Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 24/08/2017 da Direttore

GELATO WORLD TOUR FINALE MONDIALE Quale sarà il miglior gusto di gelato al mondo?

GELATO
“Pistacchio” di Bruno Di Maria del Ristorante Madison di Realmonte (AG), un gusto classico per il gelatiere siciliano;
- “Mandorlivo” di Francesco e Salvatore Manuele della gelateria Nuova Dolceria di Siracusa, un raffinato fiordilatte alla mandorla e torrone con olio extravergine di oliva Tonda Iblea, buccia grattugiata di limone per una nota agrumata e variegatura di cubetti di oliva candita.

Dopo essere stati selezionati nella rosa degli 8 gelatieri che rappresenteranno l’Italia, i tre artigiani siciliani avranno la chance di concorrere per il titolo di “World’s Best Gelato” sfidando gli altri concorrenti. In tutto saranno ben 36, provenienti da 19 nazioni diverse in 4 continenti.

La Finale Mondiale di Gelato World Tour si svolgerà dall’8 al 10 settembre al Parco Federico Fellini di Rimini. Il Villaggio del Gelato sorgerà a qualche passo dalle belle spiagge della Riviera romagnola, proprio accanto all’iconico Grand Hotel reso famoso da Federico Fellini nel suo capolavoro cinematografico “Amarcord”.
Questa competizione itinerante, ormai soprannominata “Formula Uno del Gelato”, dal 2015 è alla ricerca del “Miglior Gusto di Gelato al Mondo” e porterà a Rimini i 36 finalisti che hanno superato le selezioni in quattro continenti. Per tre giorni Rimini diventerà ancora una volta la Capitale Mondiale del gelato e il pubblico potrà assaggiare i gusti in gara e votare il preferito. I risultati di questa giuria popolare andranno a sommarsi a quella composta da esperti e giornalisti internazionali: tutti pronti a riunirsi il 10 settembre con gusto e professionalità.
La prima edizione del Gelato World Tour, inaugurata a Roma a marzo 2013 e terminata a Rimini a settembre 2014, si è conclusa con la vittoria del gusto “Mandorla Affogato” di Sam e John Crowl della gelateria “Cow and the Moon” di Sydney, Australia. L’attesa per il risultato di questa seconda edizione è trepidante e golosa più che mai, anche perché i gelatieri coinvolti arrivano davvero da ogni angolo del mondo e i gusti da assaggiare sono ben il 50% in più rispetto alla prima edizione. Il Villaggio del Gelato World Tour metterà sotto i riflettori, oltre alle vetrine dedicate ai gelati in gara, innumerevoli golose attività dedicate al cibo e al Made in Italy. Ad attendere i visitatori, un programma nel segno del gusto e della creatività, una festa per golosi di tutte le età.

I 36 gusti in gara creati da gelatieri provenienti da 4 continenti e 19 paesi diversi sono:

