Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 22/06/2016 da REDAZIONE REGIONALE

MATURITÀ, UNA DELLE TRACCE RIPORTA PARTE DEL DISCORSO TENUTO DA VITTORIO SGARBI NEL 2010 A SALEMI

MATURITÀ,
ROMA - Per il saggio breve o articolo di giornale dell´ambito storico politico il Miur ha indicato ai maturandi una traccia sul valore del paesaggio, riportando alcune dichiarazioni sul tema di Andrea Carandini, Salvatore De Settis, Claudio Strinati e Vittorio Sgarbi.
Di Sgarbi, in particolare, è stato citato il discorso che, da sindaco di Salemi, lo storico e critico dì´arte tenne nella cittadina siciliana l´11 maggio del 2010 per il 150° anniversario dell´Unità d´Italia, alla presenza dell´allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Si riporta qui di seguito l´intervento integrale di Vittorio Sgarbi


“Presidente, questa è la città da cui Garibaldi ha dichiarato l’Unità d’Italia, e lei è il primo Presidente della Repubblica Italiana che viene a Salemi a celebrare il passaggio dalla Monarchia alla Repubblica, in segno dei medesimi valori di unità che non sono segnalati soltanto dall’impresa garibaldina, ma dalla letteratura italiana.

Con il primo poeta italiano che ha scritto nella nostra lingua, Ciullo D’Alcamo, e dall’altra parte della Sicilia con Giacomo Lentini, e con essi Federico II, l’Italia si dà una identità della lingua e della civiltà letteraria.
Qualche tempo dopo sarà un grande siciliano ad indicare l’unità dell’arte italiana portando la sua lezione da Messina a Venezia, ed è Antonello da Messina. Il Rinascimento italiano segnala una identità italiana e la consacra. E così sarà per il barocco. E così sarà fino a quando Garibaldi la consacrerà sul piano geografico e politico. Quindi l’Italia, prima e al di là di immaginarie divisioni, è unità nella sua lingua e nella sua arte. L’Italia è unita dalla bellezza, che dalle Alpi fino alla Sicilia indica un unico spirito che è lo spirito italiano.

Detto questo ritengo importante citare la prima legge della Gazzetta Ufficiale, che recita: «Giuseppe Garibaldi, comandante in capo delle forze nazionali in Sicilia, su invito di notabili cittadini e sulle deliberazioni dei comuni dell’Isola, considerato che in tempo di guerra i poteri civili e militari debbono essere concentrati in un solo uomo, decreta di assumere, nel nome del re d’Italia Vittorio Emanuele, la dittatura. Firmato Giuseppe Garibaldi per copia conforme, e il Segretario di Stato Francesco Crispi».
E’ questo, firmato a Salemi, l’atto fondante la nostra Nazione, il nostro Stato la nostra Repubblica.

Sono il primo sindaco italiano che dal Nord è venuto a fare il sindaco in Sicilia convinto di avere trovato qui il bene e non il male. Male che si esorcizza con il museo della mafia, che è un museo della memoria, come quello dell’Olocausto, ed indica in quanto tale un male che va combattuto, contrastato, con la consacrazione dei martiri. Un museo dedicato a Leonardo Sciascia, con l’indicazione di «Salemi primo comune demafizzato», secondo la volontà del sindaco di indagare in maniera capillare le presenze mafiose a Salemi, inventariate le quali sono state mummificate e messe nel museo e sepolte per sempre.

Voglio solo richiamare al Presidente, come già feci con un piccolo ma per me non inconsueto stacco polemico in occasione nella sua visita in territorio di Salemi a Gibellina lo scorso anno, ricordando l’ex sindaco Ludovico Corrao che fece rinascere quella città dalla tragedia che fu il terremoto, l’articolo 9 della Costituzione, e gli chiedo oggi una promessa o un’attenzione particolare, perché un altro valore dell’Italia che è il suo paesaggio, sia rispettato. Quel paesaggio che è simbolo dell’unità più di ogni altra cosa, dal Nord al Sud, ma soprattutto nelle regioni meridionali dove il paesaggio è colpito e sfregiato da un vento di mafia che io per primo ho denunciato e di cui abbiamo prove certe.

E allora, Presidente, proprio nel percorso verso Calatafimi, avrà modo di vedere l’integrità del paesaggio violato da una serie di strumenti del demonio.
Nel richiamare la tutela dell’integrità del paesaggio e di quei luoghi del cuore e della storia come Salemi e Calatafimi, chiudo con le pagine dello scrittore Cesare Brandi: «Per andare a Mozia da Palermo, se uno vuol fare una delle strade più belle del mondo, prende da Costiera e passa da Castellammare, e quello che vede è così multiplo e diverso, come se invece di percorrere quelle poche centinaia di chilometri, ne facesse migliaia: tanto in poco spazio il panorama è variato e il mare si offre in modi così differenti e così belli. Per di più la strada è ancora poco alterata da vezzosi edifici moderni… lasciatemi dire che non si pagherebbe mai abbastanza per tenere questa costa, che è certamente la più bella della riviera, ancora intatta come ancora certo non lo è più la riviera né a Levante né a Ponente».

Chiedo al Presidente della Repubblica di aiutarci a difendere il grande paesaggio italiano».


(Nella Vittorio Sgarbi, Sindaco di Salemi, durante il discorso pronunciato l´11 maggio del 2010 innanzi al Presidente della Repubblica)

 

ALTRE NOTIZIE

Pallacanestro Trapani, al via il campionato Under 18
Dopo la partenza delle scorse settimane dei campionati Under 15 Eccellenza e Under 16 Eccellenza e successivamente di quello Under 20, inizia anche il...
Leggi tutto
Nasce a Trapani il Tavolo tecnico della Salute
Nasce a Trapani il Tavolo tecnico della Salute. A siglare l’intesa stamani con l’Azienda sanitaria provinciale 9, sono stati i sindacati confederali C...
Leggi tutto
Sul rinnovo green della flotta e sui porti Assarmatori incontra la Vice Ministra Bellanova
Il rilancio del trasporto marittimo e i progetti per rinnovare e rendere più efficiente il sistema portuale i...
Leggi tutto
TRAPANI. I CARABINIERI IDENTIFICANO L’AUTORE DI UN FURTO CON STRAPPO: DENUNCIATO UN 34ENNE
I Carabinieri della Stazione di Trapani, al termine di una attività di indagine, hanno denunciato R.F., cl.87, gravato da precedenti di polizia...
Leggi tutto
Decarbonizzazione delle isole minori della Sicilia, Sea Favignana annuncia la partecipazione al progetto
Una lettera all´ assessorato all´ Energia della Regione Siciliana per manifestare pieno sostegno alla proposta di pr...
Leggi tutto
Trapani, Inaugurato l´abbeveratoio di via Pepoli
Ieri sera, alla presenza di numerose autorità civili, militari e religiose nonché di diversi cittadini trapanesi, è stato inaugur...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web