Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 26/10/2013 da Michele Caltagirone

Mancosu non basta: il Trapani coglie a Bari il quarto pareggio consecutivo

Mancosu
Bari – Trapani 1 – 1

Bari: Guarna, Calderoni, Chiosa, Ceppitelli, Sabelli, Fossati (78’Matias Alonso), Defendi (62’ Fedato), Sciaudone, Galano, De Falco, Beltrame (70’ Joao Silva). (in panchina Pena, Polenta, Romizi, Lugo Martinez, Altobello, Samnick). All. Alberti
Trapani: Nordi, Daì, Martinelli, Terlizzi, Rizzato, Pacilli (72’ Garufo), Pirrone, Caccetta, Nizzetto, Mancosu, Iunco (61’ Abate). (in panchina Marcone, Priola, Vitale, Madonia, Basso, Djuric, Gambino). All. Boscaglia
Reti: 51’ Mancosu (T), 81’ aut. Terlizzi (B)
Arbitro: Manganiello di Pinerolo; assistenti Raparelli e Bellutti
Note: ammoniti Sabelli (B); Nizzetto, Mancosu, Nordi (T). Spettatori 3.000 circa. Corner 4 - 3 per il Bari
La cronaca. Il Trapani si illude ad inizio ripresa con il solito Mancosu ma poi subisce la reazione del Bari che conquista il meritato pareggio grazie ad una sfortunata deviazione di Terlizzi. Questa la fotografia del match del “San Nicola” dove i granata hanno raccolto questo pomeriggio il quarto pareggio consecutivo.
La prima azione di una certa pericolosità è della formazione di casa, con Sciaudone che all’11’ lancia Beltrame in area del Trapani, ottimo però il tempo dell’uscita di Nordi che anticipa nettamente l’attaccante barese. La risposta dei granata al 14’ con un’iniziativa perentoria di Iunco che ruba palla a Fossati e si invola verso la porta di Guarna, la sua conclusione supera il portiere biancorosso ma è leggermente fuori misura. Capovolgimento di fronte esattamente 1’ dopo, stavolta è Sciaudone a sfiorare il palo di Nordi grazie ad una conclusione di potenza da posizione defilata. Trapani nuovamente in avanti al 18’, c’è un cross di Nizzetto in area per Mancosu che viene però anticipato da Chiosa, sulla ribattuta Pirrone prova la botta al volo ma la palla sorvola la traversa. La gara vive poi una fase confusa, fatta più di soluzioni estemporanee che di autentiche trame di gioco ben congeniate. Poco dopo la mezz’ora però, al 32’, il Bari sfiora il vantaggio: c’è una gran botta di Defendi che viene respinta in tuffo da Nordi, la palla danza pericolosamente al centro dell’area con Beltrame che tenta il tap in vincente ma viene anticipato in spaccata da Rizzato. Al 34’ c’è invece un rischioso retropassaggio di Chiosa all’indirizzo del proprio portiere, Guarna è bravissimo ad uscire con prontezza prima dell’intervento di Mancosu. Nuova conclusione del Trapani verso la porta pugliese al 42’, ci prova Pirrone direttamente su calcio di punizione da posizione decentrata ma Guarna blocca a terra. Il primo tempo termina a reti inviolate.
Gli uomini di Roberto Boscaglia si portano in vantaggio ad inizio ripresa: azione di Iunco al 51’ che scende lungo la fascia destra e crossa al centro per Mancosu, solissimo a pochi metri dalla porta l’attaccante sardo insacca di sinistro. Il Bari ha una pronta reazione e sfiora il pareggio 2’ dopo con Galano che in piena area del Trapani tenta la conclusione di sinistro ad incrociare e colpisce il palo, la palla respinta dal montante arriva a Beltrame che da pochi metri fallisce clamorosamente l’appuntamento con il gol. Ancora la formazione pugliese molto incisiva al 55’, su un cross al centro dell’area granata Sciaudone anticipa tutti ma la sua deviazione sottoporta finisce alta sopra la traversa. Il Bari prende decisamente in mano la partita, in questa fase è senza dubbio Sciaudone l’uomo più pericoloso del reparto avanzato biancorosso: al 63’ il suo tiro di controbalzo chiama Nordi ad una respinta con i pugni, 1’ dopo Beltrame gli serve una palla filtrante che lo mette praticamente a tu per tu con il portiere del Trapani ma la sua conclusione di prima intenzione all’altezza del dischetto del rigore si perde sul fondo. I granata si rifanno vivi dalle parti di Guarna al 68’ con un’azione personale di Pacilli che dal limite dell’area lascia partire un sinistro che termina alto. Sono però i locali che proseguono ad attaccare alla ricerca del pareggio: al 75’ Fedati e Sciaudone si ostacolano a vicenda su un cross di Fossati e nessuno dei due riesce a trovare la deviazione verso la porta di Nordi; al 77’ invece Galano ha la palla buona in area ma perde l’attimo e permette a Martinelli di anticiparlo in corner. Il gol del Bari è comunque nell’aria ed arriva nel modo più incredibile all’81’: su una conclusione senza pretese di Fedato infatti c’è un intervento in spaccata di Terlizzi con il pallone che prende una traiettoria imprendibile per Nordi, incoccia il palo ed entra in rete. All’84’ il Trapani prova a sua volta una reazione al gol appena incassato, Abate colpisce di testa in area con Guarna che blocca senza problemi. All’86’ i biancorossi restano in dieci, si infortuna infatti Calderoni ed Alberti non ha più cambi a disposizione. Nonostante tutto i pugliesi proseguono ad attaccare: all’88’ c’è una secca conclusione di Joao Silva con Nordi che in tuffo devia in corner, al 90’ Alonso si divora l’occasione del 2 – 1, il giocatore uruguaiano infatti viene imbeccato da Fedato a pochi metri da Nordi ma sbaglia il facile controllo e l’azione sfuma. L’arbitro concede 5’ di recupero ma il risultato non cambierà più. Per il Trapani è dunque il quarto punto nelle ultime quattro partite mentre il Bari torna a muovere la classifica dopo quattro sconfitte consecutive.