SINGAPORE – “The Asian Story” di Sharon Tay della gelateria Momolato a Singapore, Miscela di latte di cocco corposa e rinfrescante con zucchero di palma avvolta da strisce dolci e salate di caramello (composto da zucchero di palma variegato al sale marino), il tutto accompagnato da cereali croccanti al tofu dolce.
AUSTRALIA – “Gorgonzola e pere variegato con fichi e noci” di Michael, Brian e Teresa O’Donnell della gelateria 48 Flavours ad Adelaide, L´equilibrio perfetto dei sapori classici italiani: il gorgonzola dolce, ottenuto da latte di vacca pastorizzato e invecchiato 3 mesi per ottenere una consistenza cremosa, mixato con una miscela di pere e guarnito con noci e fichi biologici.
MALESIA – “Vaniglia dell’Est” di Keewin e Seow Huan Ong della gelateria Cielo Dolci a Kuala Lumpur, Gelato al pandano aromatizzato alla vaniglia, guarnito con nocciole caramellate al cocco e completato con zucchero di palma.
TAIWAN – “La Dolce Vita di Tè” di Yu Lee e Amber Lin della gelateria Ninao Gelato Classico, gelato al miele e tè nero da Alishan, cosparso di riso nero soffiato come tocco finale.
GIAPPONE – “Natsumatsuri (Festa d’Estate)” di Akira Hattori della gelateria La Verdure ラ・ベルデュール a Yokohama, una composizione di diverse tipologie di gusto di gelato: fragola, rosa, mascarpone e pistacchio.
GIAPPONE – “Delizia al limone” di Yoshifumi Arita della gelateria Arita 有 限 会 社 お 菓 子 の 店 ア リ タ a Nagasaki, gusto ispirato all’omonimo dolce tradizionale della costiera amalfitana, il quale ho potuto assaporare nel mio viaggio a Sorrento.
GIAPPONE – “Sorbetto di ananas, sedano e mela” di Taizo Shibano della gelateria Malga Gelato a Nonoichi, vincitore di Sherbeth 2016, un sorbetto che combina ananas, mela e sedano con foglie di basilico e menta, succo di limone e arancia.
COLOMBIA – “Amor-Acuyà” di Daniela Lince Ledesma della gelateria Amor-Acuyà a Medellín, Questo gusto esotico di gelato combina tre differenti sensazioni: frutto della passione, con il suo gusto dolce-amaro, crema, creando un variegato al frutto della passione fatto in casa e, per enfatizzare gli aromi, cioccolato colombiano 65%.
COLOMBIA – “Mediterraneo” di Lorenzo e Marcello Luciano della gelateria Arte Dolce a Medellín, gelato ricco di sapori mediterranei: arance, limoni, olio extra-vergine d’oliva, pistacchio e mandorle.
USA – “Cocco Sogno” di Angelo Lollino, Giuseppe Lollino e Ali Caine Hung delle gelaterie Massa Cafè Italiano, Vero Coffee & Gelato e Campanella Cremerie a Elmwood Park Chicago, Cocco Sogno è una miscela di panna fresca di cocco, cioccolato bianco e vaniglia, variegato con mandorle croccanti che ti portano direttamente alle spiagge bianche dall´acqua cristallina dei Caraibi.
USA – “Pistacchio allo zafferano con scorzetta di limone candita” di Gianluigi Dellaccio della gelateria Dolci Gelati Cafè in Washington DC, Il pistacchio allo zafferano e la scorza di limone rimangono in infusione per una notte nella base al Fiordilatte. Successivamente, viene aggiunto il pistacchio dell´Anatolia e, dopo l´estrazione, il gelato viene guarnito con scorza di limone candita fatta a mano.
USA – “Colazione dalla nonna” di Michael E. Meranda della gelateria Gelato D’Oro a Addison (Chicago), gelato al Fior di Latte con marmellata di ribes rosso e granola di vaniglia e mandorle ricoperto con cioccolato bianco e amaretti
USA – “Bacche di Marsala” di Kelly Chu e Doran Matthew Cook della gelateria Cirsea a Charleston, un gusto di gelato al miele e vino marsala, con un’aggiunta di limone e formaggio di capra, completato da un infuso di marmellata alle more e biscotti.
USA – “Fichi caramellati” di Spin Mlynarik della gelateria Black Market Gelato a North Hollywood, Gelato al Fior di Latte, marmorizzato con fichi caramellati.
CANADA – “Cioccolato al bourbon con noci pecan candite con sciroppo d’acero” di Tammy Giuliani della gelateria Stella Luna Gelato Cafè a Ottawa, Cioccolato e bourbon con note di vaniglia, albicocca e caramello. Uno strato di ganache al cioccolato fondente e noci pecan candite con sciroppo d´acero aggiungono un pizzico di croccantezza.
CINA – “Tèlato” di He Quingxia e Dianmond Xu della gelateria Ci Gusta! a Shenzhen, un gelato con sapori combinati di gelsomino e tè Liupao.
CINA – “Love of Rose” di Guo Hongwu della gelateria Ami Gelato a Zhangzhou, un gusto alla rosa, sale marino e formaggio, dedicato alla sua amata moglie, che era una grande appassionata di gelato.
LIBANO – “Rose Loukoum” di Nathalie Masaad e Walid Boustany della gelateria Caprices Du Palais a Keserwen, Un gelato al latte con infusione di acqua di rose e sciroppo di rose, guarnito con il lokum alle rose (una gelatina tipica turca).
ITALIA – “Pistacchio” di Francesca Mombelli e Cinzia Gazzolo della gelateria Il Vizio del Gelato a S. Nicolò (PC), con “Pistacchio” hanno deciso di portare il gusto preferito dei loro clienti.
ITALIA – “Pistacchio” di Alessandro Crispini della Gelateria Crispini a Spoleto (PG), un gusto classico da una delle gelaterie storiche dell’Umbria.
ITALIA – “Crema di latte all’olio extra-vergine di oliva” di Alessandro Leo della gelateria Alexart a Corato (BA), una particolare messa in mostra del meraviglioso olio d’oliva della sua regione, combinato in maniera inaspettata.
ITALIA – "Pistacchio" di Bruno Di Maria del Ristorante Madison a Realmonte (AG), pistacchio biologico con un pizzico di sale marino per questo gusto tutto siciliano.
ITALIA – “Mandorlivo” di Francesco e Salvatore Manuele della gelateria Nuova Dolceria a Siracusa (SR), un pregiato gusto al fior di latte e mandorle, olio extra vergine d’oliva, scorza di limone e un accenno di variegazione di agrumi e olive candite.
ITALIA – “Sapore d’Amatrice” di Daniele Mosca della gelateria Il Gelatiere a Amatrice (RI), gusto di ricotta con miele di noci e arachidi, prodotti della terra che ha dovuto abbandonare. Ha sfortunatamente perso la sua gelateria in seguito al terremoto disastroso che ha colpito Amatrice nel 2016.
ITALIA – “L’anima dell’Alto Adige” di Elisabeth e Alexander Stolz dell’Osteria contadina Hubenbauer a Varna (BZ), sorbetto creato con l’utilizzo di ingredienti prodotti dalla famiglia Stolz con una base di mele tirolesi e aromatizzato con pane tostato e speck.
ITALIA – “Latte e menta selvatica” di Silvia e Lara Pennati di Formazza Agricola a Formazza (VB), una creazione alla menta selvatica e ingredienti locali forniti direttamente dalla loro fattoria (km 0).
ARGENTINA – “Mela cotogna alla crema” di Santiago e Riccardo Nieto della gelateria Portho Gelatto a San Juan, gelato alla mela cotogna con pistacchio croccante.
BRASILE – “Grandiflorum” di Filipe Carniel e Mary Cellura della gelateria MU Gelato Shop a Florianapolis, cupulate (cioccolata ottenuta con semi di cupuaçu arrostiti) combinata con un sorbetto di polpa di Capuaçu.
AUSTRIA – “La Regina dell’estate" di Katarina Rankovic, Manuela Strabler e Linda Peterlunger della gelateria Eismanufaktur Kolibrì a Wolfurt, Gelato naturale, fresco e light; fatto a mano con yogurt fresco e succo di lime con l´aggiunta di un pizzico di buccia di lime biologico, more e menta fresca del nostro giardino.
GERMANIA – "Tributo alla Serenissima" di Guido e Luca De Rocco della gelateria Eiscafé De Rocco a Schwabach, Sorbetto all’uva fragola delle campagne venete e noci caramellate finemente secondo la tradizione Zoldana degli antichi Caramellari.
GERMANIA – “Mandorla d’oro” di Ezio Piccin e Fabio Cividino della gelateria Caffè e Gelato a Berlino, Gelato alla mandorla aromatizzata con scorza d’arancio bio, una crema "dulce de leche" salata con sale dell’Himalaya, arachidi pralinati e Dacquoise, una meringa Giapponese.
GERMANIA – “Fior di Mandorla” di Aurora Perenzin e Manuel Rütter della gelateria Eiscafè Arcobaleno a Stadtlohn, Un gelato di mandorle viennese, variegato con salsa di lamponi, arricchito con semi di girasole caramellati e ricoperti di cioccolato.
OLANDA - “Yogurt al miele con lamponi e noci” di Erik & Hermien Kuiper della gelateria De Ijskuip a Denekamp, Gusto realizzato con latte prodotto da mucche “Jersey” della fattoria De Ijskuip, miele di prima coltura – selezionato da apicoltori certificati - e variegatura di lamponi della vicina fattoria Krabbe. Tocco finale, l’aggiunta di noci caramellate di produzione propria.
UNGHERIA – “Il mio cioccolato” by Renáta Somogyi della gelateria Bringatanya Fagyizó di Gyenesdiás, Un sorbetto in cui convivono dolce e amaro: cioccolato fondente 70% Saothomè e frutto della passione del Sud America. Croccanti fiocchi di cereali ed una salsa al cioccolato artigianale completano la ricetta.
GRECIA – “Arachidi e Caramello Salato” di Dimitris Charalampous della gelateria Palladion di Rodi, Latte fresco ed una selezione di arachidi greche lavorate con caramello salato. La variegatura è stata realizzata con noccioline tritate e cioccolato al latte.
SLOVENIA – “Dark Smoke” di Ardit Ejupi della gelateria Sladoledarna Pingo a Šentilj, un gelato al cioccolato fondente affumicato con il legno di ciliegio, aromatizzato con il bourbon whiskey. Ricorda le botti del whiskey del Tennessee.

