Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 29/06/2016 da REDAZIONE REGIONALE

MARSALA - CONSIGLIO COMUNALE, SI TORNA IN AULA ALLE 16 PER VOTARE IL PIANO RIFIUTI

MARSALA
Ancora una seduta fiume e incandescente in consiglio comunale. Ieri sera era in dirittura d’arrivo l’approvazione del Piano Rifiuti predisposto dalla ditta Esper; ma, dopo la discussione e la votazione degli altri emendamenti presentati (una buona metà dei quali sono stati approvati), s’è registrato l’immancabile ”colpo di scena” finale del venir meno del numero legale in sede di votazione e il rinvio dei lavori a questo pomeriggio, alle 16, in seduta di prosecuzione.
Un’altra seduta interminabile, una maratona di quasi 12 ore, quella di ieri sera, iniziata, di fatto, ancor prima delle 10 visto che nella prima mattinata s’era tenuta una conferenza stampa del Psi, alla presenza dell’assessore Lucia Cerniglia, in cui i due consiglieri socialisti Chianetta e Gandolfo hanno annunciato che erano contrari al Piano Rifiuti, che avrebbero chiesto la riproposizione degli emendamenti bocciati il giorno prima in quanto, secondo Michele Gandolfo, i tecnici del Comune avevano fatto degli errori nella nella predisposizione degli emendamenti che, in particolare, avrebbero avuto una valutazione politica (concordata con l’Amministrazione) e non prettamente tecnica. Una conferenza a cui ha partecipato anche il presidente del Consiglio Enzo Sturiano, il quale ha attaccato l’amministrazione e la Esper. "Ho perplessità –ha affermato- sulla “Esper”, la società che ha redatto il piano rifiuti su incarico dell’A.C., e soprattutto su alcuni soggetti che girano intorno alla Esper, come l´Associazione Eticologica, che potrebbe avere rapporti con la stessa Esper, dato che l´Amministrazione le ha dato in concessione dei locali a Palazzo Fici, non so a che titolo. Noi invece vogliamo che si ragioni con calma su un appalto che vale più di 100 milioni di euro".
E la seduta di consiglio, ieri mattina, prima del duro intervento di Giovanni Sinacori contro la Esper “per le gravi e inqualificabili accuse all’indirizzo del Consiglio e in particolare del consigliere Flavio Coppola per aver dichiarato che i progettisti del piano non sono ingegneri ma chimici o altro ancora”, s’è aperta proprio con la richiesta di Gandolfo di sospendere la trattazione dell’atto. Una sorta di ‘questione pregiudiziale’ in attesa di far chiarezza sulla legittimità dei pareri espressi, poi ritirata dallo stesso Gandolfo alla luce delle assicurazioni da parte dell’Amministrazione; mentre “piena solidarietà” al consigliere Flavio Coppola è pure giunta dal presidente Enzo Sturiano (“Sono state fatte pressioni ad un organo istituzionale e ciò e inammissibile. L’Esper non si può permettere di entrare in valutazioni politiche che competono solo al Consiglio”) e dal sindaco Alberto Di Girolamo: “L’Esper ha sbagliato a fare certe affermazioni, ma qualcuno forse li ha informati male di una sintesi, in fondo corretta, di una nota stampa diffusa dai nostri uffici”.
Solidarietà a Coppola anche da parte dei consiglieri Pino Milazzo (“Quello che ha dichiarato Flavio Coppola lo abbiamo detto un po’ tutti in aula. E’ un Piano che ci è giunto bello e impacchettato”); Ignazio Chianetta (“E’ diritto di ogni consigliere criticare un atto, portare avanti le proprie idee. Non possiamo permettere che questo piano porti ad un ulteriore aumento della tassa rifiuti”): Aldo Rodriquez (“Solidarietà a Coppola e condanna per tutte le pressioni che ci sono giunte, a partire da quelle di certe associazioni…”); Ginetta Ingrassia (“Mai era avvenuto che chi avesse un incarico da una Pubblica Amministrazione intervenisse così a gamba tesa contro il Consiglio e un consigliere. Mi auguro proprio che il rapporto con la Esper si esaurisca con la approvazione del Piano e non prosegua”); ed ancora Arturo Galfano, Calogero Ferreri, Giusi Piccione (“tante le pressioni psicologiche, non ultima che mi ha molto infastidito anche quella di Lega Ambiente”); e Linda Licari (“Il nome di Coppola è stato fatto in quanto nel comunicato stampa del Comune si citava solo il suo nome. Comunque, cattiverie ne sono state dette da una parte e dall’altra. E’ ora, però, di dare risposte alla città”).
A questo punto, il Consiglio (ha presenziato ai lavori anche l’ingegnere Salvatrore Genova, direttore tecnico di Esper) ha ripreso la trattazione e la votazione degli emendamenti (alcuni dei quali sono stati ritirati dai proponenti), approvandone (a maggioranza) quasi una metà. Tra questi, presentati da Gandolfo, lo spazzamento delle strade che viene ridotto da due giorni settimanali ad uno; l’istituzione di due ecocentri mobili e due nuove isole ecologiche presidiate; la previsione del 50% di mezzi elettrici o a metano; l’ottimizzazione del recupero dell’umido; l’istituzione di altre due isole ecologiche, la pulizia delle fontane, delle griglie, delle catidoie e cunette, delle aree adibite a fiere e mercati occasionali, delle aree cimiteriali e la creazione del netturbino di quartiere; ed infine, a garanzia dei lavoratori, la sostituzione del Comune all’azienda appaltatrice nel pagamento delle spettanze nel caso che la stessa non paghi gli stipendi entro il giorno 15 di ogni mese, come da contratto di categoria). Inoltre –a firma del Gruppo Democratici per Marsala- approvati, tra gli altri, gli emendamenti relativi alle premialità per gli utenti particolarmente attivi e quello per la pulitura delle spiagge libere dei litorali nord e sud.
Dopo la votazione degli emendamenti, le dichiarazioni di voto dei capigruppo consiliari e le assicurazioni del vicesindaco Agostino Licari: “Questo è un piano trasparente, che porta alla riduzione dei costi per tre milioni di euro. Non so in base a quali elementi si voleva far credere che le tasse aumenteranno" .
L’opposizione ha anticipato di non partecipare al voto sottolineando, in particolare, con Sinacori “che l’Amministrazione verrà giudicata dai cittadini quando vedranno arrivare le prossime bollette e quando vedranno come funzionerà il servizio” e con Aldo Rodriquez, il quale ha rimarcato come “per l’Amministrazione sarà la vittoria di Pirro”. Infine, il vicepresidente Arturo Galfano, dopo aver chiesto ed ottenuto dal sindaco l’assicurazione del mantenimento dei posti di lavoro per tutti i dipendenti e che non ci sarà un solo euro di aumento per i cittadini e che l’Esper terminerà qui il suo incarico, ha anticipato il suo voto favorevole, come hanno pure fatto i consiglieri Ferreri, Licari, Marrone e Di Girolamo.
Da parte sua, il Sindaco ha ringraziato il Consiglio per la collaborazione resa al miglioramento del piano, scusandosi ancora una volta per l’incidente di percorso delle accuse della Esper al consigliere Coppola (“il piano non era Vangelo” –ha sottolineato- e se qualcuno parlasse meno sarebbe meglio”).
A questo punto, però, in sede di votazione finale, il colpo di cena conclusivo. I voti favorevoli sono stati 15 su 15 consiglieri presenti (Oreste Alagna, Ferreri, Chianetta, Marrone, Meo, Cordaro, Mario Rodriquez, Leonardo Coppola, Arcara, Di Girolamo, Cimiotta, Nuccio, Galfano, Galfano e Licari; ma i presenti sono risultati in numero inferiore a 16, il minimo previsto dalla normativa in vigore. La seduta è stata così rinviata di un’ora e poi, non essendo stato possibile ricomporre il numero legale, è stata rinviata ad oggi alle ore 16 quando sarà sufficiente il numero di 12 consiglieri, mentre alle ore 17,30 è in programma l’altra convocazione con all’ordine del giorno “Adesione del Comune al partenariato pubblico e privato denominato “Terra degli Elimi”, del territorio del comprensorio dell’Agroericino, della Valle del Belice, delle isole Egadi e della costa trapanese per candidarsi alle misure previste dagli emanandi bandi per l’utilizzo delle risorse previste dal Programma sviluppo rurale PSR 2014-2020”.

