Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 21/06/2017 da Direttore

SICILIA, SIGLATO PRIMO ACCORDO PER RILANCIARE ECOTURISMO NELL’ISOLA

SICILIA,
Una biodiversità a tre punte, proprio come la Sicilia: l’offerta turistica del Radicepura Garden Festival alle pendici dell’Etna, l’impegno scientifico dell’importante realtà accademica dell’Orto Botanico di Palermo, il valore culturale del Giardino della Kolymbetra, bene demaniale gestito dal Fai (Fondo Ambiente Italiano), situato nella Valle dei Templi di Agrigento. Le tre strutture sono ufficialmente in rete, allo scopo comune di rilanciare il patrimonio botanico e paesaggistico della regione come attrazione unica nel bacino del Mediterraneo.

L’accordo, firmato il 19 giugno a Palermo, è la prima iniziativa condivisa che pone al centro dell’attenzione l’ecoturismo nell’Isola: «Non solo mare, storia e architettura, la Sicilia ha una lunga e straordinaria tradizione sui temi del paesaggio e del giardino, basti pensare alla bellezza degli agrumeti, delle aree interne, della varietà floreale – ha affermato Giuseppe Barbera, docente dell’Orto botanico palermitano – È necessario rilanciare, dopo anni di dimenticanza, questo prezioso bene verde che ci appartiene».

La convenzione – stipulata alla presenza del vicedirettore del “Centro Servizi Sistema Museale” dell’Ateneo palermitano Massimo Midiri – invita i visitatori a recarsi in tutt’e tre le strutture grazie ad agevolazioni negli ingressi, per un vero e proprio viaggio che ha come fil rouge i giardini: «Se c’è una terra che più di tutte custodisce la biodiversità del Mediterraneo, quella è la Sicilia – ha aggiunto il vicepresidente della Fondazione Radicepura Mario Faro, ideatore e organizzatore del Garden Festival – questa caratteristica può e deve aggiungersi all’offerta turistica che rende famoso il nostro territorio in tutto il mondo. Il Festival è nato proprio con questo obiettivo, che vogliamo raggiungere lavorando in sinergia con tutte le realtà che ci credono».

Anche Giuseppe Lo Pilato, direttore del Giardino della Kolymbethra, ha parlato di «trait d’union della botanica per tre aree strategiche della Sicilia ricche di interesse storico-culturale. Coinvolgere i visitatori in questo nuovo triangolo turistico significa offrire loro l’espressione più significativa del paesaggio agrario tradizionale, fonte dell’antica bellezza della Sicilia».

La firma dell’accordo ha avuto una testimone d’eccezione, la britannica Sarah Eberle, garden designer pluripremiata tra le più affermate a livello internazionale: «L’essenza del Mediterraneo è il suo clima – ha commentato – la sua varietà di specie botaniche, per coloro che come me vivono in altre latitudini, è simbolo anche di tempo libero e vacanza, dunque meta da visitare».
L’ispirazione al giardino mediterraneo è divenuta uno dei suoi punti di forza, come ha spiegato durante la lectio magistralis che nell’occasione ha tenuto all’Orto Botanico, e soprattutto durante il workshop che lo scorso weekend ha tenuto a Radicepura, visitando poi insieme ai partecipanti due siti siciliani che fanno parte del network nazionale Grandi Giardini italiani: quelli di San Giuliano a Villasmundo e di Villa Pennisi ad Acireale.

I PROSSIMI EVENTI
Questi i prossimi eventi di giugno promossi dal Radicepura Garden Festival: sabato 24, dalle 9.00 alle 18.00, il workshop curato da Lucia Scuderi, in cui l’illustratrice mostrerà e farà sperimentare ai partecipanti alcune tecniche, spesso non convenzionali, per realizzare immagini di piante e fiori dai colori brillanti con l’utilizzo degli acquerelli. Domenica 25 giugno doppio appuntamento nel Giardino della Dieta Mediterranea: alle 11.00 una chiacchierata sul mondo dei Cactus e delle Succulente condotta da Pietro Di Paola dei Vivai Cuba, e alle 12.00 e le lezioni di giardinaggio a cura di Alfio Leone. Dalle 18.30 alle 22.00 è invece il momento di Drop, l’aperitivo – con dj set, degustazione di vini e di cocktail a tema floreale – che permette di visitare i giardini nelle ore serali. Tutti i giorni, fino al 22 luglio è inoltre visitabile la mostra “Uno uomo d’alto fusto”, esposizione personale di Alfio Bonanno a cura di Gianluca Collica.

 

ALTRE NOTIZIE

A Palermo i librai incontrano gli autori a Villa Filippina
I librai incontrano gli autori a Villa Filippina” è il nome dell’iniziativa promossa dalla Associazione Librai Italiani - ALI Confcommercio Pal...
Leggi tutto
Oggi 12 giugno Giornata mondiale contro il lavoro minorile: le parole di Salvatore Nasca, Il Consorzio per l’Italia

Leggi tutto

Il Comune di Casteldaccia avvia i progetti di utilità collettiva (Reddito di cittadinanza)
Lunedì 14 giugno verrà avviato uno dei progetti di utilità collettiva PUC, "Mi prendo cura dell...
Leggi tutto
Abbattimento delle barriere architettoniche, alla scoperta dell’Isola che non c’è. Ma l’isola c’è o non c’è?

Leggi tutto

Nasce Sicily Music Conference | Meeting & Festival
Sicily Music Conference | Meeting & Festival la prima conferenza internazionale in Sicilia che nella primavera 2022 ospiterà una serie di i...
Leggi tutto
Trapani, sopralluogo in via D´Annunzio, a breve il ritorno alla normalità
Stamani, sopralluogo in via Gabriele D´Annunzio al quartiere Sant´Alberto dove in seguito ai lavori volti al ripristino dell´asfalto...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web