Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 06/02/2017 da Direttore

Palme nane infestate alla Riserva dello Zingaro, il M5S lancia l’allarme

Palme
Trapani, 6 febbraio 2017 - E’ ancora allarme «punteruolo rosso» in Sicilia, questa volta a rischio moltissime palme nane della Riserva dello Zingaro, colpite da un probabile parassita infestante. La comunicazione è stata lanciata questa mattina dalla deputata del M5S nel Trapanese Valentina Palmeri che ha informato tutti gli organi competenti, tra questi l´Ente gestore della Riserva naturale dello Zingaro, e quindi il dirigente generale del dipartimento dello Sviluppo rurale, l’ingegnere Dorotea Di Trapani; l’assessorato Ambiente quello all’Agricoltura. La deputata Cinquestelle, già lo scorso ottobre, aveva denunciato una situazione similare nel parco archeologico di Segesta.

Le palme, da qualche anno a questa parte, sono vittime di una vera e propria ecatombe. Pensare che prima dell’avvento del punteruolo rosso, proprio le palme ponevano la Sicilia, nel settore vivaistico, in testa alla classifica nazionale, con un fatturato annuo di circa 100 milioni di euro. “Il danno economico stimato dai vivaisti – afferma Palmeri - ammontava già nel 2009 a circa 12 milioni di euro, sia per la mancata vendita che per le enormi spese sostenute nel vano tentativo di contrastare le infestazioni con miscele di prodotti fitosanitari”.

Nel caso del punteruolo e di tante altre specie, sarebbe stato importante bloccare l´ingresso o l´importazione di specie o di materiali rischiosi per la biodiversità naturale e agricola nella nostra Regione, appellandoci a tempo debito al principio di Precauzione. A tal riguardo, il Movimento 5 Stelle in Sicilia ha cercato di sensibilizzare il governo anche attraverso un convegno all´Ars (https://www.facebook.com/MoVimento5StelleSicilia/videos/1109080269141481/; mentre, a prima firma della parlamentare Palmeri è stato presentato, oltre un anno fa, un ddl che giace ancora in III commissione. I 5Stelle chiedono una urgente calendarizzazione e discussione.

Oggi le introduzioni di specie aliene patogene sono vera e propria emergenza, provocata dai continui scambi di materiali e merci da un Paese all´altro. Nel 2008, ad esempio, il costo sostenuto per il controllo delle specie aliene invasive e per rimediare ai danni da queste causati in tutta l’Unione europea, ha raggiunto un valore stimato compreso tra i 9,6 e i 12,7 miliardi di euro. Ma si tratta senza dubbio di un valore sottostimato considerando che molti Paesi hanno appena iniziato a calcolarne i costi (EC, 2009) e che spesso non si riescono a conteggiare le spese sostenute dai privati cittadini e i danni indiretti.

“Il punteruolo rosso – continua Palmeri - non è che la punta dell´iceberg di questo problema. Ogni anno infatti si verificano introduzioni di specie aliene che infestano, per esempio, il pomodoro, il nocciolo, le castagne, l’olivo ecc. Il problema sta a monte, e nonostante i protocolli per evitare l’introduzione di specie aliene ed i controlli, appare chiaro che ci troviamo di fronte ad un problema molto difficile da risolvere e gestire con i mezzi legislativi e di controllo attualmente messi a disposizione”. In conclusione, la deputata: “Bisogna porre rimedio con urgenza a questa propagazione indiscriminata di parassiti e/o patogeni alieni nel nostro territorio; fino ad oggi, in genere, per la risoluzione di questi problemi, ai costi si sono aggiunti altri costi che non hanno risolto nulla, perché da un lato si distrugge, si inquina e si spende allo scopo di uccidere i patogeni o di rimediare ai danni da loro provocati, dall´altro ne entrano continuamente altri attraverso varie modalità di ingresso”.

 

ALTRE NOTIZIE

Consegnati gli attestati CELI immigrati agli studenti che avevano superato gli esami a Milano
In occasione della sessione di esami CELI immigrati odierna, sono stati consegnati gli attestati emessi dell´Università di Perugia per gl...
Leggi tutto
Presentato all’ARS il Manifesto dei diritti e dei doveri dei beni culturali
Palermo, 30 novembre 2021 – E’ stato presentato questa mattina, nella sala “Mattarella” dell’Assemblea Regionale Siciliana, il “Manifesto dei diritti ...
Leggi tutto
CONTROLLI SU STRADA: CARABINIERI SEQUESTRANO UN AUTOCARRO CHE TRASPORTAVA RIFIUTI PERICOLOSI SENZA AUTORIZZAZIONE.
Nella mattinata di lunedì 29 novembre i Carabinieri della Compagnia di Alcamo e i Carabinieri Forestali del Centro Anticrimine Natura di Palerm...
Leggi tutto
Lo sport paralimpico va a scuola
“Lo sport paralimpico va a scuola”, è questo il nome del progetto promosso dall’associazione Sportivamente in collaborazione con l’istituto Bas...
Leggi tutto
SANTA NINFA: ANIMALI TENUTI IN CATTIVE CONDIZIONI IGIENICO SANITARIE. DENUNCIATA LA PADRONA DAI CARABINIERI
Nei giorni appena trascorsi i Carabinieri della Stazione di Santa Ninfa hanno denunciato una donna di 72 anni per il reato di maltrattamento di animal...
Leggi tutto
CUSTONACI: LITIGANO UBRIACHI IN UN BAR DANNEGGIANDO IL LOCALE. DENUNCIATI DAI CARABINIERI
Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di Alcamo sono intervenuti a Custonaci dove il gestore di un bar aveva chiesto l’intervento in qu...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web