Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 27/07/2016 da REDAZIONE REGIONALE

ASPETTANDO IL CAMPIONATO: STORIA, FATTI SALIENTI E PROTAGONISTI DEL DERBY DI MILANO

ASPETTANDO

 

Il derby Inter – Milan: una delle sfide calcistiche più
appassionanti e antiche di Italia che, da oltre un secolo, torna in scena sui
campi da gioco che nel corso del tempo hanno rappresentato la sede ufficiale
dei due club meneghini, regalando sempre grandi emozioni alle due tifoserie
avversarie.

 

La storica rivalità tra le associazioni calcistiche della
città di Milano ha inizio nel 1908, quando alcuni dirigenti del Milan
dell´epoca scelgono di distaccarsi dal club per dare vita all´Inter. Sin dai
primissimi anni di vita del neonato club nerazzurro, il contrasto tra le due
tifoserie appare evidente, soprattutto perché, almeno inizialmente, tra le fila
dei tifosi interisti si raccolgono persone appartenenti alla borghesia milanese
mentre quelle del Milan vanno ad accogliere le frange più popolari degli
abitanti di Milano, facendo della formazione rossonera quella percepita come
più vicina alla classe operaia.

Alcuni degli sfottò e degli epiteti nati all´epoca per
prendersi gioco dei tifosi della squadra avversaria sopravvivono ancora oggi,
tuttavia, va detto che la netta suddivisione delle due tifoserie sulla base
dello status sociale aveva cominciato a venire meno già a partire dagli anni
´60, quando il boom economico e il miglioramento delle condizioni di vita degli
italiani contribuirono a livellare le differenze sociali e a ridurre le antiche
contrapposizioni.

 

Oggi, gli incontri tra Milan e Inter continuano a
rappresentare uno degli appuntamenti più attesi e carichi di emozioni della
stagione calcistica, non solo per i seguaci dei due club, ma anche per tutti
gli appassionati di calcio, in Italia così come nel resto del mondo.

Le due società calcistiche di Milano, infatti, contano su un
numero molto elevato di sostenitori, anche al di fuori dei confini nazionali:
nel corso della loro lunga storia, le squadre hanno conquistato un palmarès di
tutto rispetto, che le pone ai vertici del calcio internazionale.

Entrambe le squadre militano nella Seria A, il livello
massimo del Campionato di calcio italiano, sin dalla sua introduzione, avvenuta
nell´annata 1929-30. Il Milan è stato retrocesso solo due volte nel corso della
sua storia e, in entrambe le occasioni, è riuscito a riconquistare la
promozione alla massima serie nel giro di un solo campionato. L´Inter, invece,
è l´unico club calcistico ad aver militato sempre ai vertici del Campionato
italiano e, ad oggi, non è mai stato retrocesso in Serie B.

 

Le due squadre hanno conquistato tutti i più importanti
titoli del calcio italiano e internazionale, aggiudicandosi Scudetti, Coppe
Italia, Supercoppe italiane, ma anche Coppe dei Campioni d´Europa e, dopo il
cambio di denominazione del torneo organizzato dalla UEFA, trofei della
Champions League.

Attualmente, sono stati disputati oltre 200 Derby della
Madonnina, così definiti in riferimento al simbolo di Milano, la statuetta
della Madonna che svetta sulla cima del Duomo. Per quanto riguarda i risultati,
va detto che il numero delle vittorie dei Rossoneri e dei Nerazzurri si
equivalgono (qui
la serie storica dei risultati Milan – Inter
), a testimonianza di uno
scontro che, da sempre, si svolge praticamente ad armi pari, rendendo ancora
più difficile prevedere l´esito dei match.

 

Inter e Milan si sono affrontante in campo per la prima
volta il 18 ottobre del 1908: in occasione di quel primo match, la neonata
formazione dei Nerazzurri non riuscì ad avere la meglio su quella dei
Rossoneri, che vinse per 2 a 0.

La partita di quel 18 ottobre fu solo la prima di una lunga
serie. Più di 100 anni dopo, la rivalità tra i due team meneghini continua a
incendiare le tifoserie sugli spalti dello Stadio Giuseppe Meazza (al secolo, Stadio
San Siro), rinnovandosi di partita in partita.

