Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 20/03/2017 da Direttore

Betitaly Maglie-Sigel Marsala Volley 3-2 (25-17/20-25/22-25/25-18/15-13)

Betitaly
Al termine di una grande partita, giocata su toni agonistici decisamente elevati da entrambe le contendenti, la Sigel può soltanto mordersi le mani. Restano infatti, della trasferta pugliese, solo un punto e tantovelato rammarico. Perché, se qualcuno avesse avuto qualche dubbio di tenuta dopo la gara di sabato scorso, è stato smentito senza ombra di dubbi. La squadra azzurra ha lottato allo spasimo. E, a un certo punto, è sembrata avere addirittura in mano le redini del match. Salvo poi cedere di misura al tie-break, paradossalmente per due errori consecutivi in fase conclusiva. Non è bastata una strepitosa Joelle M’bra, realizzatrice di ben 35 punti e servita a raffica dalle compagne che hanno subito intuito la sua mano “calda”. E non sono bastati i recuperi incredibili di Silvia Agostino, che in certi momenti è sembrata avere quattro braccia al posto delle due fornite dalla natura all’essere umano. Non è bastata una prova di squadra ad altissimo livello per portare a casa una vittoria che sarebbe stata preziosissima. Anche se, ragionando onestamente, nemmeno il punto conquistato è da gettare via. Brave tutte le ragazze azzurre. Brave per la mentalità con la quale sono scese in campo. E brave per la continuità data alla loro prestazione, anche se l’alternanza di punteggio potrebbe far pensare il contrario. Sarebbe bastato al tirar delle somme quel pizzico di fortuna che, nello sport come nella vita, non guasta mai. E saremmo qui a fare discorsi trionfali. Invece non ci demoralizziamo. E, come ogni volta, preferiamo guardare avanti. La Betitaly Maglie ha sofferto e, a un certo punto, è sembrata quasi rassegnata di fronte all’esplosività della M’bra e alla compattezza della compagine di Campisi, scesa in campo con la tradizionale formazione. Le salentine, sorrette nei momenti topici dall’esperienza della Kostadinova, hanno sudato sette camice per arrivare a sbrogliare una gara che era diventata poco più di un’intricata matassa. Hanno vinto, le rossoblù, il primo set. E, forse illudendosi, hanno ceduto nel secondo. Quando, sul finire dello stesso, proprio Joelle M’bra prima e Chiara Scirè dopo, hanno pareggiato i conti. Nel terzo set la Sigel ha costruito il proprio capolavoro. Dopo aver rimontato l’8-3 iniziale, grazie ai punti della M’bra e della Macedo e all’ace di Gloria Trabucchi, le azzurre hanno raggiunto il 9-9. Con Biccheri in campo nel ruolo di opposto e M’bra e Marcone di banda, ne è nata una frazione vibrante. Giocata punto a punto, con Maglie che dava la sensazione di poter allungare, ma che non riusciva a dare lo strappo vincente. Così, sul 16-16 iniziava la fase decisiva. Che vedeva la Sigel posizionarsi in corsia di sorpasso, senza più lasciarla. Il punto del 17-17, realizzato da Benny Marcone, mandava in confusione le padrone di casa. Che sbagliavano per due volte: prima con la Turlà che s’impappinava sotto rete e poi con la Russo che concludeva fuori di poco. Ci pensava quindi Angelita Centi a realizzare in maniera millimetrica. Lanciando la volata conclusa ancora da Joelle M’bra, che realizzava due punti consecutivi. Il quarto set costringeva Maglie a scendere in campo con l’acqua alla gola e la squadra salentina doveva impegnarsi allo strenuo per restare in partita e rimandare tutto al tie-break. Le padrone di casa agguantavano quei due-tre punti di vantaggio e potevano così imporsi di slancio nel finale. La quinta frazione, quella più drammatica, vedeva la Sigel rimontare il 6-4 iniziale. E scavalcare le avversarie, con un piglio decisamente superiore. Federica Foscari al posto di Chiara Scirè e Michela Buiatti al posto di Gloria Trabucchi e gara che si avviava alla battute conclusive sul filo di un equilibrio da tachicardia. Le azzurre sembravano però avere qualcosa in più. Ma il segreto vincente di Maglie era quello di crederci fino alla fine. Accaparrandosi così i favori della dea fortuna. Che consegnava alle rossoblù una vittoria voluta da entrambe, ma che, per necessità di cose poteva arridere solo a una delle due contendenti. Sul 10-10 Campisi rimandava in campo Chiara Scirè, per costruire l’assalto finale. Ma il destino stasera aveva deciso diversamente: finiva 15-13 per le padrone di casa che, come detto, mettevano i sigilli al successo grazie a due conclusioni errate delle azzurre. Poco male. Tanti applausi per tutte e tanta voglia di tornare subito in campo. Per riscattare una sconfitta che tale non può essere considerata. Avanti così ragazze!

Betitaly Maglie-Sigel Marsala Volley 3-2 (25-17/20-25/22-25/25-18/15-13)

Betitaly Maglie: Kostadinova 23, Russo 7, Giorgi (L), Ferro 14 , Turlà 2, Zanolla, Monti, Colarusso 15, Corna 13, Congedi, Dell’Anna, Mighali – All. Emiliano Giandomenico

Sigel Marsala Volley: Trabucchi 2, Centi 6, Scirè 11, Macedo 6, M’bra 35, Foscari, Biccheri 1, Marcone 14, Giuliani, Buiatti, Agostino (L) – All. Ciccio Campisi

Arbitri: Luca Pescatore, Matteo Mannarino

 

ALTRE NOTIZIE

Anniversario Guardia di Finanza, Sottosegretario Pucciarelli (Difesa): 247 anni di impegno economico-finanziario e non solo
“Dal 1774 il Corpo della Guardia di Finanza rivendica con orgoglio la propria appartenenza alla grande famiglia mili...
Leggi tutto
Accordo tra Unione Maestranze e Comune di Trapani: i locali dell´ex cartoleria Pons adibiti a nuova sede dell´Unione
Nuova sede per l’Unione Maestranze. Stamani il presidente dell’Unione Maestranze Giuseppe Sebastiano Lantillo e la dirigente del Comune di Trapani, Ar...
Leggi tutto
Rubrica: Ricordi di Sicilia “Amori Proibiti: La Fuitina… la fuga d’amore in Sicilia”
Accurrìti amici, accurrìti cummàri, vinìtimi, vinìtimi a cunfurtàri, nca a scialaràta ri ma fì...
Leggi tutto
Rubrica dell´Accademia: Ridiamoci sopra.., venerdì 18 giugno 2021
Lo sappiamo bene è lo dicono da sempre anche i maggiori esperti: ridere fa bene. E non solo, essere di buon umore ci consente di affrontare al ...
Leggi tutto
Sigel Marsala, l’opposto dalla mano pesante in dote a coach Delmati è l’americana Akuabata Okenwa
Rinforzo nel ruolo di opposto per la Sigel Marsala del nuovo corso Delmati! Akuabata Felisa Okenwa, opposto californiana alla primissima esperienza eu...
Leggi tutto
TRAPANI: FERMATO AD UN CONTROLLO SU CICLOMOTORE SENZA CASCO AGGREDISCE I CARABINIERI. ARRESTATO 51ENNE
Nei giorni scorsi i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto un 51 enne per il reato di resistenza a P...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web