che la Regione e i Comuni preposti alla gestione e al funzionamento degli istituti impegnino maggiori risorse per la scuola a tempo cosiddetto normale, ovvero infanzia e primaria, allineando così le nostre realtà a quelle del resto d’Italia in termini qualitativi, come promesso dall’assessore regionale al ramo Bruno Marziano”.

“Allo stesso modo ci auguriamo che il MIUR comprenda che il ruolo degli ATA è non soltanto essenziale per garantire il funzionamento degli istituti, ma anche gravoso e per nulla scontato come si vorrebbe fare credere, soprattutto alla luce dei tagli praticati negli ultimi anni”.

 

ALTRE NOTIZIE

Orlandina Basket Vs 2B Control Trapani: 83-86
Capo d’Orlando. Nell’ultima amichevole stagionale, la 2B Control Trapani conquista un’altra vittoria nel derby. Il finale dice 83-86 per i granata seb...
Leggi tutto
Nel parco di “Villa Maddalena”, inaugurazione del Panathlon Club Arenzano
Nel parco di “Villa Maddalena”, alla presenza della Dott.sa Giovanna Damonte, Assessore delegata del Sindaco, del Dott.Davide Ulivieri, Assessore allo...
Leggi tutto
Il diciottenne Christian Lanciano sul podio nei campionati mondiali di Karate in Romani
Si sono appena svolti in Romania dal 23 al 26 settembre, nella città di Cluj Napoca (capoluogo della Transilvania), i Campionati mondiali di Ka...
Leggi tutto
in Messina, il Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”, Generale di Corpo d’Armata Gianfranco Cavallo, ha rivolto un saluto di benvenuto ai nuovi Comandanti provinciali di Sicilia e Calabria
Presso la Caserma “Bonsignore” in Messina, il Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”, Generale di Corpo d’Armata Gianfranco Cavallo, ha ri...
Leggi tutto
Spara contro la casa del fratello. Carabinieri sequestrano un arsenale di armi clandestine. In carcere un cinquantaquattrenne
Ieri mattina i Carabinieri di Partanna hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del T...
Leggi tutto
TRAPANI: FAST & FURIOUS IN VIA FARDELLA DENUNCIATI 2 GIOVANI DAI CARABINIERI
Nel corso della notte di ieri sono i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno denunciato due giovani intenti a gareggiar...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web