Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 11/08/2016 da REDAZIONE REGIONALE

MARSALA - NUOVA ORDINANZA SINDACALE PER L’ATTIVITA’ DI INTRATTENIMENTO MUSICALE CAMBIANO ORARI E MODALITA’

Il Sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo, ha ieri firmato l’ordinanza, predisposta dal Commissario Capo della Polizia Municipale, Vincenzo Menfi, con la quale vengono rimodulate le linee guida e gli orari per l’attività di intrattenimento musicale e le diffusioni sonore nei locali pubblici, sia quelli all’aperto che al chiuso.
“Con questo provvedimento vogliamo regolamentare l’utilizzo dello spazio urbano e, al tempo stesso, dell’intrattenimento musicale al fine di assicurare la piena vivibilità del territorio – afferma il Sindaco Alberto Di Girolamo. Vogliamo in pratica favorire la civile convivenza garantendo agli operatori anche l’esercizio dell’attività ludica per i propri clienti e ai cittadini sia lo svago notturno che il riposo. L’ordinanza chiarisce alcuni aspetti tecnici e contiene anche tabelle con specifiche indicazioni cui si devono attenersi quanti diffondono musica sia al chiuso che all’aperto”.
Il nuovo dispositivo burocratico-amministrativo, preliminarmente, dispone che quanti sono in possesso di regolare autorizzazione di concessione di suolo pubblico rilasciata dal Suap non devono più ottenere altri permessi da parte del Comune per diffondere musica, fermo restando comunque che devono rispettare le norme contenute nel testo unico di pubblica sicurezza e che non debbono produrre inquinamento acustico.
L´ordinanza disciplina complessivamente la diffusione sonora nei locali all´aperto, in quelli al chiuso, nelle attività di somministrazione ambulante e nei chioschi e strutture similari. Per le attività al chiuso, fatto salvo il rispetto dei limiti di rumorosità previsto dalle norme vigenti, la diffusione di musica all´interno degli esercizi pubblici per la somministrazione di alimenti e bevande, sia dal vivo che riprodotta, con l´eventuale presenza di un DJ, è consentita dal lunedì al giovedì fino alla ore 01:00 del giorno successivo, e nelle giornate di venerdì, sabato e prefestive fino alle ore 02:00. La domenica e i festivi infrasettimanali il limite è fissato nell’una di notte. Sempre per quanto riguarda le attività al chiuso l´utilizzo di apparecchi radio televisivi e impianti similari è consentito fino alle ore 24,00 e comunque nel rispetto dei valori limiti assoluti previsti per legge.
I concertini musicali, gli intrattenimenti musicali e la diffusione di musica mediante impianti per la diffusione sonora, negli spazi all´aperto sia pubblici che privati, di pertinenza di esercizi per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, nonché quelli organizzati da Enti pubblici e/o privati, è consentita tutto l’anno con la differenziazione di due specifici periodi: dal 21 giugno al 21 settembre e dal 22 settembre al 20 giugno dell’anno successivo. Nel periodo prettamente estivo l’articolazione sarà dal lunedì al giovedì fino alle ore 1,00. Venerdì, sabato e prefestivi fino alle 2,00. La domenica e i festivi infrasettimanali fino alle ore 1,00 del giorno successivo. Dal 22 settembre al 20 giugno, dal lunedì al giovedì fino alle 24,00 e venerdì, sabato, prefestivi e festivi fino all’una del giorno successivo. Le attività all’aperto, ancora, entro 60 giorni a decorrere da oggi, data di pubblicazione dell’ordinanza, dovranno obbligatoriamente dotarsi di limitatori acustici. La mancanza di queste apparecchiature, trascorso tale termine, comporterà l’elevazione di sanzioni secondo quanto prevede la legge 689/91. Resta vietato ogni tipo di diffusione musicale, con qualsiasi mezzo, in ogni giorno della settimana nella fascia oraria compresa fra le ore 14,00 e le ore 17,00. Divieto di diffusione sonora musicale completo anche per le attività in forma ambulante. I Chioschi e strutture similiari per l’eventuale diffusione di musica si dovranno, invece, attenere alle norme di legge.
Nell’ordinanza concernente la disciplina dell’attività di intrattenimento musicale nel territorio, la numero 215 del 10 agosto 2016, sono anche – per la prima volta – inserite due tabelle con i decibel da rispettare da parte di chi esercita musica all’aperto o al chiuso.

 

ALTRE NOTIZIE

Questomondodimax e degli inseparabili Ciuk, Ciarlino Gustavo e Dari, l´Italia al voto
la vignetta esprime tutto ...
Leggi tutto
Corsi gratuiti con il progetto Giovani Sport e benessere cofinanziato dalla regione lombardia
Il progetto “Giovani Sport Benessere” - GSB coinvolge una partnership di n. 4 membri. E’ coordinato da Anas Lombardia con la partecipazione attiva di ...
Leggi tutto
“Salvini e Conte, pari sono...”
Nell’Italia dove ormai il senso proprio delle parole e la logica hanno perso la loro citt...
Leggi tutto
Torna "Sposa del Mediterraneo", la fiera degli sposi dal 1 al 9 ottobre 2022 al PalaGiotto di Piazza Chinnici a Palermo
Nove giorni dedicati al mondo del wedding. Dopo il successo delle passate edizioni, presso il Centro Fieristico PalaGiotto torna "Sposa del Mediterra...
Leggi tutto
Prevenzione pediatrica e posturale con ANAS in Campania
Domenica 2 ottobre, dalle ore  10,30 a Napoli, in Viale dei Pini 53, avrà inizio una giornata dedicata alla salute pediatrica e non, organizzat...
Leggi tutto
A Marsala i Carabinieri in azione per verificare al regolare fornitura di energia elettrica
Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Marsala, con l’ausilio dei colleghi della Compagnia di Intervento Operativo del XII Reggiment...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web