Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 24/07/2017 da Direttore

Alcamo: strepitoso successo per il cantautore Alessio Alessandra al Qubbi´ Bistrot Letterario

Alcamo:
Il Qubbì Bistrot Letterario di Alcamo «una vera e propria officina d´arte» come l´ha definita lo stesso Alessio Alessandra, una rara perla artistica, nel variegato mondo della musica, ha ospitato, il lancio della campagna di crowfunding del cantautore alcamese che con il chitarrista Giuseppe Rizzo e il pianista Vincenzo Alonzo, hanno offerto delle piccole perle di saggezza musicale rappresentate da alcune splendide e davvero originali canzoni che impreziosiranno l´album "Animale sociale".

Un titolo che è anche un manifesto artistico. Per dirla con Marco Ferrini «Aristotele diceva che l´uomo è un "animale sociale". L´uomo ha vitale bisogno di compagnia, di condivisione, di amicizia, di dare e ricevere affetto e amore. Noi siamo interdipendenti; è impossibile riuscire senza l´aiuto degli altri verso di noi. L´ambizione più profonda dell´essere umano è sentirsi necessario, importante, apprezzato e amato».
E le canzoni di Alessio Alessandra, con una rara e fantastica attenzione, come ha tenuto a sottolineare, al testo musicale, sono la risposta artistica e letteraria a questo bisogno umano e, più che altro, sociale. Ecco perché i suoi testi sono, necessariamente, il fiore all´occhiello di questo progetto che si appresta, senza dubbio e grazie all´aiuto di tutti, lo speriamo davvero, a diventare un vero e proprio caso discografico italiano.

C´è ricercatezza e sintesi nei testi del cantautorato alcamese e non solo... ci sono rare espressioni artistiche di nobili contaminazioni musicali e letterarie, sapienti e inattesi, rari fenomeni artistici, di giochi linguistici nel testo, allitterazioni che si incastrano ad assonanze e consonanze, parole che vivono, anche attraverso questo megafono che accompagna Alessio Alessandra nei suoi tour e nelle sue esibizioni canore, che si rincorrono e che già sono musica. Perché le parole sono di per sé musica anche senza le note. Ne è testimonianza tangibile il monologo che apre il suo testo di denuncia politica; il tetso che è sfogo all´indignazione per i proclami e le promesse non mantenute di questo strano mondo in cui vive l´animale politico, incapace di leggersi e di leggere la verità.
Perché la musica inizia da lì, fonde con il verso lungo e discorsivo, e, solo dopo, come afferma lo stesso Alessio Alessandra, si evolve nell´arrangiamento musicale e nell´esecuzione strumentale e si risolve, metricamente, dando cuore e vita a parole che non sono casuali.

Perché, quando ascoltiamo Alessio Alessandra stiamo parlando di un cantautore "impegnato", di canzone di denuncia, di canzone politica e di «parole che cedono il passo al cigolio».

Alessio Alessandra, che a differenza del suo navigatore, non smarrisce la via sul più bello, è schierato da sempre, attento alle problematiche del nostro tempo, critico, e con i suoi testi lo grida al mondo, ai suoi fedelissimi amici e ai suoi innamorati estimatori artistici.
«È una bella sensazione vedere che c´è gente che ti vuole bene e ti stima» afferma, nel corso di questa splendida serata Alessio Alessandra, mentre guarda e ci racconta del suo tavolo verde, la sintesi dei suoi oggetti simbolici; non portafortuna ma sintesi del suo impegno e del modo originale di concepirsi nel mondo assai complesso della musica e della canzone.
Non c´è dubbio. Quelli di Alessio Alessandra sono messaggi chiari! Dietro a questa ineguagliabile tecnica linguistica, dietro questa fantastica ricercatezza, anche nella modalità del canto e dell´utilizzo della musica, c´è la canzone con tutta la sua forza, i suoi significati, la sua identità! La canzone, le cui parole sensibilizzano e al contempo, come afferma lo stesso cantautore, responsabilizzano.
Le sue parole viaggiano nell´aria e ci rincorrono mentre siamo affaccendati nella quotidianità della nostra vita!
Dietro a tutta quella tecnica c´è la sensibilità dell´autore che è capace, con una abilità tutta sua (l´abilità degli artisti in una famiglia di artisti), di fotografare, in modo spietato, la corruzione umana, sociale, politica, globale del nostro tempo e che saluta questo animale sociale come l´ultima cometa in un mondo che ha perso la via maestra.

Alessio Alessandra merita questo successo, merita vincere la scommessa che questo progetto ha voluto lanciare. Non lasciarlo solo è non solo un impegno umano, è, prima di tutto, una scommessa culturale alla quale non possiamo rinunciare.

 

ALTRE NOTIZIE

Decreto si sequestro urgente emesso dal Tribunale di Trapani riferibili a tre soggetti
Nelle giornate scorse, Agenti della Polizia di Stato in servizio presso la Divisione Anticrimine della Questura di Trapani e Finanzieri del Nucleo di ...
Leggi tutto
Antonello De Pierro, parla il poliziotto giornalista aggredito dal boss Spada e sanzionato incredibilmente dalla Polizia
E´ nota a molti la vicenda che ha coinvolto, suo malgrado, il presidente dell´Italia dei Diritti Antonello De Pierro e la sua famiglia, in...
Leggi tutto
Attivazione nuovi servizi per i volontari del Comitato di Alcamo di Croce Rossa
Due prestigiosi traguardi sono stati centrati dal Comitato di Alcamo della Croce Rossa.
Leggi tutto
IL SINALP SICILIA PROMUOVE IL PROGRAMMA PER L’INTEGRAZIONE E LA DIGNITA’ DELLE DONNE NEL LAVORO
IL SINALP SICILIA PROMUOVE IL PROGRAMMA PER L’INTEGRAZIONE E LA DIGNITA’ DELLE DONNE NEL LAVORO  Leggi tutto
Lega: Hopps nominata coordinatore enti locali per Sicilia
Sarà Maricò Hopps a coordinare gli enti locali del partito di Salvini in Sicilia. Mazarese, già candidata alle elezioni europee, ...
Leggi tutto
Casena Dei Colli sostiene i lavoratori con idee innovative al tempo di Covid
Al tempo del covid-19 gli imprenditori orientano la loro attività di produzione di beni e servizi tenendo conto di quelle che sono le norme che...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web