Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Gusto il 20/02/2017 da Direttore

Assoenologi Sicilia: “Diamo voce ai territori, comunichiamo le diversità dei nostri vini”

Assoenologi
Valorizzare le diversità, dare voce ad ogni singolo territorio che, con la sua particolare vocazione, dà vita a vini dalle caratteristiche esclusive. E’ questo, secondo Assoenologi Sicilia, quello che la Sicilia del vino deve fare per dare ai propri prodotti una marcia in più, per offrire al consumatore un’esperienza sensoriale completa, alla scoperta delle mille sfaccettature dei prodotti siciliani.
Di questo hanno parlato sabato scorso gli enologi siciliani riuniti a Baglio di Pianetto, a Santa Cristina Gela (Pa) per una degustazione tecnica dedicata ai vini della Monreale Doc.
“Dal punto di vista vitivinicolo, ogni luogo ha una sua vocazione – spiega il Presidente di Assoenologi Sicilia, enologo Giacomo Manzo – Con questo non vogliamo dire che alcuni vini o alcune aree siano migliori o peggiori. Vogliamo evidenziare il fatto che la Sicilia è una terra ricca e varia, anche dal punto di vista pedoclimatico. Questo – continua l’enologo Manzo - porta alla nascita di vini dalle caratteristiche molto diverse fra loro: dai rossi più fruttati a quelli d’invecchiamento, dai bianchi freschi a quelli più sapidi e tiolici. Dobbiamo raccontare al consumatore questa diversità. Ogni vino, ogni territorio porta ad un’esperienza sensoriale diversa, crea nuova conoscenza, arricchisce il profilo dell’enologia siciliana. La diversità dei nostri vini per noi è un valore”.
Gli stessi enologi siciliani ne hanno fatto esperienza sabato scorso nel corso della degustazione tecnica che si è svolta a Santa Cristina Gela, presso l’azienda Baglio di Pianetto.
8 i vini in degustazione, tutti prodotti da rinomate aziende della zona ma rigorosamente anonimi per evitare che l’etichetta influenzasse la riflessione. I primi ad essere assaggiati sono stati tre bianchi del 2016: un Catarratto Chardonnay, un Grillo e un Grillo Chardonnay. E già dai primi momenti è emersa l’importanza del territorio che, con le sue caratteristiche, è capace di creare infinite versioni di uno stesso vino.
Si è poi passati ai rossi, con tre Monreale Doc del 2012, 2013 e 2014. Qui è stata sottolineata anche la vastità del comprensorio del Monreale Doc, cosa che porta anche in questo caso alla produzione di vini molto diversi fra di loro. A chiudere la degustazione sono state due cultivar internazionali, un Syrah e un Petit Verdot.
La degustazione è stata diretta dall’enologo Antonino Reina, Vice Presidente di Assoenologi Sicilia. Vi hanno preso parte, insieme a tanti enologi siciliani, anche Renato De Bartoli, Direttore di Baglio di Pianetto, e il dott. Mario Di Lorenzo, Presidente della DO Monreale.
“Non dobbiamo proiettare il consumatore verso una concezione monotematica del territorio L’enologia è una scienza che fa emergere il legame fra la pianta e il territorio. L’enologia è conoscenza – ha sottolineato Renato De Bartoli.
A questo proposito, Mario Di Lorenzo ha inoltre parlato del lavoro che si sta portando avanti per valorizzare il nome della Monreale Doc.
“La giornata è stata un’importantissima occasione di riflessione e di confronto. Sono emersi tanti aspetti che hanno destato l’interesse dei partecipanti – ha concluso il Presidente di Assoenologi Sicilia, Giacomo Manzo - Proprio dalla platea dei partecipanti è emersa la richiesta di ripetere l’esperienza della degustazione tecnica con la proposta di dedicarsi prevalentemente ai vitigni autoctoni, sia bianchi che rossi, richiesta che abbiamo intenzione di soddisfare al più presto”.

 

ALTRE NOTIZIE

CBD, droga o sostanza benefica? Ecco cosa dicono le normative
Sul tema Cannabis nel corso degli anni sono nate tantissime discussioni, soprattutto in merito all’eventuale legalità o illegalità di qu...
Leggi tutto
Raccolta di beneficenza per le famiglie bisognose organizzata da A.N.A.S
Sabato 28 Gennaio si terrà presso dei terreni siti a Villagrazia di Palermo, esattamente in Via Starrabba, un evento benefico dedicato alla r...
Leggi tutto
Al via alla formazione generale per i volontari del Servizio Civile Universale presso le sedi A.N.A.S.
Il 19 gennaio ha avuto inizio il percorso formativo generale per i volontari vincitori del Servizio Civile in Digital Generation ed Educare Digitale. ...
Leggi tutto
La guerra ai…”castelli di sabbia".
Abuso d’ufficio? A pensar male…
Questomondodimax e degli inseparabili Ciuk, Ciarlino Gustavo e Dari:
La satira è sempre stata segno di ironia e di libertà sia per l’autore che per la società. Le vignette non solo sono satira ma so...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web