 

ALTRE NOTIZIE

Massimo Lanzaro pubblica “Il medico dell´anima”: nuovi approcci alla cura dei disturbi psicologici e psichiatrici post-pandemia
Lo psichiatra e autore Massimo Lanzaro presenta questa interessante e innovativa antologia saggistica, per riflettere su nuovi percorsi di cura e diag...
Leggi tutto
«Borderside – Psicoracconti»: il nuovo libro della scrittrice e psicologa Valeria Sassu che indaga sulle luci e ombre dell’animo umano
Storie di vita e di morte, di odio e amore, di unioni e abbandoni di anime in subbuglio Borderside – Psicoracconti racconta in maniera introspettiva ...
Leggi tutto
Conferenza Stampa di presentazione del progetto TRAP rivolto alle ragazze e ai ragazzi segnalati dall’Autorità Giudiziaria. Giovedì 29 settembre al porto di Catania
Giovedì 29 settembre alle ore 11,00 presso il porto di Catania, molo di Levante, presso il Mediterranea Yachting Club (https://maps.app.goo.gl/...
Leggi tutto
Pesi, il raffadalese Vincenzo Farruggia vince il campionato italiano nelle specialità Powerlifting.
Vincenzo Farruggia, 21 anni di Raffadali, è il nuovo campione italiano di Powerlifting specialità stacchi da terra. Il giovane pesista,...
Leggi tutto
Questomondodimax e degli inseparabili Ciuk, Ciarlino Gustavo e Dari, l´Italia al voto
la vignetta esprime tutto ...
Leggi tutto
Corsi gratuiti con il progetto Giovani Sport e benessere cofinanziato dalla regione lombardia
Il progetto “Giovani Sport Benessere” - GSB coinvolge una partnership di n. 4 membri. E’ coordinato da Anas Lombardia con la partecipazione attiva di ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web