Gelato World Tour vanta il patrocinio del Ministero Italiano degli Affari Esteri e dello Sviluppo Economico , della Regione Emilia Romagna e del Comune di Rimini, ed è la prima competizione itinerante internazionale alla ricerca dei migliori gusti del mondo. Ha già fatto tappa in undici città nel mondo: Roma, Valencia, Melbourne, Dubai, Austin, Berlino, Rimini, Singapore, Tokyo, Chicago e Shenzhen, è diretta dalla prestigiosa Carpigiani Gelato University, il centro di formazione internazionale per i gelatieri di successo, e da Sigep – Italian Exhibition Group, da trentotto anni la più importante fiera nel settore del gelato e del dolciario tradizionale. A rendere possibile la Finale Mondiale i main partners: IFI, azienda leader internazionale nella produzione di vetrine per la gelateria; PreGel, azienda leader internazionale nella produzione di ingredienti per gelateria, pasticceria e caffetteria. Sponsor tecnici: il latte, lo yogurt e la panna ad alta digeribilità Zymil di Parmalat; Hiber; Medac; Metalmobil, Paperlynen Pal Caps; Cono Roma; Screams; Gelato Museum Carpigiani e Quartopiano suite restaurant di Rimini.
Media Partner: QN Quotidiano Nazionale il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno, il Telegrafo, quotidiano.net e Radio Gamma.