Questi i risultati dell´11^ giornata del campionato di serie B

Reggina - Pescara 2 - 3 (giocata ieri)
Bari - Trapani 1 - 1
Brescia - Siena 2 - 2
Carpi - Latina 1 - 1
Juve Stabia - Empoli 0 - 2
Lanciano - Padova 1 - 0
Palermo - Varese 0 - 0
Spezia - Modena 2 - 1
Ternana - Crotone 2 - 3
Novara - Cesena (lunedì 28 ottobre h. 20.30)
Cittadella - Avellino (martedì 29 ottobre h. 20.30)

Classifica: Lanciano 25, Empoli 23, Cesena 20, Crotone 19, Avellino e Palermo 18, Spezia 17, Varese 16, Modena 15, Cittadella, Brescia e Latina 13, Siena e Trapani 12, Carpi e Pescara 11, Novara e Ternana 10, Bari e Reggina 9, Padova 7, Juve Stabia 5.



 

ALTRE NOTIZIE

Assegnato alla Città di Trapani il premio
Assegnato alla Città di Trapani il premio “Naxoslegge” per l´importante promozione della cultura effettuata i...
Leggi tutto
Santangelo: "Ambulatorio marittimi di Trapani, richiesto intervento del Ministero per trovare soluzione"
Dal 31 marzo scorso il ceto marittimo trapanese si ritrova costretto a recarsi nei locali del SASN di Mazara del Val...
Leggi tutto
Da giovedì a Trapani il masterclass sul vivere sano per gli "over 64" indetto dall´Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI)
A Trapani da giovedì a sabato il masterclass regionale del progetto “Allena il modo di vivere lo Sport” riservato agli “over 64” indetto dall’U...
Leggi tutto
Situazione dei trasporti per i residenti delle isole Egadi sempre più insostenibile. Le dichiarazioni del sindaco Forgione
«La situazione dei trasporti per i residenti delle isole Egadi è sempre più insostenibile e sta ponend...
Leggi tutto
ASSARMATORI rilancia la sua formula per la continuità territoriale
“Muoversi liberamente sull’intero territorio nazionale è un diritto costituzionale fondamentale, e le norme sulla continuità territorial...
Leggi tutto
Salemi, nuovi interventi nel centro storico Messa in sicurezza immobili e riqualificazione
Nuovo intervento di riqualificazione e messa in sicurezza di alcuni immobili comunali nel centro storico di Salemi. Gli operai della ´Societ&agr...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web