Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 22/09/2017 da Direttore

Assemblea cittadina a Partanna Mondello per il completamento di via Aiace e il recupero dell’ex Cotonificio Siciliano

Assemblea
Rappresentare e sollecitare le competenti amministrazioni comunali e regionali sul “Completamento di via Aiace”, opera progettata agli inizi dagli anni 70 ma rimasta incompiuta, così come sul recupero e riuso dell’ ex “Cotonificio Siciliano”, costruzione di archeologia industriale, definita da Bruno Zevi opera di pregio, realizzata nel 1952 dai progettisti Pietro Ajroldi e Franco Gioè.
Di tutto questo, ma soprattutto dei benefici che tutto questo comporterebbe per l’intera città, si parlerà nel corso dell’assemblea cittadina, indetta dall’associazione “Aiace” domenica 24 settembre, a partire dalle 10.30, nei saloni dell’azienda “Interlinea” di Monica Adile, in via Aiace 138, a Partanna Mondello.
«Abbiamo sempre lavorato nel territorio – afferma il presidente dell’associazione, Eduardo Marchiano – facendo prima volontariato nella “Casa di Riposo per anziani ex O.n.p.i.”, insieme alla parrocchia, e occupandoci delle persone meno ambienti. Uno degli obiettivi è stato, per esempio, il “Completamento di via Aiace” e delle problematiche del nostro territorio, come il dissesto idrogeologico, la sicurezza, l’urbanizzazione e le tante incompiute nella parte nord di Palermo, più precisamente delle borgate marinare di Mondello, Partanna, Marinella, Tommaso Natale, Valdesi e Pallavicino, Questo sempre e solo al fine di migliorare la qualità di vita delle persone e dell’ambiente in cui vivono».
Un’arteria, questa, veramente fondamentale da tanti punti di vista, il cui completamento permetterebbe, per esempio, un maggiore flusso di turisti provenienti dal vicino aeroporto per raggiungere Mondello e dare modo a Partanna Mondello di svolgere quell’importante funzione di volano per lo sviluppo infrastrutturale e produttivo della nostra città. Senza dimenticare i vantaggi che deriverebbero dal riconoscimento della storia e dei trascorsi di questa meravigliosa borgata, culla dei nobili Grifeo da Partanna che la fondarono secoli orsono, consentendo, grazie a questo completamento, di uscire dal pesante degrado urbano causato da una politica poco attenta ai bisogni delle persone.
Un impegno con grandi finalità sociali, quello messo in atto dell’associazione “Aiace” che ha guardato anche all’”ex Cotonificio Siciliano”, che sorge nella zona industriale di via Partanna Mondello, oggetto negli anni di una battaglia da parte dell’associazione, a cui ha dato forza il territorio, al fine di bonificare i 5.500 mt quadri di amianto presente sui tetti di quei capannoni industriali che una volta servivano alla filatura del cotone. Un’opera di archeologia industriale della quale “Aiace” ha chiesto alle competenti commissioni la riqualifica, il mantenimento e il riuso, al fine di preservare la memoria storica, culturale e sociale che un tempo è stata, con potenzialità e finalità produttive e turistiche.
«L’ art. 4 della D.D.G. n. 2963 - prosegue Marchiano - parla di “ interventi conservativi e/o di recupero del patrimonio edilizio e di pregio architettonico, mediante eventuale rifunzionalizzazione delle strutture da destinare a uso collettivo”, in linea con le proposte che abbiamo rappresentato nelle audizioni. In base al piano urbano di edilizia sociale (P.U.E.S.), alcune cooperative edilizie andrebbero a costruire più di 1.000 alloggi in “Housing Sociale” nelle aree dismesse da almeno tre anni. Per l’ ex Cotonificio Siciliano sarebbero stati previsti 378 alloggi per famiglie disagiate, giovani coppie e con precarietà economiche. Alcune cooperative sembrerebbero, però, interessate ad acquistare la struttura per poi costruire e rivendere a privati circa 233 appartamenti, distruggendo la memoria storica di questa realtà che, invece, vogliamo resti di proprietà del nostro territorio».
Opere il cui completamento e realizzazione sono per l’associazione “Aiace” fondamentali per realizzare quella Palermo del futuro che sta a cuore a tanti. Una realtà da potere realizzare riusando gli spazi esistenti, mettendo in campo progetti sostenibili, realizzando nuove strade, completando quelle esistenti, costruendo scuole e spazi aggregativi. Una vera e propria rivoluzione culturale da combattere sul piano della vivibilità e dei servizi. Di tutto questo si parlerà domenica mattina attraverso la voce dell’associazione che porterà una serie di proposte concrete, ma anche dei cittadini e di quanti vorranno partecipare, cominciando a progettare concretamente iniziative da mettere immediatamente in atto.
L’assemblea è aperta alla borgata, ma anche a coloro i quali - compresi cittadini, associazioni, e imprenditori che non risiedono o operano in questo territorio - hanno come spirito guida la tutela dell’individuo e del bene comune.

 

ALTRE NOTIZIE

Trapaniok cerca giovani disoccupati desiderosi di intraprendere l’attività giornalistica
Trapaniok cerca giovani disoccupati che vogliano intraprendere l’attività giornalistica o che sappiano gestire una redazione o l’aspetto relat...
Leggi tutto
Apertura nuovo anno scolastico: la lettera dell´Amministrazione comunale di Erice
Apertura nuovo anno scolastico
La lette...
Leggi tutto
Oltre 546 mila visitatori nel mese di agosto nei luoghi della cultura in Sicilia, con un incremento di quasi 65 mila presenze rispetto al 2020
L’Assessore Samonà: 
“Raccogliamo i frutti di un lavo...
Leggi tutto
Cantiere aperto per il restauro delle pale raffiguranti San Francesco D’Assisi e San Pietro che si trovano al Museo Pepoli di Trapani
L’Assessore Alberto Samonà
“Opportunità per seguire un ...
Leggi tutto
Pallacanestro Trapani, si ferma Simone Tomasini
La Pallacanestro Trapani comunica che il proprio atleta Simone Tomasini, a causa del problema alla caviglia sinistra...
Leggi tutto
La Sicilia celebra la Settimana del Pianeta Terra
Dal 3 all’10 ottobre in 90 siti sparsi in tutta Italia partirà la IX edizione de La Settimana del Pianeta Terra, il festival delle geoscienze c...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web