Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 11/04/2017 da Direttore

Grande cerimonia per il 165° anniversario della fondazione della Polizia di Stato

Grande
Si è svolta ieri mattina, nella suggestiva cornice di Piazza della Repubblica a Mazara del Vallo, la cerimonia per il 165° anniversario della fondazione della Polizia di Stato.

Alla manifestazione hanno preso parte le più alte cariche Civili, Religiose e Militari, i familiari delle Vittime del Dovere, i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato, le Rappresentanze sindacali, gli alunni di diversi Istituti scolastici e semplici cittadini, tutti accorsi per rendere omaggio alle Donne e agli Uomini della Polizia.

Una grande famiglia, quella della Polizia di Stato, che può contare, a livello nazionale, sul contributo di 99.051 poliziotti che quotidianamente profondono il massimo impegno per la tutela dei diritti del cittadino costituzionalmente garantiti, in quella che il Sig. Capo della Polizia ha definito, nel suo messaggio alle Questure, una missione civile.

Tanti i messaggi di auguri pervenuti per l’occasione e a cui è stata data lettura nel corso delle celebrazioni. Da quello del Presidente della Repubblica, che ha ringraziato la Polizia di Stato per l’opera svolta a tutela della sicurezza delle persone, del sereno esercizio delle libertà democratiche e della convivenza sociale, a quello del Ministro dell’Interno che ha espresso vivo compiacimento per lo sforzo profuso dalla Polizia in settori importanti quali quello della lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata in genere. 0

Nel suo discorso, il Sig. Questore della Provincia di Trapani dr. Maurizio Agricola ha inteso evidenziare le iniziative intraprese e i risultati conseguiti dalla Questura di Trapani nell’ultimo anno.

A partire dal contrasto alle organizzazioni criminali di matrice mafiosa. Nell´anno 2016, le strutture investigative della Questura di Trapani, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, hanno tratto in arresto in due distinte operazioni ben 17 esponenti di spicco dei mandamenti di Alcamo e Mazara del Vallo, evidenziandosi, ancora una volta, il tradizionale interesse della mafia di questo territorio verso il sistema degli appalti, con una pervicace condotta volta a condizionarne le libere aggiudicazioni a suo favore.

La Divisione Anticrimine della Questura di Trapani ha eseguito importanti sequestri patrimoniali, tra il 2016 e l’inizio del 2017, per un valore complessivo superiore ai 7 milioni di euro, nei confronti di personaggi organici al mandamento di Mazara del Vallo e riconducibili al latitante Matteo Messina Denaro.

In materia di contrasto alla produzione di sostanze stupefacenti, l´anno 2016 e i primi mesi del 2017, hanno fatto emergere, in tutta la sua gravità, il fenomeno della coltivazione di piante di cannabis indica, in migliaia individuate e sequestrate grazie a diverse operazioni di polizia, che hanno portato all’arresto di numerosi soggetti direttamente coinvolti nell’illecita coltivazione.

Non di minor rilievo è stato, inoltre, il contributo nel delicato settore del controllo del territorio. Nel corso del 2016 e nei primi mesi dell’anno in corso, l’obiettivo è stato quello di dare maggior impulso all’attività di prevenzione, potenziando i dispositivi disimpegnati nell’ambito della competenza territoriale della Questura di Trapani.

Tale obiettivo è stato conseguito con l’effettuazione di sempre più frequenti posti di controllo e di strategici posti di blocco, anche in considerazione delle recenti direttive emanate dal Sig. Capo della Polizia in materia di anti-terrorismo.

In tale ambito si è registrato un significativo innalzamento del livello della vigilanza rispetto al 2015, passando da 26.002 a 31.593 controlli sul territorio. Ed ancora, nell’ambito delle attività squisitamente a carattere cautelativo, l’articolato piano anti-rapina, effettuato grazie al collegamento con la nostra Sala Operativa dei sistemi di video-sorveglianza installati negli esercizi commerciali e mediante il raddoppio degli ordinari equipaggi di volante su quella fascia oraria particolarmente esposta a criticità.

Tale sinergia ha consentito di scoraggiare la recrudescenza degli episodi delittuosi in parola che, rispetto al 2015, hanno registrato nel 2016 un calo sensibile di quasi il 33% delle rapine e del 17% dei furti.

In tema di immigrazione, l´anno 2016, e parte del 2017, hanno fatto registrare un vertiginoso aumento dei flussi migratori; basti pensare che nel 2016 ben 21.314 sono stati i transiti presso l´Hot Spot di Trapani, con un aumento in percentuale del 164% rispetto al 2015. I primi tre mesi del 2017 confermano l´ormai consolidato trend attestandoci su 3267 immigrati accolti presso la precitata struttura.

Così come è sostanzialmente triplicato il numero di minori non accompagnati passando dai 455 del 2015 ai 1649 del 2016.

Infine la gestione dell´ordine pubblico. Nell´anno trascorso e in quello appena iniziato, la Questura di Trapani è stata chiamata a gestire una pluralità di eventi, da quelli sportivi a quelli di potenziali conflitti sociali ed ancora a quelli di grandi manifestazioni di massa, come il recente avvenimento che ha visto Trapani capitale regionale della XXII Giornata della memoria e dell´impegno, organizzata dall’Associazione “Libera” in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie, con la partecipazione di più di 5000 persone. Tutto ciò con quell´equilibrio, quella fermezza e con quel rispetto delle regole democratiche che contraddistinguono una grande istituzione come la Polizia Di Stato.

La manifestazione è poi proseguita con la consegna delle ricompense ed onorificenze a 13 poliziotti particolarmente distintisi per meriti di servizio.

La cerimonia è stata anticipata da un momento solenne dedicato ai caduti della Polizia di Stato ai quali il Sig. Questore e il Sig. Prefetto hanno reso gli onori con la deposizione di una corona di alloro alla lapide commemorativa sita nell’atrio principale della Questura.

 

ALTRE NOTIZIE

PANTELLERIA: STALKING, IN MANETTE UN 35ENNE ISOLANO
I Carabinieri della Stazione di Pantelleria hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di misura cautelare degli arresti d...
Leggi tutto
MAZARA DEL VALLO: CONTROLLI AI CANTIERI EDILI. DENUNCE E SANZIONI DEI CARABINIERI
I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Trapani, unitamente ai colleghi della Stazione di Mazara del Vallo, nell’ambito della campagna cong...
Leggi tutto
Partinico, nell’ambito dell’iniziativa il "Maggio dei libri" percorso letterario siciliano: da Verga a Danilo Dolci
Il "Maggio dei libri", è la campagna nazionale nata nel 2011 per avvicinare al mondo dei libri e della lettura, in quanto strumenti di crescita...
Leggi tutto
Al via la Fiera del Fumetto a Palermo, inaugurata Expo Comics & Games, giochi e divertimento fino a domenica
Un’esplosione di energia e colori a Palermo. E’ stata inaugurata la fiera del fumetto “Expo Comics & Games”. Grande affluenza da subito, tantissim...
Leggi tutto
FAVIGNANA: PENE DEFINITIVE DA SCONTARE. IN CARCERE 2 SOGGETTI
I Carabinieri della Stazione di Favignana hanno tratto in arresto due soggetti che devono scontare la pena in un istituto penitenziario per reati comm...
Leggi tutto
CASTELVETRANO: AUTO VA A FUOCO MA ERA SOTTO SEQUESTRO. DENUNCIATO IL PROPRIETARIO CHE CONTINUAVA AD USARLA
Nella giornata di ieri i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Castelvetrano sono intervenuti, unitamente a personale dei Vigili de...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web