Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 13/05/2016 da REDAZIONE REGIONALE

BRESCIA-PALLACANESTRO TRAPANI 70-63 (GARA 5), TABELLINO E CRONACA

BRESCIA-PALLACANESTRO
Basket Brescia Leonessa-Pallacanestro Trapani 70-63 (21-11; 44-27; 58-46)
Brescia: Passera 3, Fernandez 8, Cittadini 2, Bruttini 1, Alibegovic 13, Moss 10, Bushati 15, Hollis 18, Toté ne, Speronello ne, Bolis ne, Mobio ne,. All. Diana.
Pallacanestro Trapani: Mays 20, Renzi 12, Viglianisi 4, Filloy 7, Ganeto 3, Chessa 5, Okoye 9, Tommasini 3, Gloria, Molteni ne, Fontana ne. All. Ducarello.

Arbitri: Enrico Bartoli di Trieste, Christian Borgo di Dueville (VI) e Federico Brindisi di Torino.

BRESCIA. Orgoglio granata. Bisogna ammettere la forza e i meriti di Brescia, ma anche rendere l’onore delle armi a Trapani, che esce dai playoff a testa altissima. La serie finisce a favore della squadra lombarda e dopo una gara 5 così è, probabilmente, il verdetto più giusto. Rimane l’amarezza per una stagione finita presto, complice un settimo posto che sarebbe stato certamente migliore se non fossero arrivati troppi infortuni. Ma il bilancio complessivo è assolutamente positivo e Trapani può essere soddisfatta per tutto quello che è riuscita a produrre: prima, storica, partecipazione ai playoff in A2 e record di punti in stagione regolare, ma anche una bellissima figura fatta nella post season.
Brescia parte meglio e si costruisce subito il 9-2, dopo il canestro iniziale di Moss. L’atmosfera è infiammata, come si addice a una gara senza domani: le percentuali in attacco delle due squadre non sono eccelse e la zona dei padroni di casa mette in difficoltà i granata. Moss e Renzi iniziano a segnare (9-7 al 5’), mentre Hollis mostra di essere in partita più che nelle prime quattro partite della serie, sospingendo i lombardi ancora avanti nel punteggio. Brescia è più viva e Bushati la issa in alto con due conclusioni di fila da oltre 6.75 (19-7 all’8’). Nel finale del primo periodo, la formazione granata trova l’abbrivio giusto per limitare i danni (12-0 il break a favore dei bresciani nella parte centrale del parziale) e, nonostante delle percentuali al tiro non proprio positive, riesce ad andare al primo riposo sul “meno 10”.
All’inizio del secondo parziale, Trapani conferma al sua imprecisione offensiva e non rintraccia la strada per limare lo svantaggio. I granata consumano quasi subito il “bonus” e Brescia può andare in lunetta dal 12’. Il problema principale rimane, però, fare canestro: è una serata in cui la stanchezza si fa sentire molto di più dal lato granata e gli effetti sul punteggio si fanno sentire (34-16 al 16’). Bisogna attendere 1’44” dall’intervallo più lungo per annotare un canestro da “tre” dei granata che non sia di Mays: è Filloy ad esserne protagonista, ma è troppo poco per far davvero rientrare Trapani nel match, almeno per il momento.
Ci vuole uno sprint emotivo per restituire speranze concrete ai granata, che hanno soprattutto il problema di trovare dentro se stessi un supplemento di energia fisica. Il segnale arriva, con un recupero che regala un filo di inerzia, ma una schiacciata di Hollis riporta i padroni di casa sul “più 16” (47-31). Trapani tira fuori tutto l’orgoglio possibile, piazzando un parziale di 3-13 e rimettendo tutto in discussione (47-40 al 25’). Ma le percentuali al tiro sono sempre troppo basse per pensare di mettere il naso avanti. Brescia capisce l’antifona, “battezza” tutti gli attaccanti granata e con sforzo relativo si riporta sul “più 14” (54-40 al 27’). Un altro sussulto granata sospinge il quintetto di Ducarello a ridurre di nuovo le distanze, ma un’azione da 4 punti di Alibegovic restituisce serenità ai bresciani, sul finire del terzo quarto.
Nel periodo conclusivo, resta solo da aggrapparsi alla forza morale, senza pensare più a null’altro. Al 33’ è 60-47 e la serie sembra sfuggire via definitivamente. Trapani non molla mai, lotta con ogni risorsa, ma le forze sembrano davvero scarseggiare, incidendo sulla pericolosità offensiva. Non bastano i tiri pesanti di Filloy, Chessa e Mays per rimettere davvero in discussione il match, anche se i granata arrivano a “meno 6” (al 37’ è 62-56). Moss respinge, infatti, l’assalto granata con un tiro dall’angolo da oltre 6.75. E’ proprio il più esperto americano di Brescia che fa la differenza nei minuti finali, che premiano i padroni di casa. Dopo tanta battaglia, è la squadra di casa a festeggiare l’approdo ai quarti di finale, ma gli applausi sono anche e soprattutto per Trapani.


Gianluca Tartamella – Responsabile Comunicazione Pallacanestro Trapani

 

ALTRE NOTIZIE

Rubrica dell´Accademia: Ridiamoci sopra.., venerdì 18 giugno 2021
Lo sappiamo bene è lo dicono da sempre anche i maggiori esperti: ridere fa bene. E non solo, essere di buon umore ci consente di affrontare al ...
Leggi tutto
Sigel Marsala, l’opposto dalla mano pesante in dote a coach Delmati è l’americana Akuabata Okenwa
Rinforzo nel ruolo di opposto per la Sigel Marsala del nuovo corso Delmati! Akuabata Felisa Okenwa, opposto californiana alla primissima esperienza eu...
Leggi tutto
TRAPANI: FERMATO AD UN CONTROLLO SU CICLOMOTORE SENZA CASCO AGGREDISCE I CARABINIERI. ARRESTATO 51ENNE
Nei giorni scorsi i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno tratto in arresto un 51 enne per il reato di resistenza a P...
Leggi tutto
ALCAMO E CAMPOBELLO: INSOFFERENTI AI DOMICILIARI SI AGGRAVA LA PENA VANNO IN CARCERE
Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara hanno tratto in arresto, in ottemperanza ad un ordinanza di aggravamento d...
Leggi tutto
Trapani, Social Housing di via Pantelleria
Dopo il primo avviso con cui l´amministrazione comunale, d´intesa con l´IACP ha assegnato 12 delle 22 abitazioni componenti la palaz...
Leggi tutto
Finanziaria impugnata, Csa-Cisal: “Asu a rischio, confermata l´agitazione e subito il tavolo permanente per la stabilizzazione”
“Nonostante le rassicurazioni del Governo regionale sulle interlocuzioni con Roma, l´articolo 36 della Finanziaria regionale è stato impu...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web