Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 06/08/2016 da REDAZIONE REGIONALE

PROGETTO S.P.I.N., TIRO CON L’ARCO PER ESORCIZZARE IL DISAGIO SOCIALE UN CORSO PER RAGAZZI DELL’AREA PENALE MINORILE O A RISCHIO ESCLUSIONE

PROGETTO
Organizzato da Euro e tenuto da Willy Fuchsova, tecnico della nazionale paralimpica

L’esercizio della concentrazione e un bersaglio da centrare lanciando una freccia. Metafora di un traguardo di vita forse non così distante: quello di ritagliarsi un ruolo positivo nella società.

Quindici ragazzi in affidamento ai servizi della giustizia minorile presso comunità-alloggio nelle aree di Palermo e Trapani e altri quattro giovani estranei all’area penale ma comunque a rischio di esclusione sociale hanno preso parte, nella Riserva naturale orientata Bosco d’Alcamo, a un corso di tiro con l’arco di 40 ore organizzato dall’associazione Euro di Palermo nel quadro del progetto “S.P.I.N. Sport, Partnership, Inclusion and Network”, finanziato dall’Unione Europea attraverso il programma Erasmus+ 2014-2020. Un’esperienza che hanno condiviso con alcuni operatori del parco avventura gestito nella riserva dall’associazione Vivilbosco, per un totale di 25 partecipanti.

A svelare a tutti loro le tecniche di base è stato un maestro d’eccezione, responsabile tecnico della nazionale paralimpica di tiro con l’arco Willy Fuchsova, che a Rio 2016 guiderà il team azzurro a cinque cerchi per la terza volta consecutiva dopo Pechino 2008 e Londra 2012.

Ieri pomeriggio nella riserva Bosco d’Alcamo, sul monte Bonifato, i novelli arcieri hanno dato vita all’evento conclusivo e hanno ricevuto gli attestati firmati dal presidente di Fitarco Sicilia, Giovanni Vanni, e dal direttore di Euro, Eugenio Ceglia. I ragazzi hanno potuto partecipare all’iniziativa gratuitamente, utilizzando le attrezzature fornite dall’organizzazione.

“La mia vita è stata difficile come la vostra – ha detto Fuchsova parlando ai ragazzi del corso – ma fin da piccolo ho sempre avuto un obiettivo, fare sport. A lungo, per varie ragioni, non mi è stato possibile seguire questa passione finché non mi è capitata una prima, piccola opportunità. Non me la sono lasciata scappare, perché un uomo che ha un obiettivo o un sogno è un uomo che sicuramente la strada non la perde”.

La pratica dello sport per favorire l’inclusione sociale di giovani con situazioni di disagio è il filo conduttore di tutto il progetto S.P.I.N., che comprende iniziative sia in Italia che all’estero attraverso partenariati nazionali e internazionali. Dal mare alla montagna, diverse le discipline interessate: vela, canoa, nuoto, nordic walking, orienteering, karate, calcio a 5 e tiro con l’arco. Il programma include anche insegnamenti di primo soccorso e di leadership nello sport, oltre a tavoli tematici transnazionali, workshop informativi e all’elaborazione di un manuale di raccomandazioni.

L’obiettivo accomuna 13 partner di sei nazioni diverse: oltre all’associazione Euro, che coordina come ente capofila, ci sono Uisp Sicilia, F.I.S.O. Sicilia, Società canottieri Trinacria e centri o fondazioni per la promozione dello sport da Regno Unito (Community Teachsport), Spagna (Centre for education), Grecia (la società calcistica del Paok di Salonicco) e Malta (FOPSIM - Foundation for the promotion of social inclusion). Ci sono inoltre alcuni partner associati: i Comuni di Palermo e Alcamo, il Dipartimento ministeriale per la Giustizia minorile, The province directorate of youth and sports di Denizli (Turchia) e A.S.T.E.R.I. (Grecia).

Attualmente si stanno svolgendo un corso di nuoto della UISP Sicilia rivolto a giovani delle comunità per i minori di Palermo e uno di canoa della Società Canottieri Trinacria per ragazzi in carico all’Ufficio di Servizio sociale per i minori di Palermo, mentre nel mese di agosto si realizzerà, nuovamente nella riserva Bosco d’Alcamo, un corso di orienteering gestito dalla F.I.S.O. Sicilia.

Inoltre¬, grazie al corso appena concluso, la disciplina del tiro con l’arco entrerà nel bouquet di servizi per la fruizione della riserva, che comprende già i percorsi a mezz’aria del parco avventura, il nordic walking, l’orienteering, la mountain bike, il trekking, l’archeo-trekking, i laboratori creativi e didattici.

 

ALTRE NOTIZIE

Rubrica dell´Accademia: Ridiamoci sopra.., venerdì 18 giugno 2021
Lo sappiamo bene è lo dicono da sempre anche i maggiori esperti: ridere fa bene. E non solo, essere di buon umore ci consente di affrontare al ...
Leggi tutto
Sigel Marsala, l’opposto dalla mano pesante in dote a coach Delmati è l’americana Akuabata Okenwa
Rinforzo nel ruolo di opposto per la Sigel Marsala del nuovo corso Delmati! Akuabata Felisa Okenwa, opposto californiana alla primissima esperienza eu...
Leggi tutto
TRAPANI: FERMATO AD UN CONTROLLO SU CICLOMOTORE SENZA CASCO AGGREDISCE I CARABINIERI. ARRESTATO 51ENNE
Nei giorni scorsi i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto un 51 enne per il reato di resistenza a P...
Leggi tutto
ALCAMO E CAMPOBELLO: INSOFFERENTI AI DOMICILIARI SI AGGRAVA LA PENA VANNO IN CARCERE
Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara hanno tratto in arresto, in ottemperanza ad un ordinanza di aggravamento d...
Leggi tutto
Trapani, Social Housing di via Pantelleria
Dopo il primo avviso con cui l´amministrazione comunale, d´intesa con l´IACP ha assegnato 12 delle 22 abitazioni componenti la palaz...
Leggi tutto
Finanziaria impugnata, Csa-Cisal: “Asu a rischio, confermata l´agitazione e subito il tavolo permanente per la stabilizzazione”
“Nonostante le rassicurazioni del Governo regionale sulle interlocuzioni con Roma, l´articolo 36 della Finanziaria regionale è stato impu...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web