 

Sebbene la storia del Derby della Madonnina sia costellata
di match rimasti scolpiti nei ricordi dei tifosi, di grandi campioni che hanno
dato tutto sé stessi sul campo di gioco e di episodi a volte controversi, gli
incontri più interessanti sono sicuramente quelli avvenuti nell´ambito del
Campionato italiano, della Coppa Italia e dei vari tornei europei nel corso
degli anni ´60.

È proprio in quel decennio che le due squadre meneghine
registrano il numero maggiore di successi, grazie ad una formazione
particolarmente ricca di talenti e capitana da due grandi campioni del calcio
italiano: Sandro Mazzola per l´Inter e Gianni Riviera per il Milan.

Oltre agli Scudetti conquistati in casa, in quegli anni
arrivano anche i primi importanti titoli europei per le due squadre: nella
stagione 1962-63, i Rossoneri conquistano la prima Coppa dei Campioni guidati
da Nereo Rocco, uno dei più grandi allenatori della squadra. Nelle due annate
seguenti, è la volta dei Nerazzurri, che raggiungono la vetta del torneo
europeo conquistando due titoli consecutivi, nel 1964 e nel 1965, anche grazie
al genio del commissario tecnico Helenio Herrera.

Al massimo della loro forma, i due club di Milano danno vita
a match combattutissimi, attirando non solo l´attenzione dei tifosi italiani,
ma anche di quelli internazionali.

 

Per ben due volte, nel corso della storia della
stracittadina di Milano, il derby Inter – Milan è valso la conquista di un
importante titolo: il 3 luglio del 1977 il Milan supera per 2 a 0 l´Inter nella
finale che vale la vittoria della Coppa Italia. Diversi anni più tardi, il 6
agosto del 2011, il match della Supercoppa italiana vede proprio i Nerazzurri e
i Rossoneri scendere in campo a Pechino: ancora una volta sono questi ultimi ad
avere la meglio, superando di una rete la squadra avversaria.

 

Tra i protagonisti indiscussi dei Derby di Milano figurano
molti campioni entrati a pieno titolo nella storia del calcio italiano e nel
cuore di milioni di tifosi. Tra gli altri, si ricordano Paolo Maldini, che ha
disputato ben 56 stracittadine vestendo i colori del Milan e Javier Zanetti,
sceso in campo in occasione di 47 derby quando militava nelle fila dei
Nerazzurri.

















































A questi grandi nomi vanno aggiunti quelli dei capocannonieri
dei Derby della Madonnina, ovvero dei giocatori che si sono distinti per il
numero di reti segnate nel corso delle stracittadine. Per il Milan, il record è
detenuto da Andriy Shevchenko, con i suoi 14 gol, mentre per l´Inter dal
compianto Giuseppe Meazza (il grande campione al quale oggi è dedicato lo
stadio che ospita entrambe le squadre di Milano) con 12 reti messe a segno.

 

ALTRE NOTIZIE

Rubrica dell´Accademia: Ridiamoci sopra.., venerdì 18 giugno 2021
Lo sappiamo bene è lo dicono da sempre anche i maggiori esperti: ridere fa bene. E non solo, essere di buon umore ci consente di affrontare al ...
Leggi tutto
Sigel Marsala, l’opposto dalla mano pesante in dote a coach Delmati è l’americana Akuabata Okenwa
Rinforzo nel ruolo di opposto per la Sigel Marsala del nuovo corso Delmati! Akuabata Felisa Okenwa, opposto californiana alla primissima esperienza eu...
Leggi tutto
TRAPANI: FERMATO AD UN CONTROLLO SU CICLOMOTORE SENZA CASCO AGGREDISCE I CARABINIERI. ARRESTATO 51ENNE
Nei giorni scorsi i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto un 51 enne per il reato di resistenza a P...
Leggi tutto
ALCAMO E CAMPOBELLO: INSOFFERENTI AI DOMICILIARI SI AGGRAVA LA PENA VANNO IN CARCERE
Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara hanno tratto in arresto, in ottemperanza ad un ordinanza di aggravamento d...
Leggi tutto
Trapani, Social Housing di via Pantelleria
Dopo il primo avviso con cui l´amministrazione comunale, d´intesa con l´IACP ha assegnato 12 delle 22 abitazioni componenti la palaz...
Leggi tutto
Finanziaria impugnata, Csa-Cisal: “Asu a rischio, confermata l´agitazione e subito il tavolo permanente per la stabilizzazione”
“Nonostante le rassicurazioni del Governo regionale sulle interlocuzioni con Roma, l´articolo 36 della Finanziaria regionale è stato impu...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web