I numeri di Gelato World Tour (seconda edizione) dal 2015 ad oggi:
- 5 tappe internazionali in 3 continenti: Singapore, Tokyo, Chicago, Shenzhen e Berlino;
- Italian Challenge con 60 tappe tra il 2015 e il 2017;
- German Challenge con 3 tappe nel 2017;
- 7 Challenges in Europa;
- 3 Challenges in Nord America
- 3 Challenges in Sud America;
- 1800 gelatieri in concorso;

 

ALTRE NOTIZIE

CASTELVETRANO: DENUNCIATO L’AUTISTA DEL PULLMAN RIMASTO INCASTRATO TRA LA SBARRE DEL PASSAGGIO A LIVELLO
È stato denunciato dai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Castelvetrano, per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio,...
Leggi tutto
PANTELLERIA: MAXI SEQUESTRO DI HASHISH. TRE ARRESTI DEI CARABINIERI. C’E’ ANCHE UNA DONNA
I Carabinieri della Stazione di Pantelleria, nel fine settimana appena trascorso, hanno sequestrato 138 Kilogrammi di hashish, suddivisi in oltre 1.30...
Leggi tutto
MAZARA DEL VALLO. CONTROLLI A TAPPETO DEI CARABINIERI
I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, nei giorni scorsi, hanno svolto una serie di controlli del territorio incentrati principalmente sul...
Leggi tutto
Termini Imerese. A tavola con i Legumi: presentazione libro, conversazione, cena
Organizzato da BCsicilia, in collaborazione l’Associazione “Legumi siciliani” e la rivista “Sicilia Agricoltura” si terrà venerdì 10 dic...
Leggi tutto
Difendiamo il Terzo Settore che è un Patrimonio Sociale insostituibile Con ANAS
La  presidenza della Rete ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) dove avere appreso della conversione del Decreto legge fiscale, al Senato, c...
Leggi tutto
Sicurezza Alimentare pediatrica con ANAS Lazio
A Roma, nella sala convegni della sede operativa di Anas Lazio, unitamente a Anas Torrevecchia, cardiores, pane sociale e Ale for life si continuano